NOTIZIE


 NOTIZIA DEL GIORNO

Storia sebadas o seadas

Il dolce, chiamato nelle diverse varianti linguistiche dell’isola: seada, sebada, seatta, sevada, sabada, casgiulata, ha un nome che pare derivi dalla parola latina sebum, ed è così chiamata per il suo aspetto untuoso, o anche perché in sardo si chiama seu il grasso...

Finocchio e finocchietto selvatico

Finocchio e finocchietto selvatico

La “Foeniculum volgare” (finocchio selvatico) era conosciuta nel Mediterraneo fin dall'antichità per il suo uso alimentare, aromatizzante e curativo. Maratona, nome della pianura in riva all’Egeo dove gli...

Petrarca e il tartufo

Petrarca e il tartufo

Petrarca fu incoronato poeta in Campidoglio nel 1341. Viaggiò moltissimo, svolgendo anche missioni diplomatiche grazie alla sua fama europea. Nel suo capolavoro “Il Canzoniere”, oltre a dare le espressioni...

Storia pasta cibo mediterraneo

Storia pasta cibo mediterraneo

La pasta accomuna da tempo le popolazioni del Mediterraneo, e il suo nome deriva dal tardo latino "pastam", originato a sua volta dal greco "pastà", indicante della farina mista ad un...

Francois Vatel e la crema Chantilly

Francois Vatel e la crema Chantilly

François Vatel fu al servizio del sovrintendente alle finanze del regno di Francia Fouquet e del principe di Condé, preparando per loro banchetti spettacolari e gustosissimi. Pare che sia stato anche...

Lampascioni bulbi di passione

Lampascioni bulbi di passione

Scava, scava che qualcosa viene fuori. Questo avrà pensato il primo raccoglitore di bulbi che ritrovò quasi a 40/50 cm sotto terra un cipollotto di forma tondeggiante e di colore rosso che Oribasio,...

Zelten o celteno

Zelten o celteno

In un manoscritto del '700, conservato presso la biblioteca di Rovereto, è descritta la ricetta del “celteno” un pane di frutta d'origini medievali. L'anima di questo dolce trentino deriverebbe dalla tradizione...

Prosciutto di Modena DOP

Prosciutto di Modena DOP

Il Prosciutto di Modena DOP e` un prodotto di salumeria dalla forma a pera, con un peso minimo non inferiore ai 7 chilogrammi, ottenuto dalle cosce dei suini. Al taglio si presenta di colore rosso vivo. Il sapore e`...

Georges Bizet e il menù di Carmen

Georges Bizet e il menù di Carmen

Un posto particolare tra i musicisti dell'Ottocento è occupato dal francese Georges Bizet , che sin dall'infanzia rivelò spiccate tendenze musicali. Il padre, insegnante di canto, fu il suo primo...

Extravergine di oliva Monti Iblei DOP

Extravergine di oliva Monti Iblei DOP

Risalente al periodo della Magna Grecia, la coltivazione dell’olivo in Sicilia e` testimoniata dalle cosiddette “Pandette”, antichi accordi commerciali. Il processo produttivo e` lo stesso da oltre 2000 anni: le olive...

Uovo di Pasqua

Uovo di Pasqua

I primi a donare uova ben auguranti sembra siano stati i Persiani, che festeggiavano l’arrivo della primavera regalandole come talismano contro siccità e pestilenza. La tradizione di colorare l'uovo risalirebbe...

Ficodindia dell’Etna Dop

Ficodindia dell’Etna Dop

Il Ficodindia dell’Etna DOP presenta una forma ovoidale, è ricoperto di spine e si caratterizza per la polpa succosa. Di colore variabile dal giallo all’arancio, fino al rosso, è il frutto di una pianta...

Legami alimentari medievali tra Città e Contado

Legami alimentari medievali tra Città e Contado

Durante il Medioevo le classi sociali non erano solamente suddivise fra ricchi e poveri, ma all'interno delle stesse esisteva una gerarchia che assegnava un ruolo superiore ai cittadini rispetto ai contadini. Il...

Grano cotto

Grano cotto

E’ il dolce che si prepara per la ricorrenza dei Morti e porta con sé arcaiche simbologie legate al tema della rinascita e della fertilità. Questa ricetta lucana può essere interpretata anche in...

Conserve Liguri

Conserve Liguri

Sui ripidi terrazzamenti del fertile entroterra della Liguria vengono coltivati ulivi e vigne. Il mare si scorge vicinissimo, ed è proprio da quest’elemento e dalla macchia mediterranea che nasce una...

Salame di Varzi Dop

Salame di Varzi Dop

L’origine del Salame di Varzi DOP e` incerta. Secondo alcune fonti, pare che gia` i Longobardi avessero diffuso l’allevamento del maiale e che lo sacrificassero alla ninfa Maia per meglio sfruttare pascoli e boschi....

 RICETTE


 RICETTA DEL GIORNO

Dessert - Biancomangiare alla vaniglia

Ingredienti: Latte – stecca di vaniglia – mandorle – colla pesce. Preparazione: Bollire il latte con la vaniglia, levarlo dal fuoco, aggiungervi la colla di pesce ammollata, e lasciar raffreddare. Pestare finemente le mandorle, incorporarle al latte, e trasferire il composto in coppe di vetro....

Zuppa al sommacco - Muhammad Al-Baghdadi

Zuppa al sommacco - Muhammad Al-Baghdadi

Taglia carne grassa in pezzi di media grandezza e mettili nel tegame aggiungendo un poco di sale aromatizzato. Fai bollire finchè è quasi cotta rimuovendo bene la schiuma. Gettaci bietola tagliata della...

Filetti di merluzzo alla mediterranea

Filetti di merluzzo alla mediterranea

Prendete un tegame dai bordi bassi o una padella, e versateci qualche filo d'olio. Unite la cipolla tagliata tritata, e fate rosolare a fuoco medio finché non sarà imbiondita...

Baccalà pil pil

Baccalà pil pil

E’ questa una ricetta molto semplice, tipica dei pescatori baschi. La sua particolarità sta nel metodo di cottura a ‘pil a pil’, a fuoco lento, tanto da poter udire il baccalà ‘pilpilare’, ‘bisbigliare’....

Trippa al formaggio di fossa

Trippa al formaggio di fossa

Questa è una preparazione tipica della cucina del Montefeltro. Lavare della trippa più volte raschiandola. Lessarla insieme a una cipolla, affinché non risulti molto chiara, e tagliarla a...

Maccheroni alla chitarra

Maccheroni alla chitarra

Questa ricetta tipica abruzzese si prepara con la chitarra, telaio rettangolare di legno munito di sottilissimi fili d'acciaio. Impastate della farina con uova ed una presa di sale. Appena la pasta sarà...

Cipolle sotto le ceneri

Cipolle sotto le ceneri

INGREDIENTI: cipolle - carta alluminio - olio evo - sale - pepe PROCEDIMENTO: Sbucciare le cipolle e chiuderle una ad una nella carta alluminio, sistemarle sotto la cenere ardente. Lasciarle per una o due ore. Per...

Crema di caprino alla grappa

Crema di caprino alla grappa

Mettete del formaggio caprino fresco e stagionato, in eguale quantità, in un terrina, e spruzzatelo di grappa e olio. Condite bene con pepe e aglio. Unite erbe aromatiche come timo, maggiorana, origano e...

Agnello alle albicocche

Agnello alle albicocche

Prendere una spalla d’agnello, disossarla, tagliarla a pezzi, e metterla a rosolare in olio d’oliva. Togliere le carni dal tegame e mettervi ad appassire una cipolla tritata. Rimettere l’agnello nel tegame, salare,...

Piatto Certificato Rugiada del deserto

Piatto Certificato Rugiada del deserto

Ingredienti: Rossi uovo g 300- zucchero g 300- meringa all’italiana g 440- granella di torrone g 330- panna montata g 1100- rhum dl 0,30 Preparazione: Preparare la meringa all’italiana già raffreddata. Fare la...

Ravioles (specialità valli Occitane)

Ravioles (specialità valli Occitane)

Cuocere le patate (con la buccia) in acqua salata. farle raffreddare, sbucciarle e schiacciarle. Impastarle con la farina,l'uovo, il sale, la toma (300 gr), fino ad ottenere un composto omogeneo. Su un asse infarinato...

Bruschette del ghiottone

Bruschette del ghiottone

La ricetta ufficiale recita che le fette di pane vanno tagliate alte un centimetro, abbrustolite sulla brace di carbone, strofinate d’aglio, immerse nell’olio d’oliva, ed infine spolverate di sale. Ai più...

Piatti certificati La Torre di Monselice (PD)

Piatti certificati La Torre di Monselice (PD)

Lessate le foglie più belle del cavolo, avendo scartato quelle dure all'esterno e il cuore, per circa 10 minuti in acqua salata. Scolate bene le foglie e tagliatele a listarelle. Scaldate una padella a fuoco...

Minestra di castagne

Minestra di castagne

Prendere castagne fresche sbucciate e cuocerle in abbondante acqua con sale e finocchio selvatico. Dopo la bollitura prolungata, si tolga la seconda pellicina e si pestino bene nel mortaio. Si rimetta la purea di...

Piatti certificati Oleandri Resort - Capaccio Paestum (SA)

Piatti certificati Oleandri Resort - Capaccio Paestum (SA)

Ingredienti per 4 persone: 4000gr Pasta tipo paccheri - 120gr fagioli di Controne - 100gr seppie - aglio q.b - olio extra vergine d'oliva q.b – sale – pepe - prezzemolo. Procedimento: Fate rosolare i fagioli con...

Piatti certificati Ristorante Redaelli - Bettolle Sinalunga (SI)

Piatti certificati Ristorante Redaelli - Bettolle Sinalunga (SI)

Impastare gli ingredienti della pasta all’uovo con del tartufo sbriciolato, tirarla, e tagliare gli straccetti come dei “rombi”. Sbollentare i broccoletti in acqua salata. Per la crema di pecorino preparare una...

 I PARTNERS

Esimple 3D realtime technology

 I TACCUINI

Tacuinum Barocco

L'occuparsi e lo scrivere di cucina barocca investe una dimensione culturale legata a formidabili dinamiche sociali e spettacolari, dove si instaura il legame tra la mensa e la cultura, tra il cibo e la politica. Gli aggettivi grandioso, mirabolante o meraviglioso, applicati ad architettura, pittura e musica prendevano vita anche sulla tavola barocca. Era nel banchetto, inteso come teatro per la messa in scena d'espressioni effimere, che predominavano forme e colori stupefacenti.

Tacuinum de' Dolci

In questo libro vi presentiamo storie e ricette dei più celebri dolci italiani: dalla A di amaretti alla Z di zuppa inglese. Ciò che vi narriamo è strettamente legato alla cultura e alle emozioni della tradizione pasticcera: dai dolci di pane d'epoca classica alle torte farcite barocche, per arrivare ai trionfi di creatività del '900. Viaggerete nelle corti, nei conventi, nelle botteghe d'arte bianca per scoprire come abili mani, amalgamando farina, uova, zucchero, creme, spezie o canditi, hanno creato cannoli, sfogliatelle, strudel, sbrisolone o tiramisù Di ciascun dolce vi proponiamo origine, tradizione e ricetta.

Tacuinum de' Hostarie

Con questo volume vogliamo percorrere la storia dell'ospitalità pubblica al fine di presentare i cibi che hanno saziato la "fame" dei viandanti d'ogni tempo: dai commercianti romani ai pellegrini medievali, dagli intellettuali del Grand Tour ai turisti enogastronomici. In questo viaggio di conoscenza la storia delle osterie occupa un posto speciale in quanto riflette la storia della cucina italiana: povera, fortemente diversificata, basata non sulla tecnica ma sulla conoscenza empirica e la trasmissione orale dei saperi. Le oltre 100 ricette storico-tradizionali raccolte nel volume sono di facile esecuzione.

Tacuinum Bizantino

Durante gli oltre mille anni dell'Impero Bizantino, il Mediterraneo fu la via delle arti e dei mestieri, delle scienze e dei metalli, dei tessuti e degli alimenti. La tavola dei bizantini, elaborata sulla tradizione gastronomica del mondo greco e romano, venne arricchita nel corso dei secoli da culture come la longobarda, la persiana e l'araba. Questo regime alimentare irradiò la sua influenza fino a tutta l'Età Moderna...

Taccuino de' Eccellentissimi

Negli ultimi decenni lo studio dell’alimentazione, dal cibo babilonese alla cucina molecolare, è diventato non soltanto un aspetto importante per comprendere le civiltà e le epoche, ma metro di paragone per la storia dei valori sociali. Questo libro raccoglie 80 personaggi famosi (condottieri, filosofi, letterati, viaggiatori, papi, sovrani, artisti e celebrità) dal'Età Antica al XX secolo...

Tacuinum SPQR

Nella Roma antica l’alimentazione corrispondeva ad un preciso codice sociale e comportamentale che ne stabiliva regole e valori. Fonti autorevoli riportano che in età Imperiale l’onore di un nobile romano si fondava sulla sua frugalità come sulla sua magnificenza di anfitrione, mentre l’etica di un principe era dettata prima di tutto dalla sua gola e dal suo stomaco...

Tacuinum Etrusco

L'abbiamo chiamato d'archeologia gastronomica, perché non essendo giunta a noi contemporanei, alcuna documentazione letteraria sulla gastronomia etrusca, è solamente dagli scavi, dai reperti, dagli affreschi murali, che si può tentare di dedurre quali pietanze comparissero nelle tavole di 2500 anni fa...

Tacuinum Medioevale

Nella storia della nostra civiltà, si intende con il nome Medioevo quel periodo che va da circa la metà del V secolo (caduta dell'Impero Romano), fino alla fine del 1400 (inizio delle scoperte e delle invenzioni). La storia del medioevo abbraccia pertanto un millennio, ed un quadro delle sue tradizioni non è sufficiente a caratterizzarlo in ogni sua epoca ed area geografica...

Tacuinum Rinascimentale

Il termine Rinascimento, usato per la prima volta dal Vasari, indica l'idea dell'inizio di una nuova epoca di rigenerazione dell'umanità. In questo periodo, che andò dalla fine del XIV sec. alla seconda metà del XVI, si affermarono gli ideali di una nuova vita elegante e raffinata. Grazie al mecenatismo di principi e signori delle corti italiane si aggregarono grandi intellettuali ed artisti che generarono opere immortali...

Tacuinum Templare

monaci guerrieri, campioni di celebrate imprese militari in Terrasanta, nella società medievale si distinguevano anche per l'adozione di un'alimentazione equilibrata e sana. I cavalieri d'ogni casa del tempio si cibavano soprattutto dei prodotti approvvigionati localmente, e in base alla loro Regola il posto d'onore sulla tavola spettava al pane. Venivano privilegiati legumi, pesce, verdure, uova e formaggi, mentre l'uso della carne era limitato a tre volte la settimana...

Tacuinum de' Afrodisiaci

Il Tacuinum de' Afrodisiaci è una pubblicazione realizzata da alcuni autori di questa rivista: Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini. Di afrodisiaci si parlava già nell'antichità. Presso molte popolazioni esistevano rimedi, piu` o meno efficaci, sia per gli uomini che per le donne, atti a stimolare e potenziare sessualità, eccitazione, nonché fertilità e gravidanza...