NOTIZIE


 NOTIZIA DEL GIORNO

Tradizione del prosciutto cotto

Le origini storiche di questo salume sono piuttosto recenti e non identificabili con un’area specifica. Un tempo era prodotto in piccole quantità, utilizzando la carne che non poteva essere salata e stagionata. Con il trascorrere del tempo, il prosciutto cotto è diventato una...

Giotto fecondo possidente

Giotto fecondo possidente

Di famiglia contadina del Mugello, leggenda narra che venne notato dal Cimabue mentre ritraeva il suo gregge sui sassi, e preso dal maestro a bottega. Giotto iniziò ben presto a dipingere per conto proprio, e...

Vezzena

Vezzena

Essenze dell’altopiano e lunga stagionatura sono le caratteristiche uniche del Vezzena. La tecnica è quella classica dei formaggi semigrassi alpini. Le forme vanno in stagionatura su assi di legno, dove, una...

Mais e valori nutritivi

Mais e valori nutritivi

Alla fine del ‘700 la coltura si diffonde per tutta Europa ma il mais continua ad essere considerato sopratutto una “biada”, cibo per gli animali o impiegato in mistura con prodotti più nobili...

Il digiuno

Il digiuno

Fu digiunando che Gesù si preparò alla sua missione, proprio come Maometto e Buddha. Il digiuno è il primo comandamento conosciuto dall'umanità, Dio ordinò ad Adamo di non mangiare i...

Prosciutto di Parma DOP

Prosciutto di Parma DOP

Il Prosciutto di Parma DOP e` un prodotto di salumeria dalla forma tondeggiante, ottenuto dalle cosce dei suini. La parte del taglio, effettuato per separare la coscia dalla mezzena, viene protetta da un sottile...

Pezzente della montagna materana

Pezzente della montagna materana

Nel cuore della Basilicata, nelle foreste della Montagna Materana e del medio Basento, in un passato neanche troppo remoto i maiali pascolavano liberi nel sottobosco e si cibavano di tuberi, radici, castagne, ghiande,...

Polenta e gras pistà

Polenta e gras pistà

Scontato forse l'argomento, ma non le infinite variazioni territoriali. Nel mantovano la polenta non è solitamente condita o in altri termini "pasticciata" in corso di preparazione, ma vissuta come...

Alimentazione Precettorie occidentali

Alimentazione Precettorie occidentali

Il cibo che veniva servito sulla tavola templare era il risultato della produzione interna della precettoria. Solo in particolari occasioni il commendatario poteva fruire della sua “borsa” per l’acquisto di alimenti....

Cibo di strada Piemonte e Valle d'Aosta

Cibo di strada Piemonte e Valle d'Aosta

Non c'è rito piemontese più bello della merenda sinoira. La medesima consiste nel prepararsi una bella sporta, recarsi sul prato destinato all'uso, tirar fuori coperta, tovaglia, cesto e apparecchiare...

Cereali dimenticati

Cereali dimenticati

Fino all’incirca un secolo fa, l’apporto di cereali era molto più variato. Orzo, mais, segale e grano saraceno conoscevano un uso maggiore; a questi si affiancavano poi le castagne, anch’esse ricche di...

Pani tradizionali Toscana

Pani tradizionali Toscana

Il classico pane toscano si distingue da tutti gli altri perché senza sale. Oltre che base di felici elaborazioni culinarie come la pappa col pomodoro, la ribollita, la panzanella, la fettunta o i crostini, di...

Fagiolo di Sorana Igp

Fagiolo di Sorana Igp

Il Fagiolo di Sorana IGP presenta una forma schiacciata, quasi piatta, se di tipo bianco, quasi cilindrica se di tipo rosso. Allo stato secco si caratterizza per avere un tegumento inconsistente o scarsamente...

Aceto Balsamico di Modena Dop

Aceto Balsamico di Modena Dop

L’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP si caratterizza per il colore bruno scuro carico e lucente. Ottenuto da mosto d’uva cotto invecchiato almeno 12 anni in serie di vaselli (botticelle) di legni diversi,...

Angelica l'erba degli angeli

Angelica l'erba degli angeli

Era sicuramente una delle piante officinali più conosciute del Medioevo. Secondo la leggenda, pare che venne donata agli uomini dall’Arcangelo Raffaele, nome ebraico dal significato "medico di Dio”,...

Sardine alimento di pescatori e re

Sardine alimento di pescatori e re

Alcuni studiosi attribuiscono ad Aristotele il racconto secondo il quale i Sardi, abitanti dell’isola di Sardegna, commercializzavano il tutto il mondo un tipo di pesce salato che da essi prendeva il nome. Ancora oggi...

 RICETTE


 RICETTA DEL GIORNO

Schiacciatina all’uva

Sbriciolare il lievito in un contenitore e versare l’acqua tiepida (35°- 40°). Aggiungere la farina gradualmente e impastare per ottenere un panetto elastico e liscio. Coprire e lasciar lievitare per due ore. Impastare nuovamente con 4 cucchiai di olio, 100g di zucchero e il sale....

Marrons glacés di Amadeus Mozart

Marrons glacés di Amadeus Mozart

Lessare dei marroni. Nel frattempo sciogliere in un tegame d’acqua: zucchero e un po’ di glucosio, e portare il tutto ad ebollizione. Le castagne, una volta raffreddate, dovranno essere pelate intere, e poi immerse...

Coniglio con salsa al Merlot

Coniglio con salsa al Merlot

Di solito il coniglio viene venduto a pezzi, comunque nel caso sia intero farlo tagliare dal macellaio in tocchi regolari e non troppo piccoli. Prima di procedere alla cottura, lavarlo in acqua corrente, quindi con...

Uccelli in salmì dell'Artusi

Uccelli in salmì dell'Artusi

Cuoceteli, non del tutto, arrosto allo spiedo conditi con sale e olio. Dopo levati, se sono uccelli piccoli o tordi, lasciateli interi; se sono grossi tagliateli in quattro parti, e levate loro tutte le teste che...

Castagnelle della Madonna

Castagnelle della Madonna

Sono biscotti devozionali della tradizione pugliese. Tritare le mandorle e mescolarle con la farina. Disporre questo composto a forma di fontana, aggiungervi lo zucchero, la cannella, la buccia di limone tritata, il...

Salsa alessandrina per pesce

Salsa alessandrina per pesce

Ius Alexandrinum in pisce asso - Prendi cipolla tritata e rosolata, pepe, sedano, cumino, origano, semi si sedano, prugne snocciolate, miele precedentemente mescolato con vino bianco, aceto e olio. Pesta e mescola il...

Piatti certificati Il Tuffatore MacPeastum Hotel - Paestum (SA)

Piatti certificati Il Tuffatore MacPeastum Hotel - Paestum (SA)

La sera prima della preparazione vanno messi a bagno i legumi, in recipienti separati e con acqua tiepida. Portarli a cottura, facendoli bollire in abbondante acqua, nel seguente ordine: granoturco, grano, orzo, ceci,...

Pinza de lat trentina

Pinza de lat trentina

Questo dolce trentino è figlio della povertà, di una capacità delle massaie di creare quasi dal nulla, da pane raffermo e latte, una gustosa merenda, ancora oggi molto apprezzata pur con le...

Crostata di ricotta

Crostata di ricotta

Con farina, burro, un uovo e due tuorli preparate una pasta frolla alla quale aggiungete una puntina di sale e della buccia grattata di mezzo limone. Fatela riposare avvolta in un panno. In una terrina lavorate un...

Funghi porcini alla moda imperiale

Funghi porcini alla moda imperiale

Prendete dei funghi porcini, puliteli e tagliateli in pezzi. Fateli rosolare in una padella con abbondante olio. Quando avranno preso un bel color bruno, aggiungervi del vino e continuare la cottura. Trascorso qualche...

Piatti certificati Ristorante Rosa dei Venti - Velletri (RM)

Piatti certificati Ristorante Rosa dei Venti - Velletri (RM)

Battete il polpo sulla testa, con un batticarne, poi pulitelo (liberandolo dagli occhi e dalla bocca) e lessatelo immergendolo nell'acqua salata in ebollizione, con il timo, l'alloro, il rosmarino, l'aglio schiacciato...

Piatti certificati Fattoria Le Rocche - Capolona Arezzo

Piatti certificati Fattoria Le Rocche - Capolona Arezzo

Nasce come piatto unico all’interno di una cucina mazzadra, preparato con ingredienti semplici e della terra: dalle verdure di stagione (cipolle, verza, patate, cavolo nero, carote...) al farro, che per Etruschi e...

Malandre fritte

Malandre fritte

Le “malàndre”, in dialetto barese, sono le interiora del polpo contenute nella testa dello stesso. In Puglia, il polpo appena pescato, viene ”arricciato” per prepararlo al consumo sia crudo che cotto e, prima...

Erbetta della Matrona romana

Erbetta della Matrona romana

Pulite e lavate della cicoria, scolatela e sminuzzatela. Aggiungetevi delle cipolle e delle uova sode tagliata a rondelle sottili. Condite il composto con aceto e olio d’oliva, mescolando bene. Salare a piacere.

Torta di lasagne dal “Liber de coquina”

Torta di lasagne dal “Liber de coquina”

Questa ricette in lingua italiana originale, è stata desunta da un codice miscellaneo del XV° sec. che oltre a contenere il "Liber de coquina" riproduce nozioni e principi vari di alimentazione....

Crema di lupini alla menta

Crema di lupini alla menta

Sbucciare pazientemente i lupini. Metterne metà in un buon frullatore e aggiungere la birra. Frullare fino a sbriciolarli grossolanamente e quindi aggiungere i restanti e frullare di nuovo. Rigirare il composto...

 I PARTNERS

Esimple 3D realtime technology

 I TACCUINI

Tacuinum Barocco

L'occuparsi e lo scrivere di cucina barocca investe una dimensione culturale legata a formidabili dinamiche sociali e spettacolari, dove si instaura il legame tra la mensa e la cultura, tra il cibo e la politica. Gli aggettivi grandioso, mirabolante o meraviglioso, applicati ad architettura, pittura e musica prendevano vita anche sulla tavola barocca. Era nel banchetto, inteso come teatro per la messa in scena d'espressioni effimere, che predominavano forme e colori stupefacenti.

Tacuinum de' Dolci

In questo libro vi presentiamo storie e ricette dei più celebri dolci italiani: dalla A di amaretti alla Z di zuppa inglese. Ciò che vi narriamo è strettamente legato alla cultura e alle emozioni della tradizione pasticcera: dai dolci di pane d'epoca classica alle torte farcite barocche, per arrivare ai trionfi di creatività del '900. Viaggerete nelle corti, nei conventi, nelle botteghe d'arte bianca per scoprire come abili mani, amalgamando farina, uova, zucchero, creme, spezie o canditi, hanno creato cannoli, sfogliatelle, strudel, sbrisolone o tiramisù Di ciascun dolce vi proponiamo origine, tradizione e ricetta.

Tacuinum de' Hostarie

Con questo volume vogliamo percorrere la storia dell'ospitalità pubblica al fine di presentare i cibi che hanno saziato la "fame" dei viandanti d'ogni tempo: dai commercianti romani ai pellegrini medievali, dagli intellettuali del Grand Tour ai turisti enogastronomici. In questo viaggio di conoscenza la storia delle osterie occupa un posto speciale in quanto riflette la storia della cucina italiana: povera, fortemente diversificata, basata non sulla tecnica ma sulla conoscenza empirica e la trasmissione orale dei saperi. Le oltre 100 ricette storico-tradizionali raccolte nel volume sono di facile esecuzione.

Tacuinum Bizantino

Durante gli oltre mille anni dell'Impero Bizantino, il Mediterraneo fu la via delle arti e dei mestieri, delle scienze e dei metalli, dei tessuti e degli alimenti. La tavola dei bizantini, elaborata sulla tradizione gastronomica del mondo greco e romano, venne arricchita nel corso dei secoli da culture come la longobarda, la persiana e l'araba. Questo regime alimentare irradiò la sua influenza fino a tutta l'Età Moderna...

Taccuino de' Eccellentissimi

Negli ultimi decenni lo studio dell’alimentazione, dal cibo babilonese alla cucina molecolare, è diventato non soltanto un aspetto importante per comprendere le civiltà e le epoche, ma metro di paragone per la storia dei valori sociali. Questo libro raccoglie 80 personaggi famosi (condottieri, filosofi, letterati, viaggiatori, papi, sovrani, artisti e celebrità) dal'Età Antica al XX secolo...

Tacuinum SPQR

Nella Roma antica l’alimentazione corrispondeva ad un preciso codice sociale e comportamentale che ne stabiliva regole e valori. Fonti autorevoli riportano che in età Imperiale l’onore di un nobile romano si fondava sulla sua frugalità come sulla sua magnificenza di anfitrione, mentre l’etica di un principe era dettata prima di tutto dalla sua gola e dal suo stomaco...

Tacuinum Etrusco

L'abbiamo chiamato d'archeologia gastronomica, perché non essendo giunta a noi contemporanei, alcuna documentazione letteraria sulla gastronomia etrusca, è solamente dagli scavi, dai reperti, dagli affreschi murali, che si può tentare di dedurre quali pietanze comparissero nelle tavole di 2500 anni fa...

Tacuinum Medioevale

Nella storia della nostra civiltà, si intende con il nome Medioevo quel periodo che va da circa la metà del V secolo (caduta dell'Impero Romano), fino alla fine del 1400 (inizio delle scoperte e delle invenzioni). La storia del medioevo abbraccia pertanto un millennio, ed un quadro delle sue tradizioni non è sufficiente a caratterizzarlo in ogni sua epoca ed area geografica...

Tacuinum Rinascimentale

Il termine Rinascimento, usato per la prima volta dal Vasari, indica l'idea dell'inizio di una nuova epoca di rigenerazione dell'umanità. In questo periodo, che andò dalla fine del XIV sec. alla seconda metà del XVI, si affermarono gli ideali di una nuova vita elegante e raffinata. Grazie al mecenatismo di principi e signori delle corti italiane si aggregarono grandi intellettuali ed artisti che generarono opere immortali...

Tacuinum Templare

monaci guerrieri, campioni di celebrate imprese militari in Terrasanta, nella società medievale si distinguevano anche per l'adozione di un'alimentazione equilibrata e sana. I cavalieri d'ogni casa del tempio si cibavano soprattutto dei prodotti approvvigionati localmente, e in base alla loro Regola il posto d'onore sulla tavola spettava al pane. Venivano privilegiati legumi, pesce, verdure, uova e formaggi, mentre l'uso della carne era limitato a tre volte la settimana...

Tacuinum de' Afrodisiaci

Il Tacuinum de' Afrodisiaci è una pubblicazione realizzata da alcuni autori di questa rivista: Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini. Di afrodisiaci si parlava già nell'antichità. Presso molte popolazioni esistevano rimedi, piu` o meno efficaci, sia per gli uomini che per le donne, atti a stimolare e potenziare sessualità, eccitazione, nonché fertilità e gravidanza...