NOTIZIE


 NOTIZIA DEL GIORNO

Storia del caciocavallo di Ciminà

Ciminà è un comune di 700 abitanti della Locride, il cui territorio ricade nel Parco Nazionale dell'Aspromonte. Il caciocavallo si produce in questa zona da tempi immemorabili. Nella Grecia calabra, così viene definita l'area ellenofona che fa capo genericamente alla Bovesia, molti nomi di...

Storia salumi calabresi

Storia salumi calabresi

Nei robusti piatti regionali della Calabria è il maiale a farla da padrone, e non si può dimenticare che l’uccisione di questo animale era un rito che fino a pochi anni veniva celebrato del capofamiglia, assistito da...

Civiltà della pasta

Civiltà della pasta

Tanto per cominciare è bene sgombrare il campo dal luogo comune che a far scoprire la pasta agli italiani sia stato Marco Polo. A dissipare questo equivoco ci ha pensato Giuseppe Prezzolini che, in un gustoso...

Anguilla marinata tradizionale delle Valli di Comacchio

Anguilla marinata tradizionale delle Valli di Comacchio

Da tempo immemorabile nella Valli di Comacchio si praticano la pesca e l’allevamento estensivo di numerose specie ittiche pregiate: anguille, branzini e gamberetti. Particolarmente importanti per l’economia locale...

Fiore Sardo Dop

Fiore Sardo Dop

Il Fiore Sardo DOP è un formaggio prodotto con latte intero di pecora. Ha forma cilindrica, con il caratteristico scalzo bombato “a groppa di mulo”. Il colore della crosta è giallo carico e tende a diventare più scuro...

Provolone Valpadana DOP

Provolone Valpadana DOP

Il Provolone Valpadana DOP e` un formaggio prodotto con latte di vacca intero, semiduro, a pasta filata. La crosta e` liscia sottile in assenza di rivestimento, di colore giallo chiaro, dorato, talvolta giallo bruno....

Pico della Mirandola cibo e amore

Pico della Mirandola cibo e amore

Giovanni conte di Concordia, è stato uno dei pensatori e filosofi più significativi dell’Umanesimo. Quando nacque, si dice che sulla sua testa appari per poco tempo una fiamma circolare. Si vide in questo segno, il...

Storia e proprietà anguilla della Tuscia

Storia e proprietà anguilla della Tuscia

La testimonianza più celebre su questa anguilla è quella di Dante nella Divina Commedia che la cita parlando del suo più celebre estimatore, Papa Martino IV. Citazione letteraria a parte, la pesca nei laghi del nord...

Sale marino artigianale di Cervia

Sale marino artigianale di Cervia

Le origini delle saline di Cervia si perdono nell’antichità classica. Qualcuno le ricollega alla presenza etrusca, altri alla colonizzazione greca ricordando che il vecchio toponimo di Cervia, Ficocle, è...

Storia cucina mediterranea

Storia cucina mediterranea

La cucina mediterranea, per le sue tante ricette adatte ad ogni palato e occasione, ha una storia complessa che corre parallela a quella delle genti che hanno vissuto sulle sponde di un mare che ha sempre unito invece...

Festa del Redentore

Festa del Redentore

La festa del Redentore, la più sentita, insieme a quella della Salute, dai veneziani, mescola sacro e profano e si celebra la notte del terzo sabato di luglio: è la “note dei foghi”. Sarà la magia...

Storia e proprietà pomodoro di Pachino IGP

Storia e proprietà pomodoro di Pachino IGP

Il Pomodoro di Pachino IGP presenta una forma rotonda e dimensioni variabili a seconda della cultivar. Il tondo liscio è piccolo, di colore verde e dal gusto molto marcato; il costoluto è di grandi dimensioni e si...

Marrone del Mugello IGP

Marrone del Mugello IGP

Il Marrone del Mugello IGP presenta una forma prevalentemente ellissoidale, apice poco pronunciato e pericarpo sottile di colore bruno rossiccio. La pezzatura è medio grossa...

L'equazione del gusto: il fare

L'equazione del gusto: il fare

Ogni preparazione di cucina non può essere mai frutto d'improvvisazione. S'impongono conoscenza e padronanza della tecnica, indispensabile al cuoco consapevole per calibrare, modulare e governare l'espressione...

Tavola medievale e sua preparazione

Tavola medievale e sua preparazione

Nell’alto medioevo la sala da pranzo, chiamata refettorio, esisteva solo nei monasteri. Nei ceti umili si mangiava vicino al focolare, nelle cui prossimità stazionavano gli animali domestici e da lavoro....

7 motivi per usare lo zafferano in cucina

7 motivi per usare lo zafferano in cucina

Ci sono diversi studi scientifici che confermano che lo zafferano è il re degli antiossidanti. Ogni giorno, lo stress, il cibo che ingeriamo, l’inquinamento creano nel nostro organismo i temuti radicali liberi,...

 RICETTE


 RICETTA DEL GIORNO

Panzarotti fritti napoletani

Interpretazione delle Rissole alla napoletana di Francesco Leonardi. Versate della farina a fontana e mettetevi al centro dello strutto, un cucchiaino di sale e due cucchiai d'acqua tiepida. Lavorate gli ingredienti a formare una pasta liscia e compatta, aggiungendo all'occorrenza un po'...

Macarrones a ferritu

Macarrones a ferritu

disponete a fontana i due tipi di farina e impastate con acqua tiepida leggermente salata fino ad ottenere un impasto sodo che farete riposare al fresco, coperto da un telo bianco di cotone o lino. La lavorazione...

Gratin al kiwi

Gratin al kiwi

Preparare una crema lavorando in una casseruola tuorli d’uovo con latte bollente e zucchero. Fare addensare sul fuoco senza lasciar bollire, profumare con kirsch e vaniglia, poi lasciare raffreddare. Tagliare in fini...

Piatti certificati Orestorante - Ponza (LT)

Piatti certificati Orestorante - Ponza (LT)

Pulite una ricciola di 500 grammi, sfilettatela e tagliatela a pezzettoni. Tagliate la zucchina tenendo la buccia. Aprite i pomodori tenendo solo la parte carnosa. Tritate a pezzettini la buccia della zucchina, le...

Pani ca Meusa (Pane con la milza)

Pani ca Meusa (Pane con la milza)

Lessate della milza e del polmone (meglio di vitella), fateli raffreddare e tagliateli a fettine. Con della pasta da pane preparate delle focaccie, agitatele su una piastra e cucinatele in forno caldissimo sino a...

Christmas Pudding

Christmas Pudding

Fate sciogliere dello strutto a bagnomaria e lasciatelo raffreddare. In una ciotola, mescolando bene, unite allo strutto: uvetta sultanina, di malaga e di corinto, mele, scorze d'arancia, marmellata di albicocche,...

Risoni col baccalà

Risoni col baccalà

Soffriggere la cipolla affettata finemente in olio extra vergine di oliva pugliese; aggiungere lo spicchio d’aglio e il baccalà a pezzi grossi. Girare e rigirare il pesce con cautela e quando si sarà dorato, con una...

Rametti di San Sebastiano

Rametti di San Sebastiano

Ingredienti: Farina, Miele, Arancia, Bicarbonato. Preparazione: Fate fondere il miele a bagnomaria. Quando sarà fluido, trasferitelo in una terrina e mescolatelo con la farina, il bicarbonato e la scorza...

Agliata di Teodorico

Agliata di Teodorico

Ingredienti: Noci – aglio – pane secco – brodo di carne – sale - pepe Preparazione: Pestare abbondanti gherigli di noci con spicchi d’aglio. Aggiungere molliche di pane bagnato nel brodo, e continuare la pestatura...

Piadina di Giovanni Pascoli

Piadina di Giovanni Pascoli

“E tu, Maria, con la tua mano blanda domi la pasta, poi l'allarghi e spiani ed ecco è liscia come un foglio, e grande come la luna e sulle opache mani tu me l'arrechi e me l'adagi molle sul testo caldo, e...

Biancomangiare salato

Biancomangiare salato

Prendi dei petti di pollo cotti e fanne delle strisce il più sottili possibili. Lava, poi, del riso, asciugalo e fanne della farina. Passa questa farina al setaccio e diluiscila con del latte di capre, di pecora o di...

Cacik ottomano

Cacik ottomano

Il cacik fa parte dei "meze", gli antipasti turchi. Il cacik (si pronuncia giagik) basa tutta la sua bontà nel sapore nello yogurt che è preferibile utilizzare molto diluito. Ingredienti: 2 cetrioli, 300 g yogurt...

Piatti certificati ristorante Il gatto e la volpe - Pergola (PU)

Piatti certificati ristorante Il gatto e la volpe - Pergola (PU)

Dopo aver lavato la buccia,lessare le patate a fuoco medio,dopo essere state sgocciolate dall’acqua di cottura ,pelate subito le patate ancora calde e schiacciatele subito con lo schiacciapatate, riversandole sulla...

Salsa di sgombri e sedano in uova sode

Salsa di sgombri e sedano in uova sode

Lessare separatamente dei filetti di sgombro e delle uova. Scolare il pesce, pulirlo con cura e pestarlo assieme a sedano, timo, origano, sale, pepe, ed i rossi d’uovo già lessati. Con questa salsa...

Calamari arrostiti

Calamari arrostiti

A il pesce calamaro, cavali l’interiori per li orecchi e per quelli medesimi mettivi sale. Fallo cocere un pocho presso lo foco. Poi illarda sottilmente e studiosamente, quasi fosse un fagiano, e di nuovo l’arrosti...

Crema di Katharina Schratt

Crema di Katharina Schratt

Scegliete un pollastro bene in carne e lessatelo in un litro e mezzo d'acqua con cipolla, sedano, carota, porro, prezzemolo, chiodi di garofano, timo, maggiorana e sale. Levatelo dal fuoco e disossatelo, tenendo da...

 I PARTNERS

Esimple 3D realtime technology

 I TACCUINI

Tacuinum Barocco

L'occuparsi e lo scrivere di cucina barocca investe una dimensione culturale legata a formidabili dinamiche sociali e spettacolari, dove si instaura il legame tra la mensa e la cultura, tra il cibo e la politica. Gli aggettivi grandioso, mirabolante o meraviglioso, applicati ad architettura, pittura e musica prendevano vita anche sulla tavola barocca. Era nel banchetto, inteso come teatro per la messa in scena d'espressioni effimere, che predominavano forme e colori stupefacenti.

Tacuinum de' Dolci

In questo libro vi presentiamo storie e ricette dei più celebri dolci italiani: dalla A di amaretti alla Z di zuppa inglese. Ciò che vi narriamo è strettamente legato alla cultura e alle emozioni della tradizione pasticcera: dai dolci di pane d'epoca classica alle torte farcite barocche, per arrivare ai trionfi di creatività del '900. Viaggerete nelle corti, nei conventi, nelle botteghe d'arte bianca per scoprire come abili mani, amalgamando farina, uova, zucchero, creme, spezie o canditi, hanno creato cannoli, sfogliatelle, strudel, sbrisolone o tiramisù Di ciascun dolce vi proponiamo origine, tradizione e ricetta.

Tacuinum de' Hostarie

Con questo volume vogliamo percorrere la storia dell'ospitalità pubblica al fine di presentare i cibi che hanno saziato la "fame" dei viandanti d'ogni tempo: dai commercianti romani ai pellegrini medievali, dagli intellettuali del Grand Tour ai turisti enogastronomici. In questo viaggio di conoscenza la storia delle osterie occupa un posto speciale in quanto riflette la storia della cucina italiana: povera, fortemente diversificata, basata non sulla tecnica ma sulla conoscenza empirica e la trasmissione orale dei saperi. Le oltre 100 ricette storico-tradizionali raccolte nel volume sono di facile esecuzione.

Tacuinum Bizantino

Durante gli oltre mille anni dell'Impero Bizantino, il Mediterraneo fu la via delle arti e dei mestieri, delle scienze e dei metalli, dei tessuti e degli alimenti. La tavola dei bizantini, elaborata sulla tradizione gastronomica del mondo greco e romano, venne arricchita nel corso dei secoli da culture come la longobarda, la persiana e l'araba. Questo regime alimentare irradiò la sua influenza fino a tutta l'Età Moderna...

Taccuino de' Eccellentissimi

Negli ultimi decenni lo studio dell’alimentazione, dal cibo babilonese alla cucina molecolare, è diventato non soltanto un aspetto importante per comprendere le civiltà e le epoche, ma metro di paragone per la storia dei valori sociali. Questo libro raccoglie 80 personaggi famosi (condottieri, filosofi, letterati, viaggiatori, papi, sovrani, artisti e celebrità) dal'Età Antica al XX secolo...

Tacuinum SPQR

Nella Roma antica l’alimentazione corrispondeva ad un preciso codice sociale e comportamentale che ne stabiliva regole e valori. Fonti autorevoli riportano che in età Imperiale l’onore di un nobile romano si fondava sulla sua frugalità come sulla sua magnificenza di anfitrione, mentre l’etica di un principe era dettata prima di tutto dalla sua gola e dal suo stomaco...

Tacuinum Etrusco

L'abbiamo chiamato d'archeologia gastronomica, perché non essendo giunta a noi contemporanei, alcuna documentazione letteraria sulla gastronomia etrusca, è solamente dagli scavi, dai reperti, dagli affreschi murali, che si può tentare di dedurre quali pietanze comparissero nelle tavole di 2500 anni fa...

Tacuinum Medioevale

Nella storia della nostra civiltà, si intende con il nome Medioevo quel periodo che va da circa la metà del V secolo (caduta dell'Impero Romano), fino alla fine del 1400 (inizio delle scoperte e delle invenzioni). La storia del medioevo abbraccia pertanto un millennio, ed un quadro delle sue tradizioni non è sufficiente a caratterizzarlo in ogni sua epoca ed area geografica...

Tacuinum Rinascimentale

Il termine Rinascimento, usato per la prima volta dal Vasari, indica l'idea dell'inizio di una nuova epoca di rigenerazione dell'umanità. In questo periodo, che andò dalla fine del XIV sec. alla seconda metà del XVI, si affermarono gli ideali di una nuova vita elegante e raffinata. Grazie al mecenatismo di principi e signori delle corti italiane si aggregarono grandi intellettuali ed artisti che generarono opere immortali...

Tacuinum Templare

monaci guerrieri, campioni di celebrate imprese militari in Terrasanta, nella società medievale si distinguevano anche per l'adozione di un'alimentazione equilibrata e sana. I cavalieri d'ogni casa del tempio si cibavano soprattutto dei prodotti approvvigionati localmente, e in base alla loro Regola il posto d'onore sulla tavola spettava al pane. Venivano privilegiati legumi, pesce, verdure, uova e formaggi, mentre l'uso della carne era limitato a tre volte la settimana...

Tacuinum de' Afrodisiaci

Il Tacuinum de' Afrodisiaci è una pubblicazione realizzata da alcuni autori di questa rivista: Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini. Di afrodisiaci si parlava già nell'antichità. Presso molte popolazioni esistevano rimedi, piu` o meno efficaci, sia per gli uomini che per le donne, atti a stimolare e potenziare sessualità, eccitazione, nonché fertilità e gravidanza...