NOTIZIE dizionarietti


Categoria: dizionarietti

Gergo di ...Vino A/H


Abboccato leggermente dolce.

Acerbo - vino dalle caratteristche gustolfattive che ricordano il frutto non completamente maturo e che lascia la bocca eccessivamente acida.

Acidità - complesso dei diversi acidi presenti nel vino e che ne garantiscono la gradevolezza e la conservabilità.

Allappante - troppo ricco di tannini.

Amabile - dal sapore nettamente dolce.

Ampio - un vino che, dal punto di vista olfattivo, evidenzia una grande varietà di sensazioni odorose gradevoli e accattivanti.

Armonico - le componenti visive, olfattive e gustative sono in perfetto equilibrio.

Aromatico - ha profumo molto evidente.

Barrique - piccole botti di tradizione bordolese, della capacità di 225 litri, utilizzate per l’affinamento di vini di elevata qualità. Conferiscono al vino particolari profumi di spezie (vaniglia, liquirizia, cannella, caffè, cacao…)

Bocca - termine utilizzato per descrivere in sintesi l’insieme delle sensazioni gustative.

Bouquet - profumo unico e caratteristico di un vino, dovuto alla particolare combinazione delle sue diverse sostanze odorose.

Brillante - dal colore molto luminoso.

Brut - vino spumante caratterizzato dalla quasi totale assenza di zuccheri residui.

Caldo - si attribuisce ad un vino che, per il suo contenuto di alcol, da' una sensazione gustativa di calore.

Consistenza - fornisce la misura della ricchezza di componenti chimici presenti nel vino.

Corposo - ricco e con una buona struttura.

Corto - le sensazioni gustolfattive, una volta deglutito il vino, persistono poco tempo sia nel naso che al palato.

Cristallino - bianco limpido e trasparente.

Cru - vigneto che, per la posizione e la composizione del terreno, risulta vocato alla produzione di vini di qualità particolarmente elevata.

Decrepito - troppo invecchiato.

Degustazione - valutazione delle caratteristiche organolettiche di un vino attraverso i sensi della vista, dell’olfatto e del gusto.

Disarmonico - dal gusto sbilanciato.

Dolce - ricco di zuccheri, più che amabile.

Duro - le sensazioni date dalle componenti dure, tannini, acidità e sali minerali, hanno la prevalenza su quelle date dalle componenti morbide, zuccheri, alcol e polialcoli.

Equilibrato - con giusto rapporto tra sapore e aroma.

Erbaceo - dai profumi vegetali.

Estratti - quanto rimane del vino una volta eliminata la parte acquosa, la loro quantità fornisce un’indicazione sulla complessità gustativa.

Finale - sintesi delle sensazioni che persistono in bocca dopo la deglutizione del vino.

Floreale - caratteristica di un vino nel quale prevalgono profumi leggeri e poco complessi.

Fragranza - sensazione olfattiva che richiama l’idea della pulizia e dell’integrità del frutto. Talvolta si riferisce anche al profumo che ricorda il pane appena sfornato e che si riscontra nei vini spumanti.

Fruttato - caratteristica di basilare importanza in un vino di qualità. Le sensazioni olfattiva e gustativa devono richiamare alla mente quelle dei frutti integri e ben maturi.

Grasso - vino ricco di sostanze estrattive. Questa sensazione è anche tattile e si riferisce alla densità del vino.

Leggi parole I/Z





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria