RICETTE sfiziosita'


Categoria: sfiziosita'

Ricette della Baronia


 

Testo di Giovanni FancelloEsperto e docente di storia della gastronomia sarda. Autore di numerosissime pubblicazioni, fra le quali citiamo: Sabores de Mejlogu, Sardegna a tavola, Il pesce povero, Le erbe selvatiche, Le spezie. Collabora alle pagine gastronomiche delle più importanti testate giornalistiche sarde. Vincitore del concorso internazionale  “Premio Marietta” di Pellegrino Artusi.

 

AGNELLO CON LE OLIVE

INGREDIENTI per 4 persone

1 kg. di carne di agnello; 5 cucchiai di olio extravergine di oliva; due  bicchieri di vino bianco casalingo; trito aromatico di aglio e prezzemolo; una cipolla; due manciate di olive casalinghe; sale.

PREPARAZIONE

Tagliate la carne a pezzi e sistematela in una capace pentola. Versatevi l’olio e salate leggermente. Ponete la pentola sul fuoco e fate rosolare  a fuoco vivace. Dopo circa dieci minuti condite con il trito aromatico e continuare la cottura. Appena le erbe sprigionano il loro profumo aggiungete le olive ed il vino. Mescolate  la carne, col mestolo di legno, di tanto in tanto. Continuate la cottura per altri venti minuti e a pentola coperta. Scoperchiate, controllate la cottura e servite caldo con il sughetto concentrato.

CINGHIALE IN AGRODOLCE

INGREDIENTI Per 4 persone

Kg. 1 di carne di coscia; un bicchiere di olio extravergine di oliva; una cipolla; due spicchi d’aglio in camicia; rametto  di mirto; rametto di timo; un dl di aceto casalingo; un cucchiaio di zucchero; due bicchieri di vino rosso; un mestolo di pomodoro casalingo; sale e pepe

PREPARAZIONE

In una pentola versate l’olio e fare  soffriggere leggermente la cipolla tritata. Aggiungete  la carne tagliata a dadini e fatela rosolare per bene. Condite con il  mirto, timo e l’aglio; Salate, pepate e continuate la cottura per circa 30 minuti. Bagnate con il vino e l’aceto, spolverizzate con lo zucchero e fate concentrare dai liquidi. Aggiungete infine il pomodoro e continuate la cottura ancora dieci minuti. Bagnate con dei mestoli di acqua calda se risultasse troppo asciutta e la carne non ancora cotta. Appena raggiunta la risulterà morbida  servitela con il suo sughetto

GALLINA RIPIENA

INGREDIENTI Piatto per 6 persone

una gallina ruspante, spennata e sventrata; 70 g  di uva passa; 70 g di noci; cannella; due bustine di zafferano; 50 g. di pecorino grattugiato; 2 uova; pane grattugiato; trito aromatico di aglio e prezzemolo; mezzo bicchiere di latte; interiora della gallina pulite e tagliate a pezzetti (stomaco, cuore, fegatino); tre cucchiai d’olio extravergine di oliva due coste di sedano, due carote una cipolla, una foglia di alloro; sale;

PREPARAZIONE

Pulite per bene le interiora della gallina  e tagliatele a piccoli pezzi. Riscaldate l’olio in una padella e fatevi rosolare le interiora. Salate leggermente. Fate  intiepidire il soffritto e  mescolatevi le uova, il latte, il pecorino, il trito aromatico, zafferano noci, cannella, uva passa fatta rinvenire. Controllate la consistenza del ripieno ed aggiungete a piacimento il pane grattugiato, senza esagerare altrimenti il ripieno risulterà duro. Riempite la gallina e chiudete, cucendolo con ago e filo bianco, il buco. Riempite con abbondante acqua fredda una capace pentola e mettetevi la gallina, il sedano , le carote, alloro e la cipolla. Salate leggermente e portate a bollore. Raggiunto il bollore, schiumate il brodo e continuare la cottura (circa due ore) a fuoco lento con la pentola coperta.  Servite la gallina a pezzi con il ripieno e verdure di cottura.

POMPIA INTREA

INGREDIENTI Per 4 persone

una pompìa; 250 g di miele

PREPARAZIONE

Incidete per il lungo sa pompìa ed estraetene la polpa, che eliminerete.

Scottate la scorza intera  in una pentola  con acqua bollente per circa 10 minuti.

In un’altra pentola  riscaldate il miele, 250 g d’acqua e aggiungete poi sa pompìa

Continuate la cottura a fuoco leggero per circa un’ora a fuoco lento.

Infine scolate e lasciate  raffreddare. 

ZIDDINOS

INGREDIENTI Per 4 persone

400 g di semola fine; 250 g di miele; due cucchiai di strutto; acqua tiepida quanto basta; pepe

PREPARAZIONE

Sulla spianatoia distribuite la farina a fontana, versarvi in mezzo lo strutto e man mano,  acqua tiepida sufficiente per ottenere un impasto morbido ed elastico

Lasciatelo riposare per circa 30 minuti poi riprendetelo, lavoratelo e suddividerlo in tanti pezzi grandi come un mandarino.

Con il matterello stendere ogni pezzo in una sfoglia sottile.

Riscaldate il forno a 180 gradi e cuocetevi le schiacciatine finché saranno dorate.

Distribuitele poi in un piatto di portata e versate sopra il miele riscaldato nel frattempo.

Condite con pepe nero macinato al momento e servite. Sono ottime anche fredde.

Leggi news Sardegna  

 





Stampa Stampa | Categoria Altre ricette di questa categoria |



blog comments powered by Disqus