NOTIZIE


 NOTIZIA DEL GIORNO

Storia e proprietà carota

Il fascino della carota sta in gran parte nel suo colore, insolito e originale. Un colore che, peraltro, è cambiato nel tempo: l'arancio che oggi appare 'normale' fu ottenuto attraverso le selezioni operate nel diciassettesimo secolo dagli orticoltori olandesi, in onore della famiglia reale (gli...

Tipologie di vini liguri

Tipologie di vini liguri

Bisogna arrivare al Medioevo per avere un quadro abbastanza stabile della coltura della vite in questa regione, condizionata dalla duplice attività marittima e terrestre delle sue genti. Ancor prima dei tempi...

Formaggella del Luinese DOP

Formaggella del Luinese DOP

Le testimonianze storiche che comprovano come il formaggio e la formaggella di capra siano da sempre presenti nella tradizione gastronomica dei luoghi sono numerose, a partire da "la nota della spesa fatta dalli...

Ancas de cane dolce dei defunti

Ancas de cane dolce dei defunti

Per il dolce particolare che si prepara ancor oggi e diffusamente a Thiesi, fatto di pasta di pane, uvetta, noci e semi di finocchietto selvatico, gli si dà il nome si “ancas de cane”, tradotto letteralmente in...

Olivo origini della coltivazione

Olivo origini della coltivazione

L’olivo coltivato o domestico deriva dall’olivo selvatico o oleastro che cresce nei luoghi rupestri, isolato o in forma boschiva, e dai cui minuscoli frutti si trae un olio amaro il cui uso è, però,...

Storia melanzana sassarese

Storia melanzana sassarese

Nella cucina sassarese la melanzana è particolarmente apprezzata e per giungere in città e appagare gli appetiti di tutti, ha dovuto seguire le vie più impervie e incerte. La bacca è originaria dell’India e furono i...

Sedano bianco di Sperlonga IGP

Sedano bianco di Sperlonga IGP

La presenza della coltura nell’area di Speronga e Fondi è comprovata da una ricca documentazione fiscale risalente ai primi anni '60, fino ai giorni nostri, allorquando il «Sedano Bianco di...

Albo Ambasciate Ristoranti distretto SUD

Albo Ambasciate Ristoranti distretto SUD

Albo Ambasciate Accademia Italiana Gastronomia Storica AREA SUD presso ristoranti, enoteche, wine bar e strutture ricettive di vario genere (alberghi, country house, dimore d’epoca, agriturismo, b&b) che condividono...

Mortandela della Val di Non

Mortandela della Val di Non

In passato, in Val di Non, ogni famiglia usava comprare un maialino alla Fiera dei Santi per allevarlo circa un anno a patate, crusca, scarti di ortaggi e fieno. Oggi la mortandela è ancora prodotta...

Cedro il più bello

Cedro il più bello

Conosciuta già al tempo degli Egiziani è una pianta antichissima che si è sparsa nel mondo legandosi strettamente alle tradizioni ebraiche. Furono gli Ebrei che ne diffusero la coltivazione, prima...

Storia cucina albanese

Storia cucina albanese

L'Albania è il più piccolo degli Stati balcanici. Il suo nome in albanese è “Shqiperia” o «Terra delle aquile». Due terzi del paese sono montuosi e poco adatti all'agricoltura. Il...

Il cibo di Gianburrasca e Pinocchio

Il cibo di Gianburrasca e Pinocchio

Molte ricette di piatti popolari vengono citate spesso nelle pagine della narrativa popolare. Due gli autori che ci piace ricordare. Il primo è Luigi Bertelli (1858-1920), meglio conosciuto sotto lo pseudonimo...

Festa del Redentore

Festa del Redentore

La festa del Redentore, la più sentita, insieme a quella della Salute, dai veneziani, mescola sacro e profano e si celebra la notte del terzo sabato di luglio: è la “note dei foghi”. Sarà la magia...

Teodora e gli assedi gastronomici

Teodora e gli assedi gastronomici

Figlia di un guardiano del circo, dai bassifondi di Costantinopoli arrivò giovanissima ad Alessandria d’Egitto, dove con la sua prorompente bellezza, come prostituta d’alto bordo, riuscì a conquistare l’alta società....

Tazza per caffè/tè/cioccolata

Tazza per caffè/tè/cioccolata

Il caffè, la cioccolata e il tè vanno serviti in una tazza. Due le misure di capacità più comuni: 10 cl per cioccolata/caffè alla turca/tè, tra gli 8 e i 9 cl. per l’espresso....

La Santuzza di Palermo

La Santuzza di Palermo

Santa Rosalia, veneratissima “dea loci” palermitana, viene festeggiata per cinque giorni consecutivi, dal 10 al 15 luglio, con “a granni festa”, una festa grande, che contiene in sé tutto il pathos della...

 RICETTE


 RICETTA DEL GIORNO

Sfrappole (senza glutine)

Disporre la farina a fontana assieme al lievito, aggiungere il burro morbido, lo zucchero l’uovo e la scorza di Limone a piacere. Lavorare bene l’impasto e tirate una sfoglia sottile e tagliate le Sfrappole con una rotella dentellata e friggete in abbondante olio poi spolverizzate di zucchero a...

Pasta alla Norma di Bellini

Pasta alla Norma di Bellini

Preparazione: Prendete delle melanzane (dopo averle lasciate in acqua salata a spurgare), tagliatele a filetto e friggetele in abbondante olio d’oliva. Preparare una salsa, partendo a freddo, con polpa di pomodoro,...

Savillum (Catone LXXXXIV)

Savillum (Catone LXXXXIV)

Impostare del formaggio fresco (preferibilmente ricotta romana) con farina, miele e uovo. Versare l’impasto in una teglia unta e passarla in forno caldo per circa trenta minuti. A cottura ultimata cospargere di miele,...

Sugoli

Sugoli

Stemperate la farina con qualche bicchiere del mosto misurato fino ad ottenere un crema omogenea. Versarla nel mosto caldo e incorporare con una frusta per non formare grumi. Far cuocere per circa un’ora mescolando...

Tortelli di zucca e ricotta

Tortelli di zucca e ricotta

Scottate una zucca di media grandezza, privatela della buccia e passatela al setaccio aggiungendovi un po’ di prezzemolo fresco tritato. Mettete l’impasto ottenuto in un recipiente e unitevi ricotta, formaggio...

Pastissada scaligera per Cangrande

Pastissada scaligera per Cangrande

Diffuso in tutta la provincia di Verona, questo piatto vanta una tradizione antichissima che si perde nelle pieghe della storia fino a divenire quasi una leggenda. Pare infatti, che la nascita di questa ricetta sia da...

Frascatula siciliana

Frascatula siciliana

Gli antichi romani usavano cuocere la farina, di grano o altri cereali o di legumi, per preparare minestre con verdure o carne, chiamate puls, donde polenta. Quest’uso fu trasferito in Sicilia tanto che, nella nostra...

Cinghiale mielato

Cinghiale mielato

In un recipiente adeguato far rosolare in abbondante olio, delle cipolle, aglio e erbe aromatiche come rosmarino, timo, menta e sedano. Aggiungere dei grossi pezzi di cinghiale, salare, bagnare con succo di limone ed...

Tortini di riso pel Moro

Tortini di riso pel Moro

Portare ad ebollizione del latte con una stecca di vaniglia e una scorza di limone. Versarvi del riso e cuocerlo per venti minuti, aggiungendo a metà cottura, zucchero e burro. Eliminare quindi la scorza di limone, la...

Pesce al forno

Pesce al forno

Rombi, cefali, saraghi e simili, sono molto adatti da cuocere in forno o nel testo, strumento di cottura impiegato anche dai etruschi e romani. Pulire bene i pesci e imbottire il loro ventre con un’impasto di pane...

Agnello allo yogurt (pirofila di elbasan)

Agnello allo yogurt (pirofila di elbasan)

Tagliate la carne a dadini e fatela rosolare in una casseruaola con 40 gr. di burro. Quando avrà preso colore, salatela, pepatela, bagnatela con un quarto di acqua e lasciatela cuocere fino a quando il liquido...

Tortelli guazzarotti o Tortei sguasarot

Tortelli guazzarotti o Tortei sguasarot

Questa ricetta deriva da una preparazione del Rinascimento, reperibile in Cucina mantovana di principi e di popolo, ove sono state riunite, in una sezione aggiunta, le vecchie ricette ancora in uso e raccolte presso...

Crema al latte e miele

Crema al latte e miele

Apicio ci tramanda una ricetta molto in uso presso i Romani. Questa crema, chiamata "tyropatinam" và così preparata. Bollire tanto latte quanto ne contiene una pentola, con l’aggiunta di molto miele per addolcire...

Flaounes (focaccine di formaggio) cipriote

Flaounes (focaccine di formaggio) cipriote

Fare l’impasto versando la farina in una terrina piuttosto capace, mescolatevi il lievito, il sale e lo zucchero. Aggiungete l'olio e abbastanza acqua per creare un impasto compatto. Impastate per almeno cinque...

Pesce in salsa di frutta secca

Pesce in salsa di frutta secca

Pulire e sciacquare accuratamente una cernia e cospargerla dentro e fuori con olio d’oliva, sale e pepe; disporre il pesce in una teglia unta d’olio e cuocere in forno sino a quando risulterà morbido. Nel...

Lasagnette con gamberetti alla Marco Polo

Lasagnette con gamberetti alla Marco Polo

Scottare in acqua bollente dei gamberetti e scolarli. Preparare un battuto di abbondante prezzemolo fresco e due spicchi d’aglio. In una padella capiente mettere un bicchiere di olio d’oliva e soffriggervi il battuto....

 I PARTNERS

Esimple 3D realtime technology

 I TACCUINI

Tacuinum Barocco

L'occuparsi e lo scrivere di cucina barocca investe una dimensione culturale legata a formidabili dinamiche sociali e spettacolari, dove si instaura il legame tra la mensa e la cultura, tra il cibo e la politica. Gli aggettivi grandioso, mirabolante o meraviglioso, applicati ad architettura, pittura e musica prendevano vita anche sulla tavola barocca. Era nel banchetto, inteso come teatro per la messa in scena d'espressioni effimere, che predominavano forme e colori stupefacenti.

Tacuinum de' Dolci

In questo libro vi presentiamo storie e ricette dei più celebri dolci italiani: dalla A di amaretti alla Z di zuppa inglese. Ciò che vi narriamo è strettamente legato alla cultura e alle emozioni della tradizione pasticcera: dai dolci di pane d'epoca classica alle torte farcite barocche, per arrivare ai trionfi di creatività del '900. Viaggerete nelle corti, nei conventi, nelle botteghe d'arte bianca per scoprire come abili mani, amalgamando farina, uova, zucchero, creme, spezie o canditi, hanno creato cannoli, sfogliatelle, strudel, sbrisolone o tiramisù Di ciascun dolce vi proponiamo origine, tradizione e ricetta.

Tacuinum de' Hostarie

Con questo volume vogliamo percorrere la storia dell'ospitalità pubblica al fine di presentare i cibi che hanno saziato la "fame" dei viandanti d'ogni tempo: dai commercianti romani ai pellegrini medievali, dagli intellettuali del Grand Tour ai turisti enogastronomici. In questo viaggio di conoscenza la storia delle osterie occupa un posto speciale in quanto riflette la storia della cucina italiana: povera, fortemente diversificata, basata non sulla tecnica ma sulla conoscenza empirica e la trasmissione orale dei saperi. Le oltre 100 ricette storico-tradizionali raccolte nel volume sono di facile esecuzione.

Tacuinum Bizantino

Durante gli oltre mille anni dell'Impero Bizantino, il Mediterraneo fu la via delle arti e dei mestieri, delle scienze e dei metalli, dei tessuti e degli alimenti. La tavola dei bizantini, elaborata sulla tradizione gastronomica del mondo greco e romano, venne arricchita nel corso dei secoli da culture come la longobarda, la persiana e l'araba. Questo regime alimentare irradiò la sua influenza fino a tutta l'Età Moderna...

Taccuino de' Eccellentissimi

Negli ultimi decenni lo studio dell’alimentazione, dal cibo babilonese alla cucina molecolare, è diventato non soltanto un aspetto importante per comprendere le civiltà e le epoche, ma metro di paragone per la storia dei valori sociali. Questo libro raccoglie 80 personaggi famosi (condottieri, filosofi, letterati, viaggiatori, papi, sovrani, artisti e celebrità) dal'Età Antica al XX secolo...

Tacuinum SPQR

Nella Roma antica l’alimentazione corrispondeva ad un preciso codice sociale e comportamentale che ne stabiliva regole e valori. Fonti autorevoli riportano che in età Imperiale l’onore di un nobile romano si fondava sulla sua frugalità come sulla sua magnificenza di anfitrione, mentre l’etica di un principe era dettata prima di tutto dalla sua gola e dal suo stomaco...

Tacuinum Etrusco

L'abbiamo chiamato d'archeologia gastronomica, perché non essendo giunta a noi contemporanei, alcuna documentazione letteraria sulla gastronomia etrusca, è solamente dagli scavi, dai reperti, dagli affreschi murali, che si può tentare di dedurre quali pietanze comparissero nelle tavole di 2500 anni fa...

Tacuinum Medioevale

Nella storia della nostra civiltà, si intende con il nome Medioevo quel periodo che va da circa la metà del V secolo (caduta dell'Impero Romano), fino alla fine del 1400 (inizio delle scoperte e delle invenzioni). La storia del medioevo abbraccia pertanto un millennio, ed un quadro delle sue tradizioni non è sufficiente a caratterizzarlo in ogni sua epoca ed area geografica...

Tacuinum Rinascimentale

Il termine Rinascimento, usato per la prima volta dal Vasari, indica l'idea dell'inizio di una nuova epoca di rigenerazione dell'umanità. In questo periodo, che andò dalla fine del XIV sec. alla seconda metà del XVI, si affermarono gli ideali di una nuova vita elegante e raffinata. Grazie al mecenatismo di principi e signori delle corti italiane si aggregarono grandi intellettuali ed artisti che generarono opere immortali...

Tacuinum Templare

monaci guerrieri, campioni di celebrate imprese militari in Terrasanta, nella società medievale si distinguevano anche per l'adozione di un'alimentazione equilibrata e sana. I cavalieri d'ogni casa del tempio si cibavano soprattutto dei prodotti approvvigionati localmente, e in base alla loro Regola il posto d'onore sulla tavola spettava al pane. Venivano privilegiati legumi, pesce, verdure, uova e formaggi, mentre l'uso della carne era limitato a tre volte la settimana...

Tacuinum de' Afrodisiaci

Il Tacuinum de' Afrodisiaci è una pubblicazione realizzata da alcuni autori di questa rivista: Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini. Di afrodisiaci si parlava già nell'antichità. Presso molte popolazioni esistevano rimedi, piu` o meno efficaci, sia per gli uomini che per le donne, atti a stimolare e potenziare sessualità, eccitazione, nonché fertilità e gravidanza...