RICETTE erbaggi - zuppe


Categoria: erbaggi - zuppe

Bouillabaisse marsigliese


Ingredienti

1 scorfano 2 orate 300 g di totani già puliti 4 seppie pulite 400 g di scampi 500 g di cozze 500 g di vongole 4 pomodori 2 patate 2 cipolle 1 gambo di sedano 1 carota 150 ml di vino bianco 1 spicchio d'aglio 3 rametti di prezzemolo Olio extravergine d'oliva q.b. Sale q.b.

Preparazione

Per prima cosa pulite le cozze e le vongole: raschiate il guscio delle cozze con un coltellino o con una spugnetta metallica ed eliminate il bisso, sciacquatele sotto l'acqua corrente ed eliminate le cozze già aperte.

Fate spurgare le cozze in acqua e sale per almeno 2 ore (anche se l'ideale sarebbe una notte), cambiando l'acqua ogni mezz'ora.

Tagliate a pezzettini piccoli una cipolla, il sedano e la carota, dopo averli accuratamente puliti. 

Metteteli in una pentola, unite 1 litro e ½ d’acqua e le teste dello scorfano e delle orate. Salate e fate cuocere a fiamma bassissima per mezz’ora. 

Filtrate il brodo ottenuto attraverso un colino a maglie fini e passate nel passaverdure le teste dei pesci, in modo da ottenere una polpa liscia e omogenea.

Tritate finemente la cipolla rimasta con l’aglio e fateli rosolare in una casseruola capiente con tre cucchiai di olio. 

Unite i totani e le seppie lavati e tagliati a pezzi, salateli e bagnateli con il vino. Fateli cuocere a fiamma bassissima per 30 minuti. 

Tagliate a pezzi i pesci rimasti (scorfano e orate) e uniteli nella casseruola. 

Lavate i pomodori e tagliateli a pezzi, mentre le patate sbucciatele e tagliatele a fette sottili. Incorporateli ai pesci, salate e aggiungete la polpa e il brodo di pesce. 

Fate cuocere a fiamma bassa per circa 35 minuti, dopodiché unite gli scampi, le vongole, le cozze e proseguite la cottura per 10-15 minuti. 

Completate con il prezzemolo sminuzzato e servite in tavola. 

 

Informazioni

La bouillabaisse è una zuppa di pesce provenzale, il cui nome pare derivi da "boullir" (bollire) e abaisser (abbassare), perchè la vivanda deve essere cucinata a fuoco molto forte, ma ritirata subito dopo che ha preso bollore. La bouillabaisse ha infinite varianti, ma l'aragosta, i crostacei e i pesci fini sono un'aggiunta di quando il piatto sbarcò a Parigi nel 1789, iscritto nel menù del ristorante "Les Trois Frères Provencaux". I marsigliesi sono così fieri della loro zuppa, che nel 1980 hanno depositato il brevetto della ricetta originale, per difenderne l’autenticità. La bouillabaisse, nato come piatto povero fatto sulla spiaggia dai pescatori con i pesci meno pregiati della pesca, oggi vede entrare un’ampia varietà di esemplari e fra questi uno scorfano, parecchi pesci di carni sode, alcuni con carni delicate.

Leggi news Francia





Stampa Stampa | Categoria Altre ricette di questa categoria |



blog comments powered by Disqus