NOTIZIE


 NOTIZIA DEL GIORNO

Brutti-buoni

Il nome indica l'impasto grossolano e l'aspetto irregolare e ruvido che accompagna il sapore delicato di questi dolcetti tipici dell'area di nord ovest. La ricetta prevede l'impiego di molti albumi d'uovo, che sono il segreto della leggerezza del prodotto, e inoltre zucchero, nocciole, mandorle e...

La struttura dei menu

La struttura dei menu

L'ordine delle pietanze è la sintassi delle pratiche alimentari (la cucina ne è la morfologia, gli alimenti il lessico). Anche in questo campo, Jean-Louis Flandrin ha affinato il suo interesse, a partire...

Foodies nuovi profeti in cucina

Foodies nuovi profeti in cucina

Qual'è il cibo più o meno buono, più o meno accettabile? In sintesi è una domanda e un punto sempre interrogativo su cosa ci sia dietro gli alimenti. A livello antropologico occorre...

Carciofo spinoso di Menfi

Carciofo spinoso di Menfi

Dello spinoso di Menfi si ha notizia almeno dall’Ottocento, il terreno dedicato si estendeva al tempo dal fiume Carboj all’attuale Riserva naturale Foce del Belìce. E’ una varietà autunnale, i primi...

La Verdura

La Verdura

Presente già in epoca primitiva nell’alimentazione dell’uomo, la verdura rappresenta simbolicamente la natura che produce generosamente e dona all’uomo cibi preziosi per la sopravvivenza. Nota alla cucina...

Prosciutto di Sauris IGP

Prosciutto di Sauris IGP

Questo nasce dalla tradizione più vera di un antico popolo che, isolato geograficamente, ha portato ai nostri giorni il sapore di una lavorazione semplice, ma estremamente gustosa. Il territorio del Comune di...

Metodo Champenoise

Metodo Champenoise

Tecnica per fare vini spumante, attribuita a Dom Perignon, chiamata classica o “Champenoise”. Consiste fondamentalmente nel filtrare un buon vino (grado alcolico non superiore a 11% vol.), imbottigliarlo aggiunge

Bignè e pasta choux

Bignè e pasta choux

Le sue origini sono umili e l'etimologia incerta: pare che il primo uso attestato del termine sia riferito a una tipologia di pane ripieno cotto sotto le ceneri. Due i tipi: fritto o ripieno. Il primo è un...

RANA la dea madre

RANA la dea madre

Di questo anfibio, molto apprezzato per le sue carni delicate esistono in Italia due specie buone a fini alimentari: la rana verde (Rana esculenta) e quella comune (Rana temporaria) appartenente al gruppo delle cosi...

Salmone affumicato o fresco

Salmone affumicato o fresco

È un ottimo pesce che ha la caratteristica di risalire i fiumi nel periodo riproduttivo per deporre e fecondare le uova in acqua poco profonde. Il salmone (salmo salar) vive nell’Atlantico e periodicamente si...

Melone purceddu d'Alcamo

Melone purceddu d'Alcamo

I meloni sono uno dei prodotti più importanti e antichi dell’agricoltura trapanese. Seminati a maggio, si raccolgono a partire dal mese di giugno e la loro caratteristica più importante è la...

Decorare la tavola

Decorare la tavola

La decorazione del luogo dedicato al consumo di un pasto è in genere realizzata con fiori di stagione, dando la preferenza a quelli dal profumo tenue e dai colori variati: rose, ortensie, iris, dalie, gerani,...

Enrico VIII e gli sfarzosi convivi di corte

Enrico VIII e gli sfarzosi convivi di corte

A tavola i ghiribizzi di Enrico VIII si traducevano in richieste imprevedibili alla copiosa schiera di maestri dei fuochi e scalchi che attorniavano la sua mensa. A corte amava stupire i suoi ospiti con portate...

Noci energia per la mente

Noci energia per la mente

Juglans regia è il nome botanico della pianta da noce coltivata per i frutti e lo sfruttamento del legno. Nell’antichità intorno a questo albero maestoso, emblema di prosperità e protezione, si...

Dolci tradizionali Umbria

Dolci tradizionali Umbria

La tradizione dolciaria dell’Umbria rimanda soprattutto al Medioevo con Panpepati, Focacce lievitate, e dolci dai ripieni speziati, bagnati da vini passiti. In questa regione è possibile rintracciare anche...

Ficodindia dell’Etna Dop

Ficodindia dell’Etna Dop

Il Ficodindia dell’Etna DOP presenta una forma ovoidale, è ricoperto di spine e si caratterizza per la polpa succosa. Di colore variabile dal giallo all’arancio, fino al rosso, è il frutto di una pianta...

 RICETTE


 RICETTA DEL GIORNO

Pasta e ceci

Ponete i ceci in acqua fredda per un giorno. Scolateli e fateli cuocere in acqua senza sale a fuoco molto basso per circa tre ore. Preparate un soffritto con olio, aglio e un rametto di rosmarino, aggiungendovi poi pomodori sminuzzati, sale e pepe macinato...

Zuppa di fave con cicoria e pancetta croccante

Zuppa di fave con cicoria e pancetta croccante

Far rinvenire le fave secche in abbondante acqua fredda. Scolare le fave, metterle in pentola e coprirle con due dita d’acqua e la aggiungere cipolla a fette. Lessare a fuoco moderato a pentola coperta. Salare e...

Baicoli veneziani

Baicoli veneziani

Sciogliere il lievito con poco latte tiepido, aggiungere una piccola parte di farina e lo zucchero. Formare un panetto e lasciar lievitare coperto 30 minuti. Incorporare il resto degli ingredienti: il burro, il succo...

Pizza con ricotta

Pizza con ricotta

Impastate la farina con lo strutto, il sale e il lievito sciolto in acqua calda. Fate lievitare in luogo caldo per circa un'ora. Mettete in una ciotola la ricotta, le uova, lo zucchero, i chiodi di garofano macinati...

Piatti certificati Osteria Antica Piazzetta - S. Giovanni Rotondo (FG)

Piatti certificati Osteria Antica Piazzetta - S. Giovanni Rotondo (FG)

Preparare il pomodorini facendo soffriggere l'aglio e gamberetti .versare poi i pomodori tagliati a pezzetti. Far cucinare per 20 min circa e salare. Far bollire l'acqua per la pasta e cucinarla per il tempo di...

Faba alba del sic et faba nigra del non

Faba alba del sic et faba nigra del non

(Crema di fave) - Nel Medioevo le fave oltre ad essere un alimento erano usate anche per votare. Le bianche per dire si, le nere no. Curiosamente, gli scrutatori una volta effettuati i conteggi, spostavo le fave...

Focaccia di castagne di Romulus Augustulus

Focaccia di castagne di Romulus Augustulus

Sedicenne, Romulus Augustulus ultimo imperatore romano d'Occidente, fu posto sul trono dal padre Oreste, patrizio e capo dell’esercito. “Regnò” per soli due anni, a causa del rifiuto da parte del genitore, di...

Pomodori in chenef (ripieni) di Francesco Leonardi

Pomodori in chenef (ripieni) di Francesco Leonardi

Ingredienti: Pomodori – pane – brodo – carne di pollo – burro – grana – cipolla – carota – pancetta – prosciutto sale – pepe. Preparazione: Lavate ed asciugate dei pomodori, togliete il loro interno e metteteli a...

Succo d’uva

Succo d’uva

Prendete dei grappoli d’uva nera matura, e mettere gli acini in un colino dove vanno lavati bene sotto acqua corrente. In una pentola, versate gli acini e coprite per metà con l’acqua ,aggiungete il succo di...

Carpaccio al salmone finlandese (Graavilohi)

Carpaccio al salmone finlandese (Graavilohi)

Tagliare il salmone in due nel senso della lunghezza. Togliere tutte le eventuali spine. Lasciare al suo posto la pelle. Cospargere le due metà con gli tutti gli ingredienti e unirle dai lati della polpa, con...

Pizzoccheri della Valtellina

Pizzoccheri della Valtellina

Mischiate insieme due parti di farina di grano saraceno e una di grano, unite del sale e impastate, usando tanta acqua quanto basta per ottenere un impasto denso e liscio. Lavorate la pasta come si fa normalmente con...

Marinetti: Futurismo e Rombi d’ascesa

Marinetti: Futurismo e Rombi d’ascesa

Mondate e tritate finemente una cipolla, quindi fatela appassire in una casseruola con tre cucchiaiate d’olio d’oliva. Aggiungete del riso e a fiamma vivace tostatelo per alcuni minuti ed infine sfumatelo con del vino...

Uova al bacon d'Händel

Uova al bacon d'Händel

In una padella versare dell’olio, quando sarà ben caldo, adagiarvi delle fette di pancetta da far rosolare bene da ambo le parti. Aggiungere le uova e cialdellare affinché saranno ben rapprese. Salare e...

Piatti certificati Ristorante Al Fogher - Piazza Armerina (EN)

Piatti certificati Ristorante Al Fogher - Piazza Armerina (EN)

Tritare l’erba cipollina e, farla appena appassire in poco olio e qualche cucchiaio di acqua bollente. Quando saranno morbidi, unire i gamberi, sgusciati e tagliati in due o tre pezzi, lasciarli sul fuoco per un...

Dessert - Pere al cioccolato

Dessert - Pere al cioccolato

Ingredienti: Pere, acqua, vino bianco, zucchero, cannella, cioccolato, latte. Preparazione: Mettere in una casseruola le pere con acqua, vino, zucchero e briciole di cannella. Cuocere a fuoco moderato affinché...

Frittata all’ortica

Frittata all’ortica

Lessare delle ortiche, scolare, strizzarle bene e una volta intiepidite, tritarle con del prezzemolo. Sbattere delle uova, con formaggio a pasta dura, sale, pepe e unire al trito. Scaldare dell'olio d’oliva in una...

 I PARTNERS

Esimple 3D realtime technology

 I TACCUINI

Tacuinum Barocco

L'occuparsi e lo scrivere di cucina barocca investe una dimensione culturale legata a formidabili dinamiche sociali e spettacolari, dove si instaura il legame tra la mensa e la cultura, tra il cibo e la politica. Gli aggettivi grandioso, mirabolante o meraviglioso, applicati ad architettura, pittura e musica prendevano vita anche sulla tavola barocca. Era nel banchetto, inteso come teatro per la messa in scena d'espressioni effimere, che predominavano forme e colori stupefacenti.

Tacuinum de' Dolci

In questo libro vi presentiamo storie e ricette dei più celebri dolci italiani: dalla A di amaretti alla Z di zuppa inglese. Ciò che vi narriamo è strettamente legato alla cultura e alle emozioni della tradizione pasticcera: dai dolci di pane d'epoca classica alle torte farcite barocche, per arrivare ai trionfi di creatività del '900. Viaggerete nelle corti, nei conventi, nelle botteghe d'arte bianca per scoprire come abili mani, amalgamando farina, uova, zucchero, creme, spezie o canditi, hanno creato cannoli, sfogliatelle, strudel, sbrisolone o tiramisù Di ciascun dolce vi proponiamo origine, tradizione e ricetta.

Tacuinum de' Hostarie

Con questo volume vogliamo percorrere la storia dell'ospitalità pubblica al fine di presentare i cibi che hanno saziato la "fame" dei viandanti d'ogni tempo: dai commercianti romani ai pellegrini medievali, dagli intellettuali del Grand Tour ai turisti enogastronomici. In questo viaggio di conoscenza la storia delle osterie occupa un posto speciale in quanto riflette la storia della cucina italiana: povera, fortemente diversificata, basata non sulla tecnica ma sulla conoscenza empirica e la trasmissione orale dei saperi. Le oltre 100 ricette storico-tradizionali raccolte nel volume sono di facile esecuzione.

Tacuinum Bizantino

Durante gli oltre mille anni dell'Impero Bizantino, il Mediterraneo fu la via delle arti e dei mestieri, delle scienze e dei metalli, dei tessuti e degli alimenti. La tavola dei bizantini, elaborata sulla tradizione gastronomica del mondo greco e romano, venne arricchita nel corso dei secoli da culture come la longobarda, la persiana e l'araba. Questo regime alimentare irradiò la sua influenza fino a tutta l'Età Moderna...

Taccuino de' Eccellentissimi

Negli ultimi decenni lo studio dell’alimentazione, dal cibo babilonese alla cucina molecolare, è diventato non soltanto un aspetto importante per comprendere le civiltà e le epoche, ma metro di paragone per la storia dei valori sociali. Questo libro raccoglie 80 personaggi famosi (condottieri, filosofi, letterati, viaggiatori, papi, sovrani, artisti e celebrità) dal'Età Antica al XX secolo...

Tacuinum SPQR

Nella Roma antica l’alimentazione corrispondeva ad un preciso codice sociale e comportamentale che ne stabiliva regole e valori. Fonti autorevoli riportano che in età Imperiale l’onore di un nobile romano si fondava sulla sua frugalità come sulla sua magnificenza di anfitrione, mentre l’etica di un principe era dettata prima di tutto dalla sua gola e dal suo stomaco...

Tacuinum Etrusco

L'abbiamo chiamato d'archeologia gastronomica, perché non essendo giunta a noi contemporanei, alcuna documentazione letteraria sulla gastronomia etrusca, è solamente dagli scavi, dai reperti, dagli affreschi murali, che si può tentare di dedurre quali pietanze comparissero nelle tavole di 2500 anni fa...

Tacuinum Medioevale

Nella storia della nostra civiltà, si intende con il nome Medioevo quel periodo che va da circa la metà del V secolo (caduta dell'Impero Romano), fino alla fine del 1400 (inizio delle scoperte e delle invenzioni). La storia del medioevo abbraccia pertanto un millennio, ed un quadro delle sue tradizioni non è sufficiente a caratterizzarlo in ogni sua epoca ed area geografica...

Tacuinum Rinascimentale

Il termine Rinascimento, usato per la prima volta dal Vasari, indica l'idea dell'inizio di una nuova epoca di rigenerazione dell'umanità. In questo periodo, che andò dalla fine del XIV sec. alla seconda metà del XVI, si affermarono gli ideali di una nuova vita elegante e raffinata. Grazie al mecenatismo di principi e signori delle corti italiane si aggregarono grandi intellettuali ed artisti che generarono opere immortali...

Tacuinum Templare

monaci guerrieri, campioni di celebrate imprese militari in Terrasanta, nella società medievale si distinguevano anche per l'adozione di un'alimentazione equilibrata e sana. I cavalieri d'ogni casa del tempio si cibavano soprattutto dei prodotti approvvigionati localmente, e in base alla loro Regola il posto d'onore sulla tavola spettava al pane. Venivano privilegiati legumi, pesce, verdure, uova e formaggi, mentre l'uso della carne era limitato a tre volte la settimana...

Tacuinum de' Afrodisiaci

Il Tacuinum de' Afrodisiaci è una pubblicazione realizzata da alcuni autori di questa rivista: Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini. Di afrodisiaci si parlava già nell'antichità. Presso molte popolazioni esistevano rimedi, piu` o meno efficaci, sia per gli uomini che per le donne, atti a stimolare e potenziare sessualità, eccitazione, nonché fertilità e gravidanza...