NOTIZIE


 NOTIZIA DEL GIORNO

Storia uso della panna

Oggi definiamo "panna" o "crema" la parte grassa del latte che si separa per affioramento, formando sulla superficie del liquido uno strato più denso, simile appunto ad un "panno". Il burro propriamente detto appartiene invece ad uno stadio successivo di elaborazione, che riesce ad addensare...

Fra’ Dolcino e la minestra degli eretici

Fra’ Dolcino e la minestra degli eretici

Le gesta di Fra Dolcino prendono le mosse alla fine del XIII secolo, nell’Italia settentrionale, in Piemonte. Dolcino l’eretico degli eretici, uno dei primi ad opporsi alle angherie del clero. Egli fu condottiero di...

Stappare vini rossi invecchiati

Stappare vini rossi invecchiati

Si presume che i vini rossi contengano del deposito. Pertanto, prima del consumo sarebbe opportuno tenerli per qualche giorno in posizione verticale; e sempre in verticale si porta in sala la bottiglia. Poi si stappa...

Giulio Cesare e la sua tavola

Giulio Cesare e la sua tavola

Generale e uomo politico romano, nato da famiglia nobile appartenente alla gens Giulia, fu una delle figure più leggendarie e controverse del mondo antico; gettò le basi del futuro sistema imperiale romano alla fine...

Le Guide Culinaire - George Auguste Escoffier

Le Guide Culinaire - George Auguste Escoffier

Nato in una modesta famiglia, a soli tredici anni abbandonò gli studi per andare presso la trattoria dello zio a Nizza, dove lavorò come lavapiatti ed aiuto cuoco. Presto si accorse di avere una grande...

7 formati di pasta secca più popolari

7 formati di pasta secca più popolari

Nel rapporto tra consumo di pasta secca e pasta fresca in Italia, la prima è 91% la seconda al 9%. Esistono circa 300 tipi di pasta. Nella famiglia della pasta lunga, gli spaghetti sono senz’altro i più diffusi. Tra...

Salumi campani

Salumi campani

I Romani la chiamavano “Campania felix”, terra felice e fertile come la sua cucina solare, profumata di erbe aromatiche e ravvivata dai colori degli ortaggi freschi, tra i quali spicca il rosso pomodoro di San...

7 consigli per giudicare la cucina - ITALICS

7 consigli per giudicare la cucina - ITALICS

ITALICS è l'acronimo composto da sette lettere dove ciascuna indica un parametro per giudicare con oggettività la buona cucina. Le parole magiche sono: Ingredienti - Tecnica - Armonia - Linea guida - Ingegno - Confort...

Storia cucina russa

Storia cucina russa

La molteplicità dei popoli che abitano la vecchia Unione Sovietica, ne fa un paese ricchissimo di tradizioni, con valori che si esprimono anche nella gastronomia, articolata in molti rami secondo il clima, la storia,...

Tipologie di vini liguri

Tipologie di vini liguri

Bisogna arrivare al Medioevo per avere un quadro abbastanza stabile della coltura della vite in questa regione, condizionata dalla duplice attività marittima e terrestre delle sue genti. Ancor prima dei tempi...

Pani cà meusa (pane con la milza)

Pani cà meusa (pane con la milza)

L'origine delle “vastedde ca' meusa” si fa risalire al Medioevo quando a Palermo era presente un folto gruppo ebraico. Alcuni componenti di questa comunità, fra le varie attività svolte nei mattatoi cittadini,...

Gastrosofia e i nonluoghi

Gastrosofia e i nonluoghi

L'antropologo francese Marc Augè, emerito studioso della sedimentazione umana nei luoghi e nello spazio, ha coniato il termine d'effetto "nonluogo" per definire realtà architettoniche di difficile relazione e...

Umami alla ricerca del sapore

Umami alla ricerca del sapore

Umami è la ricerca del sapore vero e puro, ottenuto attraverso la combinazione delle salinità naturali contenute nelle materie prime. Secondo alcuni molto semplicisticamente Umami viene definito quinto gusto, il cui...

Pan di spagna o biscoutos de la Reyna

Pan di spagna o biscoutos de la Reyna

Ne troviamo citazione a fine ‘500, nel “Trinciante” di Reale Fusoritto, fra le pietanze del banchetto offerto a Castel S.Angelo in Roma ai figli del Duca di Baviera. Il Pan di Spagna, che apparteneva alla nuova...

Papa Leone X fra indulgenze e banchetti

Papa Leone X fra indulgenze e banchetti

“Palle! Palle!” fu il grido di giubileo che nel 1513 si sollevò sia a Roma che a Firenze, per indicare che il soglio di Pietro era andato alla famiglia de’ Medici, nel cui blasone comparivano sei palle. Leone X...

Capra Girgentana

Capra Girgentana

È inconfondibile per le lunghissime corna a spirale (o a turacciolo). La sua origine è incerta, secondo alcuni va ricercata fra le capre del Tibet (nella zona dell’Himalaya), altri viene ricollegata alla...

 RICETTE


 RICETTA DEL GIORNO

Gelo d'anguria

Probabilmente le origini di questo piatto dolce risalgano al tempo della dominazione araba della Sicilia. La ricetta dalla quale sembra derivi è il sorbetto, preparazione fatta con la neve raccolta nelle ghiacciaie montane mischiata a succo di frutta fresca...

Crostata di pesche del Re Sole

Crostata di pesche del Re Sole

Leggenda narra che Luigi XIV amasse, per addolcire le amarezze degli intrighi di corte, degustare questa golosità. Preparare della pasta frolla e stenderla col matterello in modo da ottenere un disco. Foderarvi uno...

Panzarotti fritti napoletani

Panzarotti fritti napoletani

Interpretazione delle Rissole alla napoletana di Francesco Leonardi. Versate della farina a fontana e mettetevi al centro dello strutto, un cucchiaino di sale e due cucchiai d'acqua tiepida. Lavorate gli ingredienti...

Focaccia di ciccioli - Cotzula de berda

Focaccia di ciccioli - Cotzula de berda

Nella sub-regione del Mejlogu, in Sardegna, quando si ammazzava il maiale in casa, le preparazioni e trasformazioni della bestia duravano tre giorni. Il giorno più deputato era l’otto dicembre, “Sa Purissima”,...

Granchio arrosto alla moda d'Este

Granchio arrosto alla moda d'Este

Ercole I d'Este e Eleonora d'Aragona furono promotori della presenza presso la propria corte di letterati e umanisti. Quella che vi proponiamo è una delle ricette degustate durante i banchetti rinascimentali....

Zuppa alla Ricasoli

Zuppa alla Ricasoli

Un ricettario dell’800 del cuoco fiorentino Ferdinando Grandi ci parla di una zuppa rustica di fagioli cavolo e pane, graditissima al Barone Bettino Ricasoli. Ingredienti: Cavolo bianco – olio d’oliva – fagioli –...

Gnocchi cacio e pepe

Gnocchi cacio e pepe

Lessare le patate e schiacciarle, unirci la farina e l’uovo, impastare fino ad ottenere un composto compatto e soffice, eventualmente impastando aggiungere dell’acqua.Da questo composto ricavare dei cilindri di pasta,...

Per confettare le arance (III) de Nostradamus

Per confettare le arance (III) de Nostradamus

Scorza d’arancia – sale - zucchero o miele «Prendete delle scorze di arancia, fatele bollire in acqua chiara assieme ad una bella manciata di sale. Fate bollire l’acqua finche non la vedrete diventar gialla, poi...

Ciaramicola dal tacuinum de' dolci

Ciaramicola dal tacuinum de' dolci

Amalgamare insieme la farina con il lievito, lo zucchero e un pizzico di sale, quindi aggiungere le uova ed impastare, infine unire lo strutto ammorbidito, la scorza grattugiata del limone e l’alchermes. Lavorare bene...

Prosciutto, melone e fichi

Prosciutto, melone e fichi

Tagliare la polpa di un melone a dadini, metterla in una terrina e cospargerla di succo di limone e d’abbondante pepe. Tagliare dei fichi maturi a metà e eliminare quelli con l'ospite. Avvolgere i mezzi fichi e i...

Capriolo arrosto alla moda di Leone X

Capriolo arrosto alla moda di Leone X

Arrostire un coscio di capriolo da ogni lato per qualche minuto. Mentre la carne si raffredda, tagliare a striscioline del lardo, passarlo in una miscela di pepe macinato, cannella in polvere, noce moscata, sale, e...

Olive farcite all’ascolana

Olive farcite all’ascolana

Sono inequivocabilmente il piatto più rappresentativo della gastronomia Marchigiana e anche se negli anni si sono affermate proposte alternative alla ricetta originale, noi vogliamo ricordarvi la preparazione...

Piatti certificati Ristorante Da Vito - Sennori (SS)

Piatti certificati Ristorante Da Vito - Sennori (SS)

In una pentola con due litri d'acqua e un pugno scarso di sale, mettete "a crudo" 450 gr di fagioli borlotti (surgelati o messi a bagno da almeno un giorno), 3 patate sbucciate e tagliate a pezzettini...

Fettuccine di castagne

Fettuccine di castagne

Fate una montagnola con le farine che avrete mescolato precedentemente tra loro in modo che il composto risulti omogeneo. Poi al centro fate un buchino. Mettete le uova e amalgamate aggiungendo un po’ di acqua se sarà...

Capriolo sulla pioda

Capriolo sulla pioda

Un tempo non esistevano fornelli e gas, un tempo c’era il camino e la brace. In Piemonte usavano cucinare sul camino con le pignatte di rame e sulla brace con la griglia e con la “Pioda”, la pioda è una pietra...

Pasta alla Norma di Bellini

Pasta alla Norma di Bellini

Preparazione: Prendete delle melanzane (dopo averle lasciate in acqua salata a spurgare), tagliatele a filetto e friggetele in abbondante olio d’oliva. Preparare una salsa, partendo a freddo, con polpa di pomodoro,...

 I PARTNERS

Esimple 3D realtime technology

 I TACCUINI

Tacuinum Barocco

L'occuparsi e lo scrivere di cucina barocca investe una dimensione culturale legata a formidabili dinamiche sociali e spettacolari, dove si instaura il legame tra la mensa e la cultura, tra il cibo e la politica. Gli aggettivi grandioso, mirabolante o meraviglioso, applicati ad architettura, pittura e musica prendevano vita anche sulla tavola barocca. Era nel banchetto, inteso come teatro per la messa in scena d'espressioni effimere, che predominavano forme e colori stupefacenti.

Tacuinum de' Dolci

In questo libro vi presentiamo storie e ricette dei più celebri dolci italiani: dalla A di amaretti alla Z di zuppa inglese. Ciò che vi narriamo è strettamente legato alla cultura e alle emozioni della tradizione pasticcera: dai dolci di pane d'epoca classica alle torte farcite barocche, per arrivare ai trionfi di creatività del '900. Viaggerete nelle corti, nei conventi, nelle botteghe d'arte bianca per scoprire come abili mani, amalgamando farina, uova, zucchero, creme, spezie o canditi, hanno creato cannoli, sfogliatelle, strudel, sbrisolone o tiramisù Di ciascun dolce vi proponiamo origine, tradizione e ricetta.

Tacuinum de' Hostarie

Con questo volume vogliamo percorrere la storia dell'ospitalità pubblica al fine di presentare i cibi che hanno saziato la "fame" dei viandanti d'ogni tempo: dai commercianti romani ai pellegrini medievali, dagli intellettuali del Grand Tour ai turisti enogastronomici. In questo viaggio di conoscenza la storia delle osterie occupa un posto speciale in quanto riflette la storia della cucina italiana: povera, fortemente diversificata, basata non sulla tecnica ma sulla conoscenza empirica e la trasmissione orale dei saperi. Le oltre 100 ricette storico-tradizionali raccolte nel volume sono di facile esecuzione.

Tacuinum Bizantino

Durante gli oltre mille anni dell'Impero Bizantino, il Mediterraneo fu la via delle arti e dei mestieri, delle scienze e dei metalli, dei tessuti e degli alimenti. La tavola dei bizantini, elaborata sulla tradizione gastronomica del mondo greco e romano, venne arricchita nel corso dei secoli da culture come la longobarda, la persiana e l'araba. Questo regime alimentare irradiò la sua influenza fino a tutta l'Età Moderna...

Taccuino de' Eccellentissimi

Negli ultimi decenni lo studio dell’alimentazione, dal cibo babilonese alla cucina molecolare, è diventato non soltanto un aspetto importante per comprendere le civiltà e le epoche, ma metro di paragone per la storia dei valori sociali. Questo libro raccoglie 80 personaggi famosi (condottieri, filosofi, letterati, viaggiatori, papi, sovrani, artisti e celebrità) dal'Età Antica al XX secolo...

Tacuinum SPQR

Nella Roma antica l’alimentazione corrispondeva ad un preciso codice sociale e comportamentale che ne stabiliva regole e valori. Fonti autorevoli riportano che in età Imperiale l’onore di un nobile romano si fondava sulla sua frugalità come sulla sua magnificenza di anfitrione, mentre l’etica di un principe era dettata prima di tutto dalla sua gola e dal suo stomaco...

Tacuinum Etrusco

L'abbiamo chiamato d'archeologia gastronomica, perché non essendo giunta a noi contemporanei, alcuna documentazione letteraria sulla gastronomia etrusca, è solamente dagli scavi, dai reperti, dagli affreschi murali, che si può tentare di dedurre quali pietanze comparissero nelle tavole di 2500 anni fa...

Tacuinum Medioevale

Nella storia della nostra civiltà, si intende con il nome Medioevo quel periodo che va da circa la metà del V secolo (caduta dell'Impero Romano), fino alla fine del 1400 (inizio delle scoperte e delle invenzioni). La storia del medioevo abbraccia pertanto un millennio, ed un quadro delle sue tradizioni non è sufficiente a caratterizzarlo in ogni sua epoca ed area geografica...

Tacuinum Rinascimentale

Il termine Rinascimento, usato per la prima volta dal Vasari, indica l'idea dell'inizio di una nuova epoca di rigenerazione dell'umanità. In questo periodo, che andò dalla fine del XIV sec. alla seconda metà del XVI, si affermarono gli ideali di una nuova vita elegante e raffinata. Grazie al mecenatismo di principi e signori delle corti italiane si aggregarono grandi intellettuali ed artisti che generarono opere immortali...

Tacuinum Templare

monaci guerrieri, campioni di celebrate imprese militari in Terrasanta, nella società medievale si distinguevano anche per l'adozione di un'alimentazione equilibrata e sana. I cavalieri d'ogni casa del tempio si cibavano soprattutto dei prodotti approvvigionati localmente, e in base alla loro Regola il posto d'onore sulla tavola spettava al pane. Venivano privilegiati legumi, pesce, verdure, uova e formaggi, mentre l'uso della carne era limitato a tre volte la settimana...

Tacuinum de' Afrodisiaci

Il Tacuinum de' Afrodisiaci è una pubblicazione realizzata da alcuni autori di questa rivista: Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini. Di afrodisiaci si parlava già nell'antichità. Presso molte popolazioni esistevano rimedi, piu` o meno efficaci, sia per gli uomini che per le donne, atti a stimolare e potenziare sessualità, eccitazione, nonché fertilità e gravidanza...