NOTIZIE


 NOTIZIA DEL GIORNO

Storia dei panpepati

La ricetta di questo antico dolce speziato di forma rotonda è presente con diverse varianti in regioni come Toscana, Emilia Romagna, Umbria e Lazio. L'antenato del panpepato sarebbe il melatello, un semplice dolce a base di farina e di acqua melata, ossia acqua usata per risciacquare i...

CARCADE' (karkade') il rinfrescante

CARCADE' (karkade') il rinfrescante

Pianta arbustiva, originaria dell’Africa tropicale, di cui si utilizzano fiori gialli dal calice rosso carnoso. La parola carcadè deriva dal nome "karkadeb" con cui la pianta è chiamata nel...

Extravergine di oliva Terre di Siena DOP

Extravergine di oliva Terre di Siena DOP

L’olio extravergine di oliva Terre di Siena DOP presenta un colore dal verde al giallo, con variazioni cromatiche nel tempo, un odore fruttato ed un sapore anch’esso fruttato, con note di amaro e piccante. E` ottenuto...

Vino e Olio nell'Antico Egitto

Vino e Olio nell'Antico Egitto

Testo di Maria Cristina Guidotti - Soprintendenza per i beni archeologici della Toscana Ministero Beni e Attività Culturali. La coltivazione dell’uva, sia come frutto che per produrre il vino, è...

Bucatini sos pipiriòlos e sos cannisones

Bucatini sos pipiriòlos e sos cannisones

“Sos pipiriòlos”, in sardo logudorese, è al plurale, mentre al singolare si chiama “pipiriòlu” e significa: piffero, fischietto. “Su pipiriòlu” veniva normalmente fatto di canna od osso. Il...

De agricoltura - Marco Porcio Catone

De agricoltura - Marco Porcio Catone

Catone era nato in campagna, figlio di contadini e anche lui stesso contadino prima di abbracciare il "cursus honorum", sorta di percorso professionale costituito da un susseguirsi di cariche pubbliche.

Forno a cupola e dea Fornace

Forno a cupola e dea Fornace

I primi rudimentali forni risalgono al tempo del neolitico, quando le donne utilizzavano una piastra d’argilla porosa chiusa da un vaso di terracotta. All’inizio del III millennio a.C. gli Egiziani inventarono un...

Colorare d'oro le pietanze

Colorare d'oro le pietanze

Colorare le vivande di giallo era la variante gastronomica del gusto pittorico, una pratica di cui i grandi cuochi addirittura abusavano, tanto era il fascino di questo colore, che richiamava immagini di luce e di...

Torta con le erbe

Torta con le erbe

Questa è la tipica focaccia “pizzata” dell’estremo Ponente ligure. Sfornata a Dolceacqua sostituisce il pomodoro con le erbe verdi. È una delle tante varianti delle molte torte di erbe che in Liguria...

Storia panino con polpetta di chianina

Storia panino con polpetta di chianina

Questa è una delle più importanti razze bovine d'Italia e deve il proprio nome alla zona di allevamento iniziale: la Valdichiana. Tra le ipotesi della sua origine sembra avvalorata quella, fondata su...

Cerere dea di madre terra

Cerere dea di madre terra

Importata in Italia dalla Grecia nel III° sec. a.C., l’arte della panificazione diventò presto un rituale religioso, e Demetra la madre terra greca (aveva insegnato agli uomini l'arte dell'agricoltura donandogli seme

Pizzoccheri e casonsei lombardi

Pizzoccheri e casonsei lombardi

Tradizionalmente considerata terra di riso, la Lombardia annovera nel proprio panorama culinario anche numerose ricette di pasta, che rispecchiano una grande varietà di tradizioni e culture territoriali. A...

Cocco fonte di vita

Cocco fonte di vita

La "cocos nucifera" è fra le dieci piante più importanti del pianeta terra, fonte di grassi e proteine per interi popoli. Pianta originaria delle zone tropicali dell'arcipelago indonesiano, si...

Panino perfetto - le regole

Panino perfetto - le regole

Ci piace pensare che la ricerca del panino perfetto sia un pò come la ricerca di un Sacro graal gastronomico; per questo eccovi alcuni argomenti utili a riconoscerlo se lo incontrerete nella vostra strada....

San Alvise e i toresani in tecia

San Alvise e i toresani in tecia

Il 25 agosto era il giorno della ricorrenza liturgica di S. Ludovico, in veneziano S. Alvise. In italiano ci riferiamo più comunemente a “Luigi”, in latino Alojsius, donde “Alvise” nella lingua della...

Cacioricotta del Cilento

Cacioricotta del Cilento

Il Cilento è soprattutto terra di capre. Macchia mediterranea, arbusti, piante basse rappresentano il nutrimento ideale per quest’animale rustico e vivace. L’adattamento alle condizioni ambientali dell’area ha...

 RICETTE


 RICETTA DEL GIORNO

Zuppa dé Tarlati

Maneggiare il burro con la farina e rosolarlo in una pentola. Unire circa due litri d’acqua lentamente per evitare grumi e aggiungere il pollo, con il sedano e la carota a pezzi, la cipolla picchettata con i chiodi di garofano, e l’alloro. Salare e pepare. Cuocere a lungo finché la carne...

Artoklasia o pane della Madonna

Artoklasia o pane della Madonna

La sera precedente si impasta il lievito naturale con le foglie del basilico benedetto. Una volta cresciuto, si mescola con l’impasto di acqua e farina. Dopo una lunga manipolazione, si aggiungono il sale, lo...

Datteri caramellati

Datteri caramellati

Snocciolare i datteri e riempirli con noci e pinoli, aggiungendo sale e pepe. Sciogliere del miele a fuoco lento, sul quale caramellare i datteri aggiustati in lunghi stecchi. Servirli appena il miele si...

Spiedini di capitone

Spiedini di capitone

Spellare un capitone (anguilla femmina grande), svuotarla, lavarla e tagliarla in pezzi. Salare i tocchetti del pesce, ed avvolgerli ad uno ad uno con una foglia di salvia e una d’alloro, che fermerete con uno...

Salsa al pepe per carne di maiale

Salsa al pepe per carne di maiale

Vi vuole vino rosso secco, tuorli d’uovo, pepe nero, chiodi di garofano, zafferano, sale. Mescolare vino e spezie con i tuorli d’uovo su una pentola sopra fuoco moderato. Quando comincia a bollire, abbassare la fiamma...

Pesce sotto la cenere alla moda di Teodora

Pesce sotto la cenere alla moda di Teodora

Pesci consigliati: tonno, sgombro o rombo - olio – sale – pepe – foglie di fico/vite (o carta di alluminio). Preparazione: prendere il pesce prescelto, insaporirlo con olio, sale, pepe ed avvolgere i tranci o le...

Canederli della fortuna o (marillenknodel)

Canederli della fortuna o (marillenknodel)

E’ un dolce povero di tradizione germanica e ladina, diffusa in Tirolo e nelle Alpi nord-orientali. I canederli o knodel (in tedesco) sono piccole sfere di pasta contenenti al loro interno una sorpresa: un’albicocca...

Cinghiale arrosto di Asterix & Obelix

Cinghiale arrosto di Asterix & Obelix

Regia: Claude Zidi con Christian Clavier, Gerard Depardieu e Roberto Benigni. Siamo nel 50 a.C. in Gallia, e gli unici a resistere all’invasione dei Romani guidati da Giulio Cesare, sono gli abitanti di un piccolo...

Piatti certificati Ristorante La Curia - Arezzo

Piatti certificati Ristorante La Curia - Arezzo

BATTUTA DI CHIANINA CON GELATO ALL’ACCIUGA Tagliare a coltello 180gr di Carne Chianina, condire con Olio, Sale, Pepe a mulinello e coppare. Preparare delle Acciughe dissalate e far bollire con la Panna. Far...

Pancristiano fritto

Pancristiano fritto

Nel Medioevo sul territorio italiano transitavano i tanti pellegrini che percorrevano la via Romea o la via Francigena. La gente di buon cuore, usava rifocillare i viandanti con una pietanza che veniva chiamata...

Befanini biscotti della tradizione

Befanini biscotti della tradizione

Gradevoli biscotti dalle diverse forme rotondeggianti e allungate, che venivano preparavano in occasione della festa della Befana. Con queste delizie si riempivano dei canestri ornati da carta colorata e la tradizione...

Delizie alla camomilla

Delizie alla camomilla

Cocete una tazza di fiori di camomilla e zucchero in abbondante acqua. Quando avrete ottenuto uno sciroppo denso, colate e fate raffreddare. Montate a spuma dei tuorli d’uovo insieme allo sciroppo, aggiungete della...

Uova ripiene con salsa di mele in agresto

Uova ripiene con salsa di mele in agresto

Assodare 12 uova, quando sono fredde sgusciarle e tagliarle a metà, quindi togliere i tuorli e impastarli con un uovo crudo, il pecorino fresco, l’aceto, un pizzico di maggiorana e di spezie. Impastato bene il...

Schiacciata con l’uva per Galileo

Schiacciata con l’uva per Galileo

Lavorate la pasta del pane aggiungendo olio e zucchero. Sul tavolo infarinato stendete metà della sfoglia, molto sottile, poi adagiatela su una teglia ben unta. Cospargetevi sopra abbondanti chicchi d’uva,...

Fagottini di vitello Richelieu

Fagottini di vitello Richelieu

Realizzare un impasto con salsiccia spellata, funghi tritati, madera, sale e pepe. Con la metà del ripieno farcire delle scaloppe di vitello tagliate sottili e ricavarne dei fagottini da legare con del filo....

Dessert - Nettare di ceci

Dessert - Nettare di ceci

Un documento medioevale dedicato agli afrodisiaci ci indica questa pozione davvero sorprendente per i maschi in buona salute. "Fai ammorbidir de ciceri in latte. Lasciali ai raggi de lo sole per giorni tre. (In...

 I PARTNERS

Esimple 3D realtime technology

 I TACCUINI

Tacuinum Barocco

L'occuparsi e lo scrivere di cucina barocca investe una dimensione culturale legata a formidabili dinamiche sociali e spettacolari, dove si instaura il legame tra la mensa e la cultura, tra il cibo e la politica. Gli aggettivi grandioso, mirabolante o meraviglioso, applicati ad architettura, pittura e musica prendevano vita anche sulla tavola barocca. Era nel banchetto, inteso come teatro per la messa in scena d'espressioni effimere, che predominavano forme e colori stupefacenti.

Tacuinum de' Dolci

In questo libro vi presentiamo storie e ricette dei più celebri dolci italiani: dalla A di amaretti alla Z di zuppa inglese. Ciò che vi narriamo è strettamente legato alla cultura e alle emozioni della tradizione pasticcera: dai dolci di pane d'epoca classica alle torte farcite barocche, per arrivare ai trionfi di creatività del '900. Viaggerete nelle corti, nei conventi, nelle botteghe d'arte bianca per scoprire come abili mani, amalgamando farina, uova, zucchero, creme, spezie o canditi, hanno creato cannoli, sfogliatelle, strudel, sbrisolone o tiramisù Di ciascun dolce vi proponiamo origine, tradizione e ricetta.

Tacuinum de' Hostarie

Con questo volume vogliamo percorrere la storia dell'ospitalità pubblica al fine di presentare i cibi che hanno saziato la "fame" dei viandanti d'ogni tempo: dai commercianti romani ai pellegrini medievali, dagli intellettuali del Grand Tour ai turisti enogastronomici. In questo viaggio di conoscenza la storia delle osterie occupa un posto speciale in quanto riflette la storia della cucina italiana: povera, fortemente diversificata, basata non sulla tecnica ma sulla conoscenza empirica e la trasmissione orale dei saperi. Le oltre 100 ricette storico-tradizionali raccolte nel volume sono di facile esecuzione.

Tacuinum Bizantino

Durante gli oltre mille anni dell'Impero Bizantino, il Mediterraneo fu la via delle arti e dei mestieri, delle scienze e dei metalli, dei tessuti e degli alimenti. La tavola dei bizantini, elaborata sulla tradizione gastronomica del mondo greco e romano, venne arricchita nel corso dei secoli da culture come la longobarda, la persiana e l'araba. Questo regime alimentare irradiò la sua influenza fino a tutta l'Età Moderna...

Taccuino de' Eccellentissimi

Negli ultimi decenni lo studio dell’alimentazione, dal cibo babilonese alla cucina molecolare, è diventato non soltanto un aspetto importante per comprendere le civiltà e le epoche, ma metro di paragone per la storia dei valori sociali. Questo libro raccoglie 80 personaggi famosi (condottieri, filosofi, letterati, viaggiatori, papi, sovrani, artisti e celebrità) dal'Età Antica al XX secolo...

Tacuinum SPQR

Nella Roma antica l’alimentazione corrispondeva ad un preciso codice sociale e comportamentale che ne stabiliva regole e valori. Fonti autorevoli riportano che in età Imperiale l’onore di un nobile romano si fondava sulla sua frugalità come sulla sua magnificenza di anfitrione, mentre l’etica di un principe era dettata prima di tutto dalla sua gola e dal suo stomaco...

Tacuinum Etrusco

L'abbiamo chiamato d'archeologia gastronomica, perché non essendo giunta a noi contemporanei, alcuna documentazione letteraria sulla gastronomia etrusca, è solamente dagli scavi, dai reperti, dagli affreschi murali, che si può tentare di dedurre quali pietanze comparissero nelle tavole di 2500 anni fa...

Tacuinum Medioevale

Nella storia della nostra civiltà, si intende con il nome Medioevo quel periodo che va da circa la metà del V secolo (caduta dell'Impero Romano), fino alla fine del 1400 (inizio delle scoperte e delle invenzioni). La storia del medioevo abbraccia pertanto un millennio, ed un quadro delle sue tradizioni non è sufficiente a caratterizzarlo in ogni sua epoca ed area geografica...

Tacuinum Rinascimentale

Il termine Rinascimento, usato per la prima volta dal Vasari, indica l'idea dell'inizio di una nuova epoca di rigenerazione dell'umanità. In questo periodo, che andò dalla fine del XIV sec. alla seconda metà del XVI, si affermarono gli ideali di una nuova vita elegante e raffinata. Grazie al mecenatismo di principi e signori delle corti italiane si aggregarono grandi intellettuali ed artisti che generarono opere immortali...

Tacuinum Templare

monaci guerrieri, campioni di celebrate imprese militari in Terrasanta, nella società medievale si distinguevano anche per l'adozione di un'alimentazione equilibrata e sana. I cavalieri d'ogni casa del tempio si cibavano soprattutto dei prodotti approvvigionati localmente, e in base alla loro Regola il posto d'onore sulla tavola spettava al pane. Venivano privilegiati legumi, pesce, verdure, uova e formaggi, mentre l'uso della carne era limitato a tre volte la settimana...

Tacuinum de' Afrodisiaci

Il Tacuinum de' Afrodisiaci è una pubblicazione realizzata da alcuni autori di questa rivista: Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini. Di afrodisiaci si parlava già nell'antichità. Presso molte popolazioni esistevano rimedi, piu` o meno efficaci, sia per gli uomini che per le donne, atti a stimolare e potenziare sessualità, eccitazione, nonché fertilità e gravidanza...