NOTIZIE


 NOTIZIA DEL GIORNO

Pane zucchero e vino la merenda perfetta

Che cosa c'era prima delle merendine «più latte meno cacao» e delle coloratissime bibite gasate? Che cosa mangiavamo quando la globalizzazione non aveva ancora avuto la meglio a colpi di hamburger e fast food? Si sa quando non ci sono grandi possibilità di scelta entra...

Isabella d’Este Gonzaga prima donna rinascimentale

Isabella d’Este Gonzaga prima donna rinascimentale

Isabella d'Este, che sedicenne andò sposa al marchese Francesco II Gonzaga, è stata considerata la "prima donna" del Rinascimento. Bionda e rotondetta, per il Machiavelli incarnava gli ideali...

Naturalis historia - Gaio Plinio Secondo detto il Vecchio

Naturalis historia - Gaio Plinio Secondo detto il Vecchio

Scrittore, scienziato, naturalista, erudito, acuto osservatore e storico, Gaio Plinio Secondo detto il Vecchio nacque a Como. Dall’età di ventitre anni prestò il servizio militare in Germania,...

Peperone di Pontecorvo DOP

Peperone di Pontecorvo DOP

Il terreno di coltivazione deve seguire una precisa rotazione colturale, secondo la quale il Cornetto di Pontecorvo, o altre solanacee, possono essere presenti sullo stesso lotto solo una volta ogni quattro anni. La...

Calici cerimoniali

Calici cerimoniali

Nel XVI sec. per le crescenti necessità d’eleganza dei banchetti, si afferma in Europa l’uso del calice cerimoniale. Si tratta di un bicchiere assai decorativo dotato di coperchio, che nella forma e nelle...

Alimentazione Precettorie occidentali

Alimentazione Precettorie occidentali

Il cibo che veniva servito sulla tavola templare era il risultato della produzione interna della precettoria. Solo in particolari occasioni il commendatario poteva fruire della sua “borsa” per l’acquisto di alimenti....

Extravergine di oliva Garda DOP

Extravergine di oliva Garda DOP

L’olio extravergine di oliva Garda DOP e` accompagnato da una delle seguenti menzioni geografiche aggiuntive: Bresciano, Orientale e Trentino. Il Bresciano presenta un colore che varia dal verde al giallo, un odore...

Storia della segale

Storia della segale

La segale (Secale cereale) è un tipo di cereale diffuso nelle zone temperate. Viene seminata in settembre/ottobre e raccolta tra la fine di giugno e gli inizi di luglio. La segale si adatta meglio del grano ai...

Pillole di marketing della ristorazione

Pillole di marketing della ristorazione

Questo semplice ABC del marketing della ristorazione inizia proprio con questo termine. L'accoglienza rappresenta quel filo sottile che unisce tutte le azioni di opera nel mondo dell'ospitalità. Molto...

Marrons glaces bontà piemontese

Marrons glaces bontà piemontese

Nelle borse merci di mezza Europa, Cuneo è stata per secoli, ed è ancora oggi, sinonimo di castagne, le migliori, fresche, secche e lavorate. Ben ventuno sono le diverse varietà, ciascuna con una...

Pan di sorc

Pan di sorc

Gemona e le sue terre sono state per secoli il luogo di passaggio obbligato per chi transitava verso l'Europa centrale. Durante la dominazione dell'impero asburgico queste terre non rappresentavano soltanto una delle...

Dolci tradizionali Toscana

Dolci tradizionali Toscana

Nella cucina Toscana si trova il riflesso di due momenti magici: il Medioevo delle grandi individualità commerciali comunali, e la signoria de' Medici dei forti interscambi con le corti europee. Nei dolci la...

Storia della pasta alimentare ripiena

Storia della pasta alimentare ripiena

Tra le innovazioni gastronomiche del Medioevo un posto particolare spetta a torte, tortelli, pasticci o pastelli, manufatti alimentari tanto semplici quanto geniali, dal duplice scopo di contenere e cuocere un...

Pettole di Santa Cecilia

Pettole di Santa Cecilia

A Taranto, l’Avvento inizia in anticipo rispetto a tutti gli altri calendari: il 22 novembre, giorno dedicato alla Santa patrona Cecilia. Fin dall’alba, le massaie tarantine preparano le ‘pettole’, palline di pasta...

Cibo e calendario

Cibo e calendario

Le società tradizionali collegavano immediatamente la preparazione e il consumo di questo o quell'alimento a una determinata ricorrenza del calendario: Natale aveva i suoi cibi e così Pasqua; Carnevale...

Pentole e coperchi dalla terra all’acciaio

Pentole e coperchi dalla terra all’acciaio

Pentola viene dal latino volgare “pinta”, derivante secondo alcuni da “pincta”, recipiente di terracotta internamente invetriato, secondo altri da “pendula”, in quanto pendente dalla catena posta nel camino. Le...

 RICETTE


 RICETTA DEL GIORNO

Castagne lesse

Per ottenere delle castagne bollite perfette dovrete utilizzare questa proporzione: per ogni chilo di castagne versate tre litri di acqua ed un cucchiaino di sale. A piacere potrete unire anche una foglia di alloro o del finocchietto selvatico, o altro aroma a piacere...

Agnello alle albicocche

Agnello alle albicocche

Prendere una spalla d’agnello, disossarla, tagliarla a pezzi, e metterla a rosolare in olio d’oliva. Togliere le carni dal tegame e mettervi ad appassire una cipolla tritata. Rimettere l’agnello nel tegame, salare,...

Brodo di giuggiole

Brodo di giuggiole

Prendete delle giuggiole mature e lasciatele avvizzire in locali areati e freschi in modo che diventino più tenere e la buccia appaia simile a quella dei datteri. Snocciolate le giuggiole, passatele in un...

Tiramisù dal tacuinum de' dolci

Tiramisù dal tacuinum de' dolci

Montare gli albumi con 50g di zucchero e metterli in frigorifero. Amalgamare i tuorli con 50g di zucchero e un pizzico di sale, ad ottenere una crema. Aggiungere il mascarpone ai tuorli, poi incorporare delicatamente...

Dolceriso pel Moro

Dolceriso pel Moro

Portare ad ebollizione del latte con una stecca di vaniglia e una scorza di limone. Versarvi del riso e cuocerlo per venti minuti, aggiungendo a metà cottura, zucchero e burro. Eliminare quindi la scorza di...

Torta degli addobbi

Torta degli addobbi

Far bollire il latte, aggiungere il riso, la scorza grattata di limone, il pizzico di sale, lo zucchero vanigliato. Far cuocere il riso facendo assorbire quasi completamente il latte. Far raffreddare in una terrina il...

Zuppa di Michelangelo

Zuppa di Michelangelo

Mettere in ammollo delle lenticchie e del farro per mezz'ora. In una pentola di terracotta imbiondire nello strutto dello scalogno, ed insaporire con zenzero e sale. Scolare le lenticchie ed il farro e metterli a...

Tagliatelle con folaghe alla Puccini

Tagliatelle con folaghe alla Puccini

Le folaghe, come molti acquatici, sono ottime solo se ben tratate e cucinate, bisogna “scamosciarle togliendo la pelle assieme alle piume, togliere la maggior parte del grasso che avrebbe un sapore sgradevole di...

Torta di riso

Torta di riso

Sbucciate e pestate nel mortaio delle mandorle con zucchero. Tagliate a piccolissimi dadi del cedro candito e una scorza di limone. Cuocete del riso sodo nel latte, versandoci poi gli ingredienti prima preparati e...

Idromele la pozione

Idromele la pozione

L'idromele é una bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione del miele con acqua. Le proporzioni, per l'idromele a base di acqua, sono circa 5 litri per ogni chilo di miele. La dose di miele può essere...

Piatti certificati Locanda dei Beccaria - Montù Beccaria (PV)

Piatti certificati Locanda dei Beccaria - Montù Beccaria (PV)

Un piatto facile facile ma di sicuro successo con i vostri amici che amano le lumache. Procurate dunque dodici lumache per ogni commensale, spurgate e fatte lessare con gli aromi dell’orto. Lasciatele raffreddare e...

Arrosto di maiale al latte alla Monteverdi

Arrosto di maiale al latte alla Monteverdi

Ingredienti: Petto di maiale – vino bianco – odori – strutto – noce moscato – latte – sale –pepe. Preparazione: Legate con un filo da cucina della carne di maiale affinché mantenga la forma, mettetela a...

Zuppa algerina

Zuppa algerina

In una casseruola, fate arrostire la carne nell’olio, aggiungetevi la cipolla, la patata, la zucchina, i ceci e il loro liquido, il sale, il pepe, la menta e l’acqua bollente. Portate il tutto ad ebollizione, quindi...

Agnello alla Re Sole

Agnello alla Re Sole

Ingredienti: Coscia d’agnello – pancetta – cipolla – aglio – salvia – rosmarino – peperoncino – vino bianco – olio d’oliva – uvetta ammollata – pinoli – sale – pepe. Preparazione: Ridurre a tocchetti la polpa...

Piatti certificati Ristorante Enoteca Il Goccino - Lucignano (AR)

Piatti certificati Ristorante Enoteca Il Goccino - Lucignano (AR)

Riempite una pentola capiente con 2 litri d’acqua, aggiungete la carota, il sedano, la salvia, l’alloro, i chiodi di garofano, 1 cucchiaio di sale grosso e portate a ebollizione. Lavate la coscia d’anatra, privatela...

Orata profumata al balsamico

Orata profumata al balsamico

Porre in una teglia da forno delle patate tagliate a tocchetti piccoli. Condire con olio, sale, pepe, fettine di scalogno e rosmarino fresco. Infornare per 15 minuti.

 I PARTNERS

Esimple 3D realtime technology

 I TACCUINI

Tacuinum Barocco

L'occuparsi e lo scrivere di cucina barocca investe una dimensione culturale legata a formidabili dinamiche sociali e spettacolari, dove si instaura il legame tra la mensa e la cultura, tra il cibo e la politica. Gli aggettivi grandioso, mirabolante o meraviglioso, applicati ad architettura, pittura e musica prendevano vita anche sulla tavola barocca. Era nel banchetto, inteso come teatro per la messa in scena d'espressioni effimere, che predominavano forme e colori stupefacenti.

Tacuinum de' Dolci

In questo libro vi presentiamo storie e ricette dei più celebri dolci italiani: dalla A di amaretti alla Z di zuppa inglese. Ciò che vi narriamo è strettamente legato alla cultura e alle emozioni della tradizione pasticcera: dai dolci di pane d'epoca classica alle torte farcite barocche, per arrivare ai trionfi di creatività del '900. Viaggerete nelle corti, nei conventi, nelle botteghe d'arte bianca per scoprire come abili mani, amalgamando farina, uova, zucchero, creme, spezie o canditi, hanno creato cannoli, sfogliatelle, strudel, sbrisolone o tiramisù Di ciascun dolce vi proponiamo origine, tradizione e ricetta.

Tacuinum de' Hostarie

Con questo volume vogliamo percorrere la storia dell'ospitalità pubblica al fine di presentare i cibi che hanno saziato la "fame" dei viandanti d'ogni tempo: dai commercianti romani ai pellegrini medievali, dagli intellettuali del Grand Tour ai turisti enogastronomici. In questo viaggio di conoscenza la storia delle osterie occupa un posto speciale in quanto riflette la storia della cucina italiana: povera, fortemente diversificata, basata non sulla tecnica ma sulla conoscenza empirica e la trasmissione orale dei saperi. Le oltre 100 ricette storico-tradizionali raccolte nel volume sono di facile esecuzione.

Tacuinum Bizantino

Durante gli oltre mille anni dell'Impero Bizantino, il Mediterraneo fu la via delle arti e dei mestieri, delle scienze e dei metalli, dei tessuti e degli alimenti. La tavola dei bizantini, elaborata sulla tradizione gastronomica del mondo greco e romano, venne arricchita nel corso dei secoli da culture come la longobarda, la persiana e l'araba. Questo regime alimentare irradiò la sua influenza fino a tutta l'Età Moderna...

Taccuino de' Eccellentissimi

Negli ultimi decenni lo studio dell’alimentazione, dal cibo babilonese alla cucina molecolare, è diventato non soltanto un aspetto importante per comprendere le civiltà e le epoche, ma metro di paragone per la storia dei valori sociali. Questo libro raccoglie 80 personaggi famosi (condottieri, filosofi, letterati, viaggiatori, papi, sovrani, artisti e celebrità) dal'Età Antica al XX secolo...

Tacuinum SPQR

Nella Roma antica l’alimentazione corrispondeva ad un preciso codice sociale e comportamentale che ne stabiliva regole e valori. Fonti autorevoli riportano che in età Imperiale l’onore di un nobile romano si fondava sulla sua frugalità come sulla sua magnificenza di anfitrione, mentre l’etica di un principe era dettata prima di tutto dalla sua gola e dal suo stomaco...

Tacuinum Etrusco

L'abbiamo chiamato d'archeologia gastronomica, perché non essendo giunta a noi contemporanei, alcuna documentazione letteraria sulla gastronomia etrusca, è solamente dagli scavi, dai reperti, dagli affreschi murali, che si può tentare di dedurre quali pietanze comparissero nelle tavole di 2500 anni fa...

Tacuinum Medioevale

Nella storia della nostra civiltà, si intende con il nome Medioevo quel periodo che va da circa la metà del V secolo (caduta dell'Impero Romano), fino alla fine del 1400 (inizio delle scoperte e delle invenzioni). La storia del medioevo abbraccia pertanto un millennio, ed un quadro delle sue tradizioni non è sufficiente a caratterizzarlo in ogni sua epoca ed area geografica...

Tacuinum Rinascimentale

Il termine Rinascimento, usato per la prima volta dal Vasari, indica l'idea dell'inizio di una nuova epoca di rigenerazione dell'umanità. In questo periodo, che andò dalla fine del XIV sec. alla seconda metà del XVI, si affermarono gli ideali di una nuova vita elegante e raffinata. Grazie al mecenatismo di principi e signori delle corti italiane si aggregarono grandi intellettuali ed artisti che generarono opere immortali...

Tacuinum Templare

monaci guerrieri, campioni di celebrate imprese militari in Terrasanta, nella società medievale si distinguevano anche per l'adozione di un'alimentazione equilibrata e sana. I cavalieri d'ogni casa del tempio si cibavano soprattutto dei prodotti approvvigionati localmente, e in base alla loro Regola il posto d'onore sulla tavola spettava al pane. Venivano privilegiati legumi, pesce, verdure, uova e formaggi, mentre l'uso della carne era limitato a tre volte la settimana...

Tacuinum de' Afrodisiaci

Il Tacuinum de' Afrodisiaci è una pubblicazione realizzata da alcuni autori di questa rivista: Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini. Di afrodisiaci si parlava già nell'antichità. Presso molte popolazioni esistevano rimedi, piu` o meno efficaci, sia per gli uomini che per le donne, atti a stimolare e potenziare sessualità, eccitazione, nonché fertilità e gravidanza...