NOTIZIE


 NOTIZIA DEL GIORNO

Storia delle noci

Juglans regia è il nome botanico della pianta da noce coltivata per i frutti e lo sfruttamento del legno. Nell’antichità intorno a questo albero maestoso, emblema di prosperità e protezione, si affollavano simboli, credenze e miti. I suoi frutti raccolti in settembre-ottobre,...

L’economia del cittadino in villa - Vincenzo Tanara

L’economia del cittadino in villa - Vincenzo Tanara

Vincenzo Tanara, marchese bolognese, cacciatore per passione e soldato presso varie corti italiane, si impegnò nello studio dopo che ebbe “scoperto” la biblioteca del Cardinale Sforza. Da allora il marchese si...

Celebrità e nutrimenti corroboranti

Celebrità e nutrimenti corroboranti

Anche celebri sovrane come Cleopatra e Caterina de' Medici pare ricorressero a rinvigorenti come cardo, scalogno, sedano, fave, cipolle. Caterina Sforza elogiava l'estratto di verga d'asino essiccata, mentre Papa...

Il Chianti, il suo vino e i grandi personaggi

Il Chianti, il suo vino e i grandi personaggi

Molti sono i piatti caratterizzati dall'aroma del vino Chianti , che di quella terra è l'elemento dominante, apprezzato in tutti i tempi, certamente a partire dagli Etruschi. Quando successivamente, le...

Baci di dama

Baci di dama

«Dammi cento baci, mille baci e ancora cento baci, e altri mille baci e ancora cento…», chiedeva il poeta latino Catullo alla sua Clodia, nel I sec. a.C. Da quei tempi, sotto il cielo degli innamorati,...

De observatione ciborum... - Antimo

De observatione ciborum... - Antimo

Medico greco alla corte dell’imperatore romano d'Oriente Zenone di Bisanzio, nel 481 Antimo commette tradimento mettendosi in contatto con il re ostrogoto Teodorico Strabone. Si rifugia in Italia presso Teodorico

La simbologia all'origine della cucina?

La simbologia all'origine della cucina?

A partire dal Neolitico, gli sviluppi tecnici ed economici consentono molteplici e svariate modalità di conservazione e di preparazione degli alimenti. A cominciare da questo periodo le scelte alimentari si...

La Bottega

La Bottega

Quella del venditore ambulante è stata la più antica forma di commercio, ma le botteghe dove si effettuavano la vendita giornaliera degli alimenti esistevano già nella Roma antica. Con il declino...

TOFU il finto formaggio

TOFU il finto formaggio

Povero di grassi e zuccheri, questo cibo antichissimo derivato dalla soia, garantisce gusto e salute. Già adottato dai cuochi duemila anni fa, venne introdotto dalla Cina in Giappone nel VIII sec. d.C., sotto...

Pecorino Siciliano DOP

Pecorino Siciliano DOP

Il Pecorino Siciliano DOP e` un formaggio prodotto con latte intero di pecora a pasta dura, cruda, con forma cilindrica, facce piane o leggermente concave. La crosta e` bianco-giallognola, la pasta e` compatta, bianca...

Formaggi laziali

Formaggi laziali

Il Pecorino Romano DOP è come la città di Roma: millenario. La sua antica zona d’origine è l’Agro Romano, e non c’è motivo per pensare che l’attuale formaggio differisca sostanzialmente da...

Mangiar seduti o sdraiati

Mangiar seduti o sdraiati

Gli Egiziani per mangiare si sedevano a tavola, dice Apollodoro citato da Ateneo. In Omero – e i suoi eroi hanno un buon appetito – Greci e Troiani mangiano seduti e su scanni separati. Nell’Odissea quando Ulisse...

San Michele i riti e le gioie dell’uva

San Michele i riti e le gioie dell’uva

La festa di San Michele è nata verosimilmente come coincidenza tra la memoria liturgica dell’arcangelo e una data ideale per celebrare il passaggio delle stagioni e dei prodotti dei campi. Durante questo...

Mostacciolo di Oristano

Mostacciolo di Oristano

Molto spesso capita che una regione o l'altra rivendica i natali di una ricetta. Capita anche per il mostacciolo, e la Sardegna ne rivendica una ricetta "originale". Come moltissime ricette della...

Spezie ed erbe aromatiche in antica Grecia

Spezie ed erbe aromatiche in antica Grecia

Un posto di tutto riguardo, nella cucina greca antica, avevano le spezie e le erbe aromatiche, tanto che Sofocle le definisce “artumata”, “condimenti della nutrizione”. Spuntate dal corpo della Grande Madre, avevano...

Storia dei panpepati

Storia dei panpepati

La ricetta di questo antico dolce speziato di forma rotonda è presente con diverse varianti in regioni come Toscana, Emilia Romagna, Umbria e Lazio. L'antenato del panpepato sarebbe il melatello, un semplice...

 RICETTE


 RICETTA DEL GIORNO

Zuppa di fagioli castagne e funghi

Scolate le castagne e i fagioli dall'acqua di ammollo, metteteli in una pentola insieme all'alloro, copriteli con 1,5 l di acqua, portate il liquido a ebollizione, salate molto leggermente, coprite e cuocete a fuoco basso per almeno 80 minuti unendo verso metà cottura il farro ben...

Piatti certificati Osteria Vecchia - Cetona (SI)

Piatti certificati Osteria Vecchia - Cetona (SI)

Mettete a bagno i ceci una notte prima in abbondante acqua leggermente salata. Mettere in una pentola un litro, un litro e mezzo di acqua e quando bolle aggiungere sale, rosmarino, il pomodoro e l'aglio tagliato a...

Cipollata del Signor Conte

Cipollata del Signor Conte

Tagliate finemente le cipolle e fatele soffriggerle con un poco strutto in una padella piuttosto larga (essendo un antica ricette si consigliava di prepararla in una padella di ferro). Quando saranno ben...

Tegole d’Aosta

Tegole d’Aosta

Tritare nocciole e mandorle, aggiungervi farina, una bustina di vanillina, albumi montati a neve, ed amalgamare bene il tutto. Mettete il composto in una tasca di tela, e in una placca imburrata formate mucchietti...

Piatti certificati Ristorante La Bucaccia - Cortona (AR)

Piatti certificati Ristorante La Bucaccia - Cortona (AR)

Lessiamo le patate in acqua salata,si sbucciano e si passano.Poi si mettono in una ciotola,si fanno intiepidire Si aggiunge le uova il burro il parmigiano il sale e la noce moscata.Nel frattempo si prepara la pasta...

Piatti certificati Fortezza Normanna Villa Cirelli - Vairano Patenora (SA)

Piatti certificati Fortezza Normanna Villa Cirelli - Vairano Patenora (SA)

Mettere in una casseruola di acciaio i tuorli d'uovo, lo zucchero, battere con una frusta finchè il tutto diventi montato e ben amalgamato, aggiungere agrumi caramellati e la gelatina precedentemente bagnata in...

Crostata di marmellata

Crostata di marmellata

Amalgamare il burro con lo zucchero, poi aggiungere un uovo e un tuorlo. Unire la farina e il lievito. Aggiungere infine la scorza grattugiata di limone. Amalgamare bene, quindi formare un panetto con la pasta frolla,...

Piatti certificati La Locanda del Ghiotto - Roma

Piatti certificati La Locanda del Ghiotto - Roma

Bucatini alla gricia: Ingredienti: 500g di Pasta Spaghetti o Bucatini., Sale, 200g di Guanciale Di maiale (pancetta) se comprato a peso, fatevi tagliare una fetta da mezzo centimetro, lo trovate anche in vaschette...

Torcinelli con patate e lampascioni

Torcinelli con patate e lampascioni

Pelate, lavate e tagliate a pezzi le patate; pulite, lavate e fate un taglio a croce sui lampascioni. Tritate l’aglio e il prezzemolo, lavate e tagliate a metà i pomodorini. In una teglia da forno mettete le...

Lasagna napoletana

Lasagna napoletana

Mettere sul tavolo dell’assemblaggio tutti gli ingredienti del ripieno (i cubetti di provola e fiordilatte , la ricotta setacciata e diluita con il ragù , le salsicce affettate o sbriciolate, le polpettine...

Canestrelli

Canestrelli

Ponete in una ciotola la farina e lo zucchero a velo ben setacciati, unite il burro a cubetti ammorbidito e la scorza grattugiata del limone e l'acqua di fiori d'arancio. Aggiungete in ultimo i tuorli che avrete...

Piatti certificati Trattoria dall'Amelia - Mestre (VE)

Piatti certificati Trattoria dall'Amelia - Mestre (VE)

Bollire 200 g di gamberoni; curare il resto di essi a crudo, aggiungere al San Pietro filettato, e tagliare a piccoli pezzi; frullare il tutto con l’albume, panna e brandy. Tagliare le zucchine per lungo a fette dello...

Baccalà pil pil

Baccalà pil pil

E’ questa una ricetta molto semplice, tipica dei pescatori baschi. La sua particolarità sta nel metodo di cottura a ‘pil a pil’, a fuoco lento, tanto da poter udire il baccalà ‘pilpilare’, ‘bisbigliare’....

Paté classico di vitello

Paté classico di vitello

Prendere filetto di vitello e petto di pollo lesso, farli a striscioline, e lasciarli riposare nel vino invecchiato. In una ciotola amalgamare nel vino invecchiato: polpa tritata di maiale, vitello e lardo, assieme a...

Cinghiale in dolceforte

Cinghiale in dolceforte

Tagliare il cinghiale a pezzi e metterli a marinare nel vino con un po’ di aceto e qualche foglia di alloro per tutta una notte. Soffriggere il prosciutto, la cipolla, il sedano e la carota tritati quindi scolare il...

Insalata tonno e mozzarella

Insalata tonno e mozzarella

Ingredienti: Ortaggi - pollo - mozzarella - tonno - olio evo - aceto - sale - pepe. Preparazione: Pulire ortaggi a piacere, farli a pezzi e metterli in un'insalatiera. Tagliare a pezzetti: fior di latte o mozzarella,...

 I PARTNERS

Esimple 3D realtime technology

 I TACCUINI

Tacuinum Barocco

L'occuparsi e lo scrivere di cucina barocca investe una dimensione culturale legata a formidabili dinamiche sociali e spettacolari, dove si instaura il legame tra la mensa e la cultura, tra il cibo e la politica. Gli aggettivi grandioso, mirabolante o meraviglioso, applicati ad architettura, pittura e musica prendevano vita anche sulla tavola barocca. Era nel banchetto, inteso come teatro per la messa in scena d'espressioni effimere, che predominavano forme e colori stupefacenti.

Tacuinum de' Dolci

In questo libro vi presentiamo storie e ricette dei più celebri dolci italiani: dalla A di amaretti alla Z di zuppa inglese. Ciò che vi narriamo è strettamente legato alla cultura e alle emozioni della tradizione pasticcera: dai dolci di pane d'epoca classica alle torte farcite barocche, per arrivare ai trionfi di creatività del '900. Viaggerete nelle corti, nei conventi, nelle botteghe d'arte bianca per scoprire come abili mani, amalgamando farina, uova, zucchero, creme, spezie o canditi, hanno creato cannoli, sfogliatelle, strudel, sbrisolone o tiramisù Di ciascun dolce vi proponiamo origine, tradizione e ricetta.

Tacuinum de' Hostarie

Con questo volume vogliamo percorrere la storia dell'ospitalità pubblica al fine di presentare i cibi che hanno saziato la "fame" dei viandanti d'ogni tempo: dai commercianti romani ai pellegrini medievali, dagli intellettuali del Grand Tour ai turisti enogastronomici. In questo viaggio di conoscenza la storia delle osterie occupa un posto speciale in quanto riflette la storia della cucina italiana: povera, fortemente diversificata, basata non sulla tecnica ma sulla conoscenza empirica e la trasmissione orale dei saperi. Le oltre 100 ricette storico-tradizionali raccolte nel volume sono di facile esecuzione.

Tacuinum Bizantino

Durante gli oltre mille anni dell'Impero Bizantino, il Mediterraneo fu la via delle arti e dei mestieri, delle scienze e dei metalli, dei tessuti e degli alimenti. La tavola dei bizantini, elaborata sulla tradizione gastronomica del mondo greco e romano, venne arricchita nel corso dei secoli da culture come la longobarda, la persiana e l'araba. Questo regime alimentare irradiò la sua influenza fino a tutta l'Età Moderna...

Taccuino de' Eccellentissimi

Negli ultimi decenni lo studio dell’alimentazione, dal cibo babilonese alla cucina molecolare, è diventato non soltanto un aspetto importante per comprendere le civiltà e le epoche, ma metro di paragone per la storia dei valori sociali. Questo libro raccoglie 80 personaggi famosi (condottieri, filosofi, letterati, viaggiatori, papi, sovrani, artisti e celebrità) dal'Età Antica al XX secolo...

Tacuinum SPQR

Nella Roma antica l’alimentazione corrispondeva ad un preciso codice sociale e comportamentale che ne stabiliva regole e valori. Fonti autorevoli riportano che in età Imperiale l’onore di un nobile romano si fondava sulla sua frugalità come sulla sua magnificenza di anfitrione, mentre l’etica di un principe era dettata prima di tutto dalla sua gola e dal suo stomaco...

Tacuinum Etrusco

L'abbiamo chiamato d'archeologia gastronomica, perché non essendo giunta a noi contemporanei, alcuna documentazione letteraria sulla gastronomia etrusca, è solamente dagli scavi, dai reperti, dagli affreschi murali, che si può tentare di dedurre quali pietanze comparissero nelle tavole di 2500 anni fa...

Tacuinum Medioevale

Nella storia della nostra civiltà, si intende con il nome Medioevo quel periodo che va da circa la metà del V secolo (caduta dell'Impero Romano), fino alla fine del 1400 (inizio delle scoperte e delle invenzioni). La storia del medioevo abbraccia pertanto un millennio, ed un quadro delle sue tradizioni non è sufficiente a caratterizzarlo in ogni sua epoca ed area geografica...

Tacuinum Rinascimentale

Il termine Rinascimento, usato per la prima volta dal Vasari, indica l'idea dell'inizio di una nuova epoca di rigenerazione dell'umanità. In questo periodo, che andò dalla fine del XIV sec. alla seconda metà del XVI, si affermarono gli ideali di una nuova vita elegante e raffinata. Grazie al mecenatismo di principi e signori delle corti italiane si aggregarono grandi intellettuali ed artisti che generarono opere immortali...

Tacuinum Templare

monaci guerrieri, campioni di celebrate imprese militari in Terrasanta, nella società medievale si distinguevano anche per l'adozione di un'alimentazione equilibrata e sana. I cavalieri d'ogni casa del tempio si cibavano soprattutto dei prodotti approvvigionati localmente, e in base alla loro Regola il posto d'onore sulla tavola spettava al pane. Venivano privilegiati legumi, pesce, verdure, uova e formaggi, mentre l'uso della carne era limitato a tre volte la settimana...

Tacuinum de' Afrodisiaci

Il Tacuinum de' Afrodisiaci è una pubblicazione realizzata da alcuni autori di questa rivista: Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini. Di afrodisiaci si parlava già nell'antichità. Presso molte popolazioni esistevano rimedi, piu` o meno efficaci, sia per gli uomini che per le donne, atti a stimolare e potenziare sessualità, eccitazione, nonché fertilità e gravidanza...