NOTIZIE


 NOTIZIA DEL GIORNO

Storia e proprietà lampasciuoli di Capitanata

L’uso di questo bulbo è antichissimo, sono in molti a parlarne. Così sappiamo che erano usati dagli Egiziani e dagli Iraniani e che ad esso venivano attribuite proprietà terapeutiche e addirittura afrodisiache. Per i Romani e i Greci rappresentava un alimento di grande importanza alimentare...

Gastrosofia i piaceri della carne

Gastrosofia i piaceri della carne

“Questa nazione non ha il nostro costume di mangiar tanta carne” osserva Montaigne nel suo Giornale di viaggio in Italia (fine ‘500). Fino a quel tempo non era dunque un’espressione gratuita definire gli italiani...

Offelle dolci o salate

Offelle dolci o salate

Il nome di questo dolcetto farcito deriva dal latino “offa” una piccola focaccia a base di farro di origine antichissima. Il termine era anche utilizzato per sottintendere un pagamento o un vantaggio offerto a...

Storia pancetta e panino

Storia pancetta e panino

In epoca imperiale i legionari romani ricevevano ogni tre giorni una razione di pancetta o lardo, mentre nel periodo Longobardo i muratori, all’inizio del lavoro stagionale, ottenevano per ciascuno una dose di circa...

Storia tartufo e panino

Storia tartufo e panino

Tra i numerosi tesori naturali che l’italica penisola ci riserva, il tartufo è certamente uno dei più preziosi. Il mistero sulla sua provenienza ha eccitato le fantasie poetiche dei diversi autori e c’è chi ne ha...

Storia vinsanto

Storia vinsanto

Il Vin Santo o Vinsanto ha origini leggendarie. Le prime citazioni risalgono agli inizi del Cristianesimo, forse a voler indicare un vino puro particolarmente adatto al rito della Messa. Proseguendo nella ricerca...

L'Immacolata e la carne

L'Immacolata e la carne

Dicembre, che dei riti agrari non conserva nulla, diventa allora il mese delle feste dell’Immacolata, il mese delle novene e il mese del Natale. Dopo le nebbie novembrine comincia il primo freddo e i “campi de...

Pane Purile

Pane Purile

A Thiesi, in provincia di Sassari, i suoi abitanti sono chiamati in sardo “tiesino ebreos” - tiesini ebrei, un po’ forse per la loro innata capacità di saper commerciare, un po’ per l’ipotetico insediamento...

Radicchio Variegato di Castelfranco IGP

Radicchio Variegato di Castelfranco IGP

Il Radicchio Variegato di Castelfranco IGP presenta un cespo di forma “a rosa” del diametro minimo di 15 cm e di peso non inferiore a 100 grammi. Di color bianco-crema, le foglie presentano variegature distribuite in...

Papa Martino IV il ghiottone

Papa Martino IV il ghiottone

Voluto a tutti i costi sul soglio pontificio dal re di Francia Carlo d’Angiò, fu incoronato ad Orvieto, che con Montefiascone divenne la sua residenza. È passato alla storia più per l’appetito che per l’impegno...

Burro a latte crudo dell'alto Elvo

Burro a latte crudo dell'alto Elvo

Nella parte occidentale del Biellese la toma è sempre stata magra, per tradizione. Non c'era l'esigenza di fare il formaggio a ogni mungitura, come sul versante centro orientale delle alpi biellesi e in...

Nutraceutica disciplina dalle origini antichissima

Nutraceutica disciplina dalle origini antichissima

Nutraceutica Il termine nutraceutica, coniato nel 1989 dall'americano Stephen De Felice, sintetizza le idee di "nutrizione" e di "farmaceutica" per indicare lo studio di alimenti "funzionali" alla salute, ottenuti...

Mercati e commerci bizantini

Mercati e commerci bizantini

Se avessimo passeggiato nella capitale bizantina attorno al X secolo avremmo avuto l’idea di un grande mercato con innumerevoli officine-botteghe (ergastéria), collocate al piano terra degli edifici abitativi o...

Aceto Balsamico di Modena Dop

Aceto Balsamico di Modena Dop

L’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP si caratterizza per il colore bruno scuro carico e lucente. Ottenuto da mosto d’uva cotto invecchiato almeno 12 anni in serie di vaselli (botticelle) di legni diversi,...

Storia pane certosino

Storia pane certosino

Detto anche panspeziale, alimento a lunga conservazione a base di frutta secca e candita, mangiato a fette sottili. La ricetta originale è molto antica e risale al Medioevo quando era fatta dagli speziali....

Blasone AIGS Ristoratore dell'anno 2009

Blasone AIGS Ristoratore dell'anno 2009

Motivazione del riconoscimento: ”Promotore della valorizzazione dei prodotti del territorio, persegue con rigore la rintracciabilità qualitativa degli ingredienti, proponendo interpretazioni gastronomiche...

 RICETTE


 RICETTA DEL GIORNO

Crema al vinsanto e cantucci

Amalgamare con la frusta i tuorli con lo zucchero ed il sale. Quindi aggiungere il vin santo, poi la farina ed infine il latte. Versare tutto il composto in una casseruola e portare ad ebollizione per qualche minuto per farlo addensare, facendo attenzione a non farlo attaccare sul fondo....

Piatti certificati Ristorante La Pignata - Pontelandolfo (BN)

Piatti certificati Ristorante La Pignata - Pontelandolfo (BN)

Versare l'olio in un tegame e fate appassire la cipolla affettata finemente, unite il soffritto tagliato a piccoli pezzi e dopo qualche minuto aggiungete i piselli, i pomodori pelati a dadini, un pò di acqua e...

Crostino di zucca e pancetta croccante

Crostino di zucca e pancetta croccante

Tagliare la zucca a cubetti, passarli in acqua bollente per pochi secondi e raffreddarli. Soffriggere in 6 cucchiai d’olio l’aglio in camicia ed il peperoncino. Togliere l’aglio, aggiungere la zucca e cuocerla a fuoco...

Torta salata di pane raffermo

Torta salata di pane raffermo

Mettete il pane tagliato a pezzi in una ciotola e bagnatelo con il latte. lasciate riposare per circa 20 min. Trascorso questo tempo, con le mani o con l'aiuto di un cucchiaio, spappolatelo in modo che non restino...

Mamaliga rumena

Mamaliga rumena

Con acqua, farina e sale fare una polenta abbastanza consistente e lasciarla intiepidire (nota: la polenta sarà già pronta). Con le mani bagnate, prendere una porzione di polenta (grande quanto una palla...

Tacchino della festa del ringraziamento

Tacchino della festa del ringraziamento

Mettere il pane a cubetti nel forno a temperatura moderata (110°) e farlo asciugare. Far soffriggere nel burro il sedano e la cipolla e aggiungere la mela a tocchetti. Far bollire le castagne, sbucciarle, tritarle...

Maccheroni al gorgonzola

Maccheroni al gorgonzola

Spezzettare grossolanamente il gorgonzola. Tritare lo scalogno molto molto finemente, deve essere di consistenza impercettibile. In una padella mettere l'olio, lo scalogno e farlo dolcemente dorare su fiamma bassa....

Vermicelli con il sugo di pesce fuggito

Vermicelli con il sugo di pesce fuggito

In alcuni dei suoi libri, lo studioso di gastronomia pugliese Luigi Sada riporta una ricetta tratta da un manoscritto settecentesco del medico fisico barese Sebastiano Mola. Il testo integrale è il seguente:“Se vuoi...

Toresani in tecia  (Colombini arrostiti)

Toresani in tecia (Colombini arrostiti)

Il piccione che oggi che si preferisce usare in cucina è il “Torresano”. Il suo nome deriva dall’abitudine delle famiglie nobiliari di allevarlo sulle torri dei loro castelli, dove ancora adesso ama nidificare,...

Patate duchesse al tartufo bianco

Patate duchesse al tartufo bianco

Sbucciare e lessare le patate, quindi scolarle e passarle nello schiacciapatate. Lasciar raffreddare, unire il burro ammorbidito, il parmigiano grattugiato, il tuorlo e completare con una grattata di tartufo....

Zuppa di piselli

Zuppa di piselli

Dopo aver ben lavato i piselli cuocerli in abbondante acqua fino a formare una crema. A parte soffriggere con olio sale e zenzero la pancetta e l’aglio ben triturati, quindi unire il tutto ai piselli già cotti e far...

Puls dei Legionari

Puls dei Legionari

Questa è un'interpretazione arricchita del cibo diffuso fra i legionari della Roma pre Imperiale. Far bollire in acqua latte un tritello di grano o farro, avendo cura di girare costantemente. Prima del termine...

Piatti certificati de L'Oste della Bon'ora - Grottaferrata (RM)

Piatti certificati de L'Oste della Bon'ora - Grottaferrata (RM)

Lavare e affettare le zucchine, sbucciare l'aglio e rosolare il tutto in padella con l'olio, salare e coprire. A fuoco basso si prosegue la cottura per 10 minuti fino a quando le zucchine diventano tenere; frullare...

Pizza con ricotta

Pizza con ricotta

Impastate la farina con lo strutto, il sale e il lievito sciolto in acqua calda. Fate lievitare in luogo caldo per circa un'ora. Mettete in una ciotola la ricotta, le uova, lo zucchero, i chiodi di garofano macinati...

Gnocchi di pappa col pomodoro

Gnocchi di pappa col pomodoro

Tagliare il pane a cubetti e bagnare con il pomodoro. Lasciare riposare per 30 minuti. Tritare finemente la cipolla e soffriggerla con poco olio. Strizzare il pane e amalgamarlo con il soffritto di cipolla, le uova...

Ministrum de canapa de Buckenheim

Ministrum de canapa de Buckenheim

"Fai in questo modo la minestra di semi di canapa. Prendili, privali delle bucce in acqua calda mettendoli a bollire lentamente in modo che queste vengano alla superficie; toglile e metti i semi nel setaccio,...

 I PARTNERS

Esimple 3D realtime technology

 I TACCUINI

Tacuinum Barocco

L'occuparsi e lo scrivere di cucina barocca investe una dimensione culturale legata a formidabili dinamiche sociali e spettacolari, dove si instaura il legame tra la mensa e la cultura, tra il cibo e la politica. Gli aggettivi grandioso, mirabolante o meraviglioso, applicati ad architettura, pittura e musica prendevano vita anche sulla tavola barocca. Era nel banchetto, inteso come teatro per la messa in scena d'espressioni effimere, che predominavano forme e colori stupefacenti.

Tacuinum de' Dolci

In questo libro vi presentiamo storie e ricette dei più celebri dolci italiani: dalla A di amaretti alla Z di zuppa inglese. Ciò che vi narriamo è strettamente legato alla cultura e alle emozioni della tradizione pasticcera: dai dolci di pane d'epoca classica alle torte farcite barocche, per arrivare ai trionfi di creatività del '900. Viaggerete nelle corti, nei conventi, nelle botteghe d'arte bianca per scoprire come abili mani, amalgamando farina, uova, zucchero, creme, spezie o canditi, hanno creato cannoli, sfogliatelle, strudel, sbrisolone o tiramisù Di ciascun dolce vi proponiamo origine, tradizione e ricetta.

Tacuinum de' Hostarie

Con questo volume vogliamo percorrere la storia dell'ospitalità pubblica al fine di presentare i cibi che hanno saziato la "fame" dei viandanti d'ogni tempo: dai commercianti romani ai pellegrini medievali, dagli intellettuali del Grand Tour ai turisti enogastronomici. In questo viaggio di conoscenza la storia delle osterie occupa un posto speciale in quanto riflette la storia della cucina italiana: povera, fortemente diversificata, basata non sulla tecnica ma sulla conoscenza empirica e la trasmissione orale dei saperi. Le oltre 100 ricette storico-tradizionali raccolte nel volume sono di facile esecuzione.

Tacuinum Bizantino

Durante gli oltre mille anni dell'Impero Bizantino, il Mediterraneo fu la via delle arti e dei mestieri, delle scienze e dei metalli, dei tessuti e degli alimenti. La tavola dei bizantini, elaborata sulla tradizione gastronomica del mondo greco e romano, venne arricchita nel corso dei secoli da culture come la longobarda, la persiana e l'araba. Questo regime alimentare irradiò la sua influenza fino a tutta l'Età Moderna...

Taccuino de' Eccellentissimi

Negli ultimi decenni lo studio dell’alimentazione, dal cibo babilonese alla cucina molecolare, è diventato non soltanto un aspetto importante per comprendere le civiltà e le epoche, ma metro di paragone per la storia dei valori sociali. Questo libro raccoglie 80 personaggi famosi (condottieri, filosofi, letterati, viaggiatori, papi, sovrani, artisti e celebrità) dal'Età Antica al XX secolo...

Tacuinum SPQR

Nella Roma antica l’alimentazione corrispondeva ad un preciso codice sociale e comportamentale che ne stabiliva regole e valori. Fonti autorevoli riportano che in età Imperiale l’onore di un nobile romano si fondava sulla sua frugalità come sulla sua magnificenza di anfitrione, mentre l’etica di un principe era dettata prima di tutto dalla sua gola e dal suo stomaco...

Tacuinum Etrusco

L'abbiamo chiamato d'archeologia gastronomica, perché non essendo giunta a noi contemporanei, alcuna documentazione letteraria sulla gastronomia etrusca, è solamente dagli scavi, dai reperti, dagli affreschi murali, che si può tentare di dedurre quali pietanze comparissero nelle tavole di 2500 anni fa...

Tacuinum Medioevale

Nella storia della nostra civiltà, si intende con il nome Medioevo quel periodo che va da circa la metà del V secolo (caduta dell'Impero Romano), fino alla fine del 1400 (inizio delle scoperte e delle invenzioni). La storia del medioevo abbraccia pertanto un millennio, ed un quadro delle sue tradizioni non è sufficiente a caratterizzarlo in ogni sua epoca ed area geografica...

Tacuinum Rinascimentale

Il termine Rinascimento, usato per la prima volta dal Vasari, indica l'idea dell'inizio di una nuova epoca di rigenerazione dell'umanità. In questo periodo, che andò dalla fine del XIV sec. alla seconda metà del XVI, si affermarono gli ideali di una nuova vita elegante e raffinata. Grazie al mecenatismo di principi e signori delle corti italiane si aggregarono grandi intellettuali ed artisti che generarono opere immortali...

Tacuinum Templare

monaci guerrieri, campioni di celebrate imprese militari in Terrasanta, nella società medievale si distinguevano anche per l'adozione di un'alimentazione equilibrata e sana. I cavalieri d'ogni casa del tempio si cibavano soprattutto dei prodotti approvvigionati localmente, e in base alla loro Regola il posto d'onore sulla tavola spettava al pane. Venivano privilegiati legumi, pesce, verdure, uova e formaggi, mentre l'uso della carne era limitato a tre volte la settimana...

Tacuinum de' Afrodisiaci

Il Tacuinum de' Afrodisiaci è una pubblicazione realizzata da alcuni autori di questa rivista: Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini. Di afrodisiaci si parlava già nell'antichità. Presso molte popolazioni esistevano rimedi, piu` o meno efficaci, sia per gli uomini che per le donne, atti a stimolare e potenziare sessualità, eccitazione, nonché fertilità e gravidanza...