NOTIZIE


 NOTIZIA DEL GIORNO

Aceto Balsamico di Modena Dop

L’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP si caratterizza per il colore bruno scuro carico e lucente. Ottenuto da mosto d’uva cotto invecchiato almeno 12 anni in serie di vaselli (botticelle) di legni diversi, manifesta la propria densità in una corretta, scorrevole sciropposità....

Zuppa nascosta - Supa cuata gallurese

Zuppa nascosta - Supa cuata gallurese

Diversi studiosi hanno cercato di individuare le origini della zuppa gallurese denominata “supa cuata” (letteralmente zuppa nascosta). Uno studioso veneto, Giuseppe Maffioli, nel ricercare la fonte della zuppa...

La Bottega

La Bottega

Quella del venditore ambulante è stata la più antica forma di commercio, ma le botteghe dove si effettuavano la vendita giornaliera degli alimenti esistevano già nella Roma antica. Con il declino...

Totò e la gioia del palato

Totò e la gioia del palato

Antonio de Curtis si mise in luce nelle serate di trattenimento della piccola borghesia napoletana, e successivamente nel teatro di varietà, nella rivista, e nel cinema. Totò amava mangiare e aveva culto...

Luci-simboli-giochi gastronomici natalizi

Luci-simboli-giochi gastronomici natalizi

Piccoli pezzi di vetro e collane di cristallo, biglie argentate e variopinte lanterne dalla luce soffusa, oscillando su piazzali e vie, amplificano e continuano la meraviglia di luci riflesse anche lontane come...

OLFATTO e convivio

OLFATTO e convivio

Dove finisce l’olfatto e inizia il gusto? I due sensi sono inseparabili. La tentazione del caffé non nasce dal sapore, ma dal suo intenso aroma. Con naso e occhi chiusi non possiamo distinguere una patata cr

Prosciutto sue origini

Prosciutto sue origini

Il prosciutto è la coscia di maiale salata e fatta seccare, e veniva confezionato già dall’età dei Greci e dei Romani. Quest’ultimi distinguevano con la voce “perna” il prosciutto fatto con la...

Francesco I e la zuppa da re

Francesco I e la zuppa da re

Francesco I di Valois era bello, alto, bruno, atletico, con un volto astuto, amava la gloria, gli eserciti, le battaglie, le arti, la letteratura, i giochi, le cacce e le donne. Incarnando il vero sovrano...

CIAMBELLE per Fata Fortuna e Signora Sorte

CIAMBELLE per Fata Fortuna e Signora Sorte

Nelle fiabe l'offerta di una ciambella serve agli umani per ingraziarsi Fata Fortuna e Signora Sorte. L’esempio che vogliamo citarvi lo prendiamo da una delle numerose edizioni della novella Sfortuna. Qui si narra...

Salmì del cacciatore

Salmì del cacciatore

Quando si parla di selvaggina e di cacciagione si trovano spesso ricette chiamate “in salmì”. Si tratta di una cottura lenta e lunga con vino e aromi, adatta a carni dal sapore robusto e dalla consistenza...

Origini della cucina regionale italiana

Origini della cucina regionale italiana

In una storia largamente oscura com' è quella della cucina casalinga italiana (non elaborata e tramandata da cuochi di professione), il capitolo della nascita e dell'assestamento dei sistemi gastronomici...

La cucina è Donna!

La cucina è Donna!

Nel passato i ruoli in cucina della donna e dell’uomo erano ben distinti: la femmina relegava i suoi compiti all’ambito domestico mentre il maschio applicava le sue capacità al contesto sociale. Donna cuoca in...

Erasmo da Rotterdam alla tavola del ‘500

Erasmo da Rotterdam alla tavola del ‘500

Nato a Rotterdam fu il più famoso umanista del suo tempo, viaggiò molto, tanto che potrebbe essere definito uno dei primi uomini “europei”. Fattosi prete si laureò in teologia...

Salumi toscani e fegatelli

Salumi toscani e fegatelli

Caratterizzata da una grande varietà territoriale e da una natura ricca di profumi, la Toscana è una regione fiera delle sue antiche tradizioni. Nel settore dei salumi sono molto rinomati il Prosciutto...

Carnevale nelle tavole siciliane

Carnevale nelle tavole siciliane

Il “mese festaiolo”, un tempo, iniziava molto prima di febbraio: quella della svinatura era una festa fissata il 17 gennaio. L’avevano importata i Greci: era detta Linnea, in onore del dio Dioniso, con tanto di...

Risotto: storia di un piatto italiano - Alberto Salarelli

Risotto: storia di un piatto italiano - Alberto Salarelli

Un risotto realizzato con ingredienti semplici o ricchi è comunque una bontà. La sua preparazione è abbastanza impegnativa ma riesce a stuzzicare quasi ogni palato. Nonostante sudore ed energia...

 RICETTE


 RICETTA DEL GIORNO

Pasta - Farfalle allo zafferano

Ingredienti: 200 g farfalle - 1/2 bustina di zafferano - 100 ml panna da cucina - prosciutto crudo. Preparazione: Lessare la pasta in abbondante acqua salata, mettendo da parte una tazzina di acqua di cottura...

Piatti certificati Ristorante Le Pelerin Gourmand - Aosta

Piatti certificati Ristorante Le Pelerin Gourmand - Aosta

Mettete dei pezzi di burro in una pentola e scaldateli a fiamma bassa sino a quando non si sarà formata una leggera schiuma. Togliete la schiuma in eccesso e filtrate il tutto con un panno da cucina, versate...

Vermicelli con il sugo di pesce fuggito

Vermicelli con il sugo di pesce fuggito

In alcuni dei suoi libri, lo studioso di gastronomia pugliese Luigi Sada riporta una ricetta tratta da un manoscritto settecentesco del medico fisico barese Sebastiano Mola. Il testo integrale è il seguente:“Se...

Cinghiale mielato

Cinghiale mielato

In un recipiente adeguato far rosolare in abbondante olio, delle cipolle, aglio e erbe aromatiche come rosmarino, timo, menta e sedano. Aggiungere dei grossi pezzi di cinghiale, salare, bagnare con succo di limone ed...

Riso pilav alla malva

Riso pilav alla malva

Tagliate a piccoli pezzi delle foglie di malva e fatele sobbollire nel brodo per dieci minuti. Tritate molto finemente della cipolla e mettetela in una casseruola insieme a dell’olio d’oliva e poco burro, fate cuocere...

Vellutata A.C.E.

Vellutata A.C.E.

Tagliare a julienne 2 o 3 carote e le restanti a rondelle. Rosolare in 6 cucchiai di olio la cipolla ed il sedano tritati finemente. Aggiungere le carote a rondelle, unire l’amido, poi il brodo ed il succo dei due...

Pasta fillo ripiena alle noci (baklava)

Pasta fillo ripiena alle noci (baklava)

Imburrare una teglia, adagiarvi tre strati di pasta fillo, ognuno imburrato singolarmente. Cospargere l’ultimo strato di noci tritate, quindi coprire con altri tre fogli di pasta imburrati. Con un coltello affilato...

Cornetti per Maria Antonietta

Cornetti per Maria Antonietta

Ingredienti: Pasta sfoglia – tuorlo d’uovo. Preparazione: Stendete della pasta sfoglia in uno strato sottile. Ritagliatela in triangoli con la base della larghezza di sei dita e arrotolatela piano a partire dalla...

Per acconciare bene una porchetta

Per acconciare bene una porchetta

Tra le numerose e particolari ricette quattrocentesche di Maestro Martino da Como, è molto interessante e particolare la seguente, in cui si prepara una porchetta, rovesciandola ossia cuocendola rivoltando la...

Bucellato dal tacuium de' dolci

Bucellato dal tacuium de' dolci

Amalgamare la farina, lo zucchero, l’uovo, il burro e il lievito sciolto nel latte tiepido, fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo come quello del pane. Unire l’uvetta e i semi d’anice. Lasciare lievitare per...

Piatti certificati Ristorante Giovanni da Verrazzano - Greve in Chianti (FI)

Piatti certificati Ristorante Giovanni da Verrazzano - Greve in Chianti (FI)

Fare un battuto con le verdure, metterlo in un tegame con un bicchiere di olio extra vergine d’oliva. Aggiungere i fegatini, la milza, i capperi e l’acciuga. Fare cuocere a fuoco lento per circa un ora. Durante la...

Torrone dal tacuinum de' dolci

Torrone dal tacuinum de' dolci

Montare gli albumi a neve. Caramellare il miele con lo zucchero e a 200ml di acqua. Unire i due composti e rimettere sul fuoco continuando a mescolare. Quando sarà pronto, incorporare le mandorle tostate e...

Struklji sloveni

Struklji sloveni

Con le mani mescola farina, uovo, succo di limone e sale aggiungendo acqua calda sufficiente per formare un impasto sodo, ma malleabile. Impasta bene finché la pasta è morbida. Poi forma un disco di...

Arrosto di maiale al latte alla Monteverdi

Arrosto di maiale al latte alla Monteverdi

Ingredienti: Petto di maiale – vino bianco – odori – strutto – noce moscato – latte – sale –pepe. Preparazione: Legate con un filo da cucina della carne di maiale affinché mantenga la forma, mettetela a...

Bavarese al latte

Bavarese al latte

Sbattere insieme in un bicchiere un tuorlo d’uovo e un cucchiaio di zucchero. Poi aggiungere un cucchiaio di sciroppo d’orzata e uno spruzzo d’acqua di fiori d’arancio. Riempire il bicchiere con latte bollente,...

Mele alla crema della Duchessa di Castiglione

Mele alla crema della Duchessa di Castiglione

Fate bollire in un pentolino dello zucchero con acqua, poi immergetevi delle mele intere sbucciate e continuate la cottura per un quarto d’ora verificando con una forchetta che non diventino troppo molli. Tagliate una...

 I PARTNERS

Esimple 3D realtime technology

 I TACCUINI

Tacuinum Barocco

L'occuparsi e lo scrivere di cucina barocca investe una dimensione culturale legata a formidabili dinamiche sociali e spettacolari, dove si instaura il legame tra la mensa e la cultura, tra il cibo e la politica. Gli aggettivi grandioso, mirabolante o meraviglioso, applicati ad architettura, pittura e musica prendevano vita anche sulla tavola barocca. Era nel banchetto, inteso come teatro per la messa in scena d'espressioni effimere, che predominavano forme e colori stupefacenti.

Tacuinum de' Dolci

In questo libro vi presentiamo storie e ricette dei più celebri dolci italiani: dalla A di amaretti alla Z di zuppa inglese. Ciò che vi narriamo è strettamente legato alla cultura e alle emozioni della tradizione pasticcera: dai dolci di pane d'epoca classica alle torte farcite barocche, per arrivare ai trionfi di creatività del '900. Viaggerete nelle corti, nei conventi, nelle botteghe d'arte bianca per scoprire come abili mani, amalgamando farina, uova, zucchero, creme, spezie o canditi, hanno creato cannoli, sfogliatelle, strudel, sbrisolone o tiramisù Di ciascun dolce vi proponiamo origine, tradizione e ricetta.

Tacuinum de' Hostarie

Con questo volume vogliamo percorrere la storia dell'ospitalità pubblica al fine di presentare i cibi che hanno saziato la "fame" dei viandanti d'ogni tempo: dai commercianti romani ai pellegrini medievali, dagli intellettuali del Grand Tour ai turisti enogastronomici. In questo viaggio di conoscenza la storia delle osterie occupa un posto speciale in quanto riflette la storia della cucina italiana: povera, fortemente diversificata, basata non sulla tecnica ma sulla conoscenza empirica e la trasmissione orale dei saperi. Le oltre 100 ricette storico-tradizionali raccolte nel volume sono di facile esecuzione.

Tacuinum Bizantino

Durante gli oltre mille anni dell'Impero Bizantino, il Mediterraneo fu la via delle arti e dei mestieri, delle scienze e dei metalli, dei tessuti e degli alimenti. La tavola dei bizantini, elaborata sulla tradizione gastronomica del mondo greco e romano, venne arricchita nel corso dei secoli da culture come la longobarda, la persiana e l'araba. Questo regime alimentare irradiò la sua influenza fino a tutta l'Età Moderna...

Taccuino de' Eccellentissimi

Negli ultimi decenni lo studio dell’alimentazione, dal cibo babilonese alla cucina molecolare, è diventato non soltanto un aspetto importante per comprendere le civiltà e le epoche, ma metro di paragone per la storia dei valori sociali. Questo libro raccoglie 80 personaggi famosi (condottieri, filosofi, letterati, viaggiatori, papi, sovrani, artisti e celebrità) dal'Età Antica al XX secolo...

Tacuinum SPQR

Nella Roma antica l’alimentazione corrispondeva ad un preciso codice sociale e comportamentale che ne stabiliva regole e valori. Fonti autorevoli riportano che in età Imperiale l’onore di un nobile romano si fondava sulla sua frugalità come sulla sua magnificenza di anfitrione, mentre l’etica di un principe era dettata prima di tutto dalla sua gola e dal suo stomaco...

Tacuinum Etrusco

L'abbiamo chiamato d'archeologia gastronomica, perché non essendo giunta a noi contemporanei, alcuna documentazione letteraria sulla gastronomia etrusca, è solamente dagli scavi, dai reperti, dagli affreschi murali, che si può tentare di dedurre quali pietanze comparissero nelle tavole di 2500 anni fa...

Tacuinum Medioevale

Nella storia della nostra civiltà, si intende con il nome Medioevo quel periodo che va da circa la metà del V secolo (caduta dell'Impero Romano), fino alla fine del 1400 (inizio delle scoperte e delle invenzioni). La storia del medioevo abbraccia pertanto un millennio, ed un quadro delle sue tradizioni non è sufficiente a caratterizzarlo in ogni sua epoca ed area geografica...

Tacuinum Rinascimentale

Il termine Rinascimento, usato per la prima volta dal Vasari, indica l'idea dell'inizio di una nuova epoca di rigenerazione dell'umanità. In questo periodo, che andò dalla fine del XIV sec. alla seconda metà del XVI, si affermarono gli ideali di una nuova vita elegante e raffinata. Grazie al mecenatismo di principi e signori delle corti italiane si aggregarono grandi intellettuali ed artisti che generarono opere immortali...

Tacuinum Templare

monaci guerrieri, campioni di celebrate imprese militari in Terrasanta, nella società medievale si distinguevano anche per l'adozione di un'alimentazione equilibrata e sana. I cavalieri d'ogni casa del tempio si cibavano soprattutto dei prodotti approvvigionati localmente, e in base alla loro Regola il posto d'onore sulla tavola spettava al pane. Venivano privilegiati legumi, pesce, verdure, uova e formaggi, mentre l'uso della carne era limitato a tre volte la settimana...

Tacuinum de' Afrodisiaci

Il Tacuinum de' Afrodisiaci è una pubblicazione realizzata da alcuni autori di questa rivista: Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini. Di afrodisiaci si parlava già nell'antichità. Presso molte popolazioni esistevano rimedi, piu` o meno efficaci, sia per gli uomini che per le donne, atti a stimolare e potenziare sessualità, eccitazione, nonché fertilità e gravidanza...