NOTIZIE


 NOTIZIA DEL GIORNO

Storia del ginepro in cucina

Il ginepro lo troviamo già presso i Romani, e Apicio lo elenca fra le spezie essenziali per un cuoco in quanto era considerato anche un sostituto popolare del pepe. Nel medioevo i suoi rametti godettero di buona fama, e alcuni autori sottolineano quanto fosse: “odorifero e buono per la carne allo...

La ricetta perfetta non esiste

La ricetta perfetta non esiste

All'Università di Warwick, in Inghilterra, un gruppo di studiosi ha deciso di determinare scientificamente le regole per confezionare il «sandwich perfetto». Dimensione delle fette di pane, spessore...

Gergo di ...Vino I/Z

Gergo di ...Vino I/Z

Intenso - nel colore indica la tonalità, nel profumo l'ampiezza delle sensazioni, nel gusto la persistenza. Leggero - a bassa gradazione alcolica. Lieviti - organismi unicellulari artefici della fermentazione...

Frutti inventati e biodiversità

Frutti inventati e biodiversità

Hanno nomi strani: orangelo, biricoccola, cilegugna, prugnocca (rispettivamente, un mix di arancia e pompelmo, albicocca e susina, ciliegia e prugna, prugna e albicocca). La novità non è tanto nel fatto...

Piatti del recupero

Piatti del recupero

Ricette intelligenti, cibi del buon senso, piatti del recupero. Ma chi ha coniato questi modi di dire? Certamente non i nostri vecchi. Siamo stati noi, i figli della società dei consumi, scoprendo l’uovo di...

Codice del convivio amoroso e i cinque sensi

Codice del convivio amoroso e i cinque sensi

E' mai esistito un codice gastronomico particolarmente appropriato per il convivio amoroso? Si presume che il codice esista, ma che non sia esclusivamente gastronomico, bensì conviviale. Nell’uomo c’è...

Mecenate grande banchettatore

Mecenate grande banchettatore

Gaio Cilnio Mecenate nato ad Arezzo nel 69 a.C., la cui famiglia risaliva al IV secolo a.C, discendeva da stirpe regale etrusca. Militare nella prima parte della sua vita e politico successivamente, Mecenate fu...

Sushi arte antica

Sushi arte antica

Nella cucina giapponese il sushi è un cibo a base di riso cotto con aceto di riso, zucchero e sale e combinato con un ripieno o guarnizione di pesce, alghe, vegetali o uova. Il ripieno può essere crudo,...

Palamita del Mare di Toscana

Palamita del Mare di Toscana

La palamita è un pesce “di passo”, che appartiene alla famiglia dei tonni e degli sgombri, ai quali assomiglia nell’aspetto. Ha corpo allungato (può arrivare a 80cm), fusiforme, bocca ampia munita di...

Ficodindia dell’Etna Dop

Ficodindia dell’Etna Dop

Il Ficodindia dell’Etna DOP presenta una forma ovoidale, è ricoperto di spine e si caratterizza per la polpa succosa. Di colore variabile dal giallo all’arancio, fino al rosso, è il frutto di una pianta...

Gastrosofia sue finalità - Alex Revelli Sorini

Gastrosofia sue finalità - Alex Revelli Sorini

La Gastrosofìa è un campo di studi che si pone domande e riflette sul modo d'alimentarsi dell'uomo, indagando sul senso del nutrirsi tentando di definire la natura dei cibi. E' una disciplina che investiga...

Essiccazione della pasta

Essiccazione della pasta

L'essiccazione è la fase più delicata nella preparazione della pasta. Non a caso i più importanti poli produttivi dal '400 al '700 furono la Liguria e la Campania con condizioni climatiche e sole "eccezionali". Le...

Aceto Balsamico di Modena Dop

Aceto Balsamico di Modena Dop

L’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP si caratterizza per il colore bruno scuro carico e lucente. Ottenuto da mosto d’uva cotto invecchiato almeno 12 anni in serie di vaselli (botticelle) di legni diversi,...

Radìc di mont

Radìc di mont

Il suo nome scientifico è Cicerbita alpina, ma in Carnia è conosciuto come radìc di mont, o radìc dal glaz. Nel mese di maggio, quando la neve si ritira, i malgari e i cercatori friulani...

Pane la panacea di molti mali

Pane la panacea di molti mali

Bisogna anzitutto sfatare il pregiudizio secondo il quale il pane farebbe ingrassare: non credeteci, e gettate alle ortiche i sensi di colpa! Nella Bibbia il pane s'incontra così spesso che ci meravigliamo che...

Colazione di cereali

Colazione di cereali

Verso la metà dell’ottocento nacque negli Stati Uniti un movimento d’opinione d’ispirazione vagamente vegetariana, contrario alla dieta usuale del tempo, che consisteva in carne di maiale o di bue, salse, dolci...

 RICETTE


 RICETTA DEL GIORNO

Spaghetti amatriciana su cilindro di pane e crema di fagioli

Tagliare il guanciale a pezzetti, lasciare le fette intere e metterle in una padella con due spicchi d'aglio in camicia schiacciati farli rosolare e bagnare con il vino lascaire evaporare e aggiungere i pomodorini tagliati a metà . Mettere le fette di pane in 4 cerchi e farle tostare in forno e...

Cinghiale mielato

Cinghiale mielato

In un recipiente adeguato far rosolare in abbondante olio, delle cipolle, aglio e erbe aromatiche come rosmarino, timo, menta e sedano. Aggiungere dei grossi pezzi di cinghiale, salare, bagnare con succo di limone ed...

Filetto alla moda di Carlo Magno

Filetto alla moda di Carlo Magno

Ingredienti: Filetto di bue intero, salsa all’agro, lardo a fettine, sale e pepe. Preparazione:Prendere il pezzo di filetto, lardellarlo e cuocerlo in una casseruola per quasi venti minuti. Ritirarlo dal fuoco,...

Struklji sloveni

Struklji sloveni

Con le mani mescola farina, uovo, succo di limone e sale aggiungendo acqua calda sufficiente per formare un impasto sodo, ma malleabile. Impasta bene finché la pasta è morbida. Poi forma un disco di...

Dolceriso pel Moro

Dolceriso pel Moro

Portare ad ebollizione del latte con una stecca di vaniglia e una scorza di limone. Versarvi del riso e cuocerlo per venti minuti, aggiungendo a metà cottura, zucchero e burro. Eliminare quindi la scorza di...

Cioccolata alla moda Savoia

Cioccolata alla moda Savoia

Ingredienti: cioccolato amaro fondente – mandorle tritate – peperoncino in polvere – zucchero – acqua (o latte). Preparazione: sciogliere il cioccolato in acqua bollente (o latte), amalgamarvi con una frusta zucchero,...

COCKTAILS A/F

COCKTAILS A/F

Alexander: 1/3 brandy - 1/3 crema cacao scura - 1/3 crema di latte. Agitare nello shaker con cubetti di ghiaccio e servire in doppia coppetta da cocktail. Spolverare con noce moscata (facoltativo). Americano: 5/10...

Piatti certificati Pistelli Hostaria Moderna - Grottaferrata (RM)

Piatti certificati Pistelli Hostaria Moderna - Grottaferrata (RM)

Ravioli di favette fresche con fonduta leggera di pecorino romano - Preparate l’impasto con il consueto sistema, lasciatelo riposare per circa trenta minuti avvolto in una pellicola a temperatura ambiente. nel...

Frittata agli asparagi

Frittata agli asparagi

Lavate gli asparagi, togliete loro la parte bianca e più dura del fusto, legateli assieme a mazzetto e lessateli (per circa 15 minuti) ponendoli in piedi in acqua salata dentro ad una pentola stretta e alta...

Olive farcite all’ascolana

Olive farcite all’ascolana

Sono inequivocabilmente il piatto più rappresentativo della gastronomia Marchigiana e anche se negli anni si sono affermate proposte alternative alla ricetta originale, noi vogliamo ricordarvi la preparazione...

Charquican cileno

Charquican cileno

Tagliate la carne a cubetti o macinatela grossamente. In una pentola fatela soffriggere nell’olio per 10 minuti e aggiungete le patate, la zucca tagliata a cubi, la cipolla a quadrati, l’aglio tritato e i gli aromi....

Insalata Pitagorica - Archeologia gastronomica

Insalata Pitagorica - Archeologia gastronomica

Procurarsi foglie di erbe prevalentemente selvatiche come lattuga scura, crescione, coriandolo, senape, papavero, cipolla, aglietto. Si prenda una tazza di latte cagliato, dove si aggiunga aceto, sale e pepe. Con la...

Marmellata di ribes

Marmellata di ribes

Preparazione: Mettere al fuoco in una casseruola un kg di bacche di ribes e una mela tagliata a spicchi. Dopo dieci minuti di cottura unire trecento gr di zucchero e far amalgamare. Passare il composto in barattoli...

Quarume golosità palermitana

Quarume golosità palermitana

Si argomenta spesso di street food, della sua divulgazione e gradimento. Talvolta, purtroppo, sono tralasciati ingredienti e ricette interessanti. Queste preparazioni – rimarchevoli per il contesto d’origine –...

Zuppa di farro e lenticchie per Michelangelo

Zuppa di farro e lenticchie per Michelangelo

Mettere in ammollo delle lenticchie e del farro per mezz'ora. In una pentola di terracotta imbiondire nell'olio evo dello scalogno, ed insaporire con zenzero e sale. Scolare le lenticchie ed il farro e metterli a...

Piatti certificati Taverna Colleoni Dell'Angelo - Bergamo Alta

Piatti certificati Taverna Colleoni Dell'Angelo - Bergamo Alta

Preparazione Bollire i crostacei per circa 4' in acqua salata con i tartufi di mare, i calama­retti e le cappesante..Preparare il pesto in un mortaio di pietra,schiacciando il basilico fresco. aggiungendo i...

 I PARTNERS

Esimple 3D realtime technology

 I TACCUINI

Tacuinum Barocco

L'occuparsi e lo scrivere di cucina barocca investe una dimensione culturale legata a formidabili dinamiche sociali e spettacolari, dove si instaura il legame tra la mensa e la cultura, tra il cibo e la politica. Gli aggettivi grandioso, mirabolante o meraviglioso, applicati ad architettura, pittura e musica prendevano vita anche sulla tavola barocca. Era nel banchetto, inteso come teatro per la messa in scena d'espressioni effimere, che predominavano forme e colori stupefacenti.

Tacuinum de' Dolci

In questo libro vi presentiamo storie e ricette dei più celebri dolci italiani: dalla A di amaretti alla Z di zuppa inglese. Ciò che vi narriamo è strettamente legato alla cultura e alle emozioni della tradizione pasticcera: dai dolci di pane d'epoca classica alle torte farcite barocche, per arrivare ai trionfi di creatività del '900. Viaggerete nelle corti, nei conventi, nelle botteghe d'arte bianca per scoprire come abili mani, amalgamando farina, uova, zucchero, creme, spezie o canditi, hanno creato cannoli, sfogliatelle, strudel, sbrisolone o tiramisù Di ciascun dolce vi proponiamo origine, tradizione e ricetta.

Tacuinum de' Hostarie

Con questo volume vogliamo percorrere la storia dell'ospitalità pubblica al fine di presentare i cibi che hanno saziato la "fame" dei viandanti d'ogni tempo: dai commercianti romani ai pellegrini medievali, dagli intellettuali del Grand Tour ai turisti enogastronomici. In questo viaggio di conoscenza la storia delle osterie occupa un posto speciale in quanto riflette la storia della cucina italiana: povera, fortemente diversificata, basata non sulla tecnica ma sulla conoscenza empirica e la trasmissione orale dei saperi. Le oltre 100 ricette storico-tradizionali raccolte nel volume sono di facile esecuzione.

Tacuinum Bizantino

Durante gli oltre mille anni dell'Impero Bizantino, il Mediterraneo fu la via delle arti e dei mestieri, delle scienze e dei metalli, dei tessuti e degli alimenti. La tavola dei bizantini, elaborata sulla tradizione gastronomica del mondo greco e romano, venne arricchita nel corso dei secoli da culture come la longobarda, la persiana e l'araba. Questo regime alimentare irradiò la sua influenza fino a tutta l'Età Moderna...

Taccuino de' Eccellentissimi

Negli ultimi decenni lo studio dell’alimentazione, dal cibo babilonese alla cucina molecolare, è diventato non soltanto un aspetto importante per comprendere le civiltà e le epoche, ma metro di paragone per la storia dei valori sociali. Questo libro raccoglie 80 personaggi famosi (condottieri, filosofi, letterati, viaggiatori, papi, sovrani, artisti e celebrità) dal'Età Antica al XX secolo...

Tacuinum SPQR

Nella Roma antica l’alimentazione corrispondeva ad un preciso codice sociale e comportamentale che ne stabiliva regole e valori. Fonti autorevoli riportano che in età Imperiale l’onore di un nobile romano si fondava sulla sua frugalità come sulla sua magnificenza di anfitrione, mentre l’etica di un principe era dettata prima di tutto dalla sua gola e dal suo stomaco...

Tacuinum Etrusco

L'abbiamo chiamato d'archeologia gastronomica, perché non essendo giunta a noi contemporanei, alcuna documentazione letteraria sulla gastronomia etrusca, è solamente dagli scavi, dai reperti, dagli affreschi murali, che si può tentare di dedurre quali pietanze comparissero nelle tavole di 2500 anni fa...

Tacuinum Medioevale

Nella storia della nostra civiltà, si intende con il nome Medioevo quel periodo che va da circa la metà del V secolo (caduta dell'Impero Romano), fino alla fine del 1400 (inizio delle scoperte e delle invenzioni). La storia del medioevo abbraccia pertanto un millennio, ed un quadro delle sue tradizioni non è sufficiente a caratterizzarlo in ogni sua epoca ed area geografica...

Tacuinum Rinascimentale

Il termine Rinascimento, usato per la prima volta dal Vasari, indica l'idea dell'inizio di una nuova epoca di rigenerazione dell'umanità. In questo periodo, che andò dalla fine del XIV sec. alla seconda metà del XVI, si affermarono gli ideali di una nuova vita elegante e raffinata. Grazie al mecenatismo di principi e signori delle corti italiane si aggregarono grandi intellettuali ed artisti che generarono opere immortali...

Tacuinum Templare

monaci guerrieri, campioni di celebrate imprese militari in Terrasanta, nella società medievale si distinguevano anche per l'adozione di un'alimentazione equilibrata e sana. I cavalieri d'ogni casa del tempio si cibavano soprattutto dei prodotti approvvigionati localmente, e in base alla loro Regola il posto d'onore sulla tavola spettava al pane. Venivano privilegiati legumi, pesce, verdure, uova e formaggi, mentre l'uso della carne era limitato a tre volte la settimana...

Tacuinum de' Afrodisiaci

Il Tacuinum de' Afrodisiaci è una pubblicazione realizzata da alcuni autori di questa rivista: Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini. Di afrodisiaci si parlava già nell'antichità. Presso molte popolazioni esistevano rimedi, piu` o meno efficaci, sia per gli uomini che per le donne, atti a stimolare e potenziare sessualità, eccitazione, nonché fertilità e gravidanza...