NOTIZIE


 NOTIZIA DEL GIORNO

Offelle dolci o salate

Il nome di questo dolcetto farcito deriva dal latino “offa” una piccola focaccia a base di farro di origine antichissima. Il termine era anche utilizzato per sottintendere un pagamento o un vantaggio offerto a qualcuno per ottenere dei favori. Quest'ultima valenza della parola era collegata anche...

Lazio dal Frascati all’Est Est Est

Lazio dal Frascati all’Est Est Est

Virgilio nell’Eneide ricorda che i Sabini discendevano da Saucus, il “vitisator” cioè il vignaiolo. L’etrusco Mezenzio, re di Cere (attuale Cerveteri), fu sconfitto dai Latini, perché pretendeva da...

Gastronomia e scelte consapevoli

Gastronomia e scelte consapevoli

L'epistemologia diventa materia gastronomica - o meglio, il gastronomo deve avere anche un approccio epistemologico - nel momento in cui questo rimando ai saperi 'altri' rispetto alla scienza ufficiale diventa...

La cucina del Settecento e il Rococò

La cucina del Settecento e il Rococò

La cucina del Settecento privilegia anzitutto la vista: la mensa deve offrire un colpo d’occhio di qualità. La ricerca della leggerezza ha come conseguenza il rimpicciolimento del vasellame e dei piatti, spesso...

Mandorle di Noto

Mandorle di Noto

Una nuvola bianca: questo è l'effetto che danno i mandorli in fiore nei mesi di gennaio e febbraio nel siracusano. In particolare, le colline di Noto possiedono antiche cultivar di mandorlo che offrono un...

Vacca Bianca Modenese

Vacca Bianca Modenese

Meno di cento anni fa nei consorzi zootecnici comunali delle province di Modena, Ferrara, Mantova e Reggio Emilia erano registrati circa 52.000 capi. Poi la fortuna del Parmigiano Reggiano, spinse gli allevatori a...

La Cena

La Cena

Fin dall’antichità la cena costituiva il pasto più importante della giornata e, pur priva d’aspetti formali, essa era per i greci assai più ricca dei pasti precedenti. Secondo Isidoro di Siviglia...

NDUJA e FRITTULE calabresi

NDUJA e FRITTULE calabresi

Nei robusti piatti regionali della Calabria è il maiale a farla da padrone, e non si può dimenticare che l’uccisione di questo animale era un rito che fino a pochi anni veniva celebrato del capofamiglia,...

Nonno Ciccio e il polpo riccio (tecnica di arricciatura del polpo)

Nonno Ciccio e il polpo riccio (tecnica di arricciatura del polpo)

Quando ero bambino, passavo le mie estati a Torre Canne, un paesino di mare in provincia di Brindisi. Ogni alba e ogni tramonto nonno Ciccio, un minuto vecchietto, in camicia a quadri e pantaloni marroni arrotolati...

Salamini Italiani alla Cacciatora DOP

Salamini Italiani alla Cacciatora DOP

I Salamini Italiani alla Cacciatora DOP sono un prodotto di salumeria dalla forma cilindrica ottenuto con carne magra e grassa di suino, di lunghezza di circa 20 cm, un peso in media di 350 grammi ed un diametro di 6...

Enrico VIII gourmet o gourmand

Enrico VIII gourmet o gourmand

Enrico VIII: È impossibile descrivere la quantità di scritti relativi a quest’affascinante “personaggio”. Va detto, che l’ingente letteratura documentale e biografica che lo attornia ha senza dubbio...

Formaggi trentini-alto atesini

Formaggi trentini-alto atesini

Questa è la regione dove si incontrano la cultura veneta e tirolese, con le consuetudini di piccole minoranze come Ladini, Cimbri e Mocheni. La vita di montagna si identifica con le abitudini degli alpeggi, con...

Fave cibo simbolico

Fave cibo simbolico

La Faba vulgaris è una pianta della famiglia delle leguminose, coltivata in Europa fin dall’antichità sia a fini alimentari umani che animali. Per le caratteristiche botaniche e le proprietà...

Razza bovina Romagnola

Razza bovina Romagnola

La storia della razza bovina Romagnola ha origini antichissime: probabilmente i suoi antenati arrivarono in Italia con i Longobardi o i Goti, attorno al IV secolo d.C. Riconoscibile dal mantello grigio-chiaro tendente...

Ricettari e comunicare la cucina

Ricettari e comunicare la cucina

La parola ricetta deriva dal latino “recepita” e indicava prioritariamente l’ordinazione scritta indirizzata dal medico al paziente e al preparatore di farmaci. Verso la metà del Quattrocento il termine in...

Paletta di Coggiola

Paletta di Coggiola

Il nome richiama la forma dell’osso di spalla, tagliato in senso longitudinale. «Il maiale va ucciso dopo le consegne per la levata del sale dalli accensatori così da aver lo sale per le olle di teracreia...

 RICETTE


 RICETTA DEL GIORNO

Paella algherese - Copatza de suquet

Tritate finemente i pomodori secchi, le cipolle, peperoncino e schiacciate l’aglio. In una casseruola versate l’olio e rosolate il tutto a fuoco leggero. Eliminate poi l’aglio. Aggiungete il grongo, il polpo, le seppie (puliti e tagliati a pezzi) e i granchi. Rosolate e sfumate con il vino....

Trippa con la frittata

Trippa con la frittata

Pulire bene la trippa e farla bollire a lungo con tutti gli odori. Tagliare la trippa in piccole listarelle e farla insaporire in un tegame a fuoco lento con cipolla, basilico, aglio, prezzemolo, salvia e rosmarino...

Grano cotto lucano

Grano cotto lucano

Mettete due pugni di grano in un’ampia pentola con circa due litri d’acqua, portate ad ebollizione e lasciate cuocere a fuoco lento per un’ora. Nel frattempo, in una terrina sgranate un paio di melagrane, aggiungeteci...

Delizie all'arancio della Principessa

Delizie all'arancio della Principessa

In onore del «prezioso» contenuto di certi frutti fatati eccovi questa preparazione. Mescolate mandorle, zucchero e buccia grattugiata, con succo d'arance, fino ad ottenere una massa spalmabile. Fate con...

Frutta di martorana

Frutta di martorana

Sbollentare le mandorle, tritarle finemente con 250g di zucchero, quindi aggiungere 150g di glucosio. In un pentolino sciogliere il resto dello zucchero con il glucosio rimasto e portare ad ebollizione per 2 minuti....

Sfiziosità - Melanzane al cioccolato

Sfiziosità - Melanzane al cioccolato

Puliamo le melanzane privandole del torsolo. Tagliamole a fette per il lato lungo e disponiamole in una ciotola cosparse con del sale grosso. Lasciamole perdere l'amarognolo per 30 minuti. Passato questo tempo...

Fichi chini a crocette

Fichi chini a crocette

Tagliare i fichi a metà lasciandoli però attaccati alla base per poterli richiudere. Tritare grossolanamente la frutta secca, i canditi e la cioccolata. Amalgamare il trito ottenuto con la scorza...

Spaghetti alla Vittorio Emanuele II

Spaghetti alla Vittorio Emanuele II

Rosolate del prosciutto cotto tagliato a striscioline nel burro e nello strutto, sgocciolatelo e tenetelo in caldo. Fate imbiondire una cipolla ben tritata nel fondo di cottura, unite dei funghi freschi affettati, e...

Felafel (Falafel)

Felafel (Falafel)

Ingredienti: Ceci 300gr - 2 picchi d'aglio - 1 cipolla - 2 costole coriandolo - 2 cucchiai cumino - 1/2 cucchiaino lievito - 200 dl olio d'oliva - 2 cucchiai prezzemolo - sale - pepe. Preparazione: Immergete in acqua...

Tortelli alla lastra

Tortelli alla lastra

I tortelli alla lastra si preparano impastando sulla spianatoia della farina di grano tenero con acqua e sale. Si lavora la pasta con le mani e si stende con il matterello fino ad ottenere una sottile sfoglia....

Pizzalandrea

Pizzalandrea

Mettere la farina sulla spianatoia, impastatela con il lievito sciolto in circa un bicchiere d'acqua tiepida, l'olio e il sale. Lavorate bene la pasta per almeno un quarto d'ora, poi raccoglietela a palla, ricopritela...

Oss da mort alle mandorle

Oss da mort alle mandorle

Tagliare a metà per la lunga le mandorle. Mettere le mandorle in una casseruola assieme allo zucchero, la farina, il liquore e il pizzico di cannella, mescolare bene con un cucchiaio di legno. A parte montare a...

Risotto oro e zafferano di Gualtiero Marchesi

Risotto oro e zafferano di Gualtiero Marchesi

Ingredienti per 4 persone: 300 gr. di riso Carnaroli, 80 gr. di burro, 20 gr di parmigiano grattugiato, 5 gr di stigmi di zafferano, 50 gr di cipolla tritata, 2 dl di vino bianco secco, 1 l. di brodo leggero, sale e...

Bistecca fiorentina per Minerva

Bistecca fiorentina per Minerva

L'ambrosia era il cibo degli dei, ed aveva qualunque sapore si desideraasse, Noi ci siamo immaginati che l’alimento più adatto a sfamare la dea Minerva sia la parte più prelibata e “sapiente” della carne...

Sfiziosità - Asparagi alla Cupido

Sfiziosità - Asparagi alla Cupido

Ingredienti: Asparagi ben lavati e puliti, uova, ventresca di tonno, olio extra vergine di oliva, capperi, succo di limone, sale e pepe. Preparazione: Cuocete gli asparagi al vapore e fateli raffreddare. Amalgamate i...

Cinghiale arrosto di Asterix & Obelix

Cinghiale arrosto di Asterix & Obelix

Regia: Claude Zidi con Christian Clavier, Gerard Depardieu e Roberto Benigni. Siamo nel 50 a.C. in Gallia, e gli unici a resistere all’invasione dei Romani guidati da Giulio Cesare, sono gli abitanti di un piccolo...

 I PARTNERS

Esimple 3D realtime technology

 I TACCUINI

Tacuinum Barocco

L'occuparsi e lo scrivere di cucina barocca investe una dimensione culturale legata a formidabili dinamiche sociali e spettacolari, dove si instaura il legame tra la mensa e la cultura, tra il cibo e la politica. Gli aggettivi grandioso, mirabolante o meraviglioso, applicati ad architettura, pittura e musica prendevano vita anche sulla tavola barocca. Era nel banchetto, inteso come teatro per la messa in scena d'espressioni effimere, che predominavano forme e colori stupefacenti.

Tacuinum de' Dolci

In questo libro vi presentiamo storie e ricette dei più celebri dolci italiani: dalla A di amaretti alla Z di zuppa inglese. Ciò che vi narriamo è strettamente legato alla cultura e alle emozioni della tradizione pasticcera: dai dolci di pane d'epoca classica alle torte farcite barocche, per arrivare ai trionfi di creatività del '900. Viaggerete nelle corti, nei conventi, nelle botteghe d'arte bianca per scoprire come abili mani, amalgamando farina, uova, zucchero, creme, spezie o canditi, hanno creato cannoli, sfogliatelle, strudel, sbrisolone o tiramisù Di ciascun dolce vi proponiamo origine, tradizione e ricetta.

Tacuinum de' Hostarie

Con questo volume vogliamo percorrere la storia dell'ospitalità pubblica al fine di presentare i cibi che hanno saziato la "fame" dei viandanti d'ogni tempo: dai commercianti romani ai pellegrini medievali, dagli intellettuali del Grand Tour ai turisti enogastronomici. In questo viaggio di conoscenza la storia delle osterie occupa un posto speciale in quanto riflette la storia della cucina italiana: povera, fortemente diversificata, basata non sulla tecnica ma sulla conoscenza empirica e la trasmissione orale dei saperi. Le oltre 100 ricette storico-tradizionali raccolte nel volume sono di facile esecuzione.

Tacuinum Bizantino

Durante gli oltre mille anni dell'Impero Bizantino, il Mediterraneo fu la via delle arti e dei mestieri, delle scienze e dei metalli, dei tessuti e degli alimenti. La tavola dei bizantini, elaborata sulla tradizione gastronomica del mondo greco e romano, venne arricchita nel corso dei secoli da culture come la longobarda, la persiana e l'araba. Questo regime alimentare irradiò la sua influenza fino a tutta l'Età Moderna...

Taccuino de' Eccellentissimi

Negli ultimi decenni lo studio dell’alimentazione, dal cibo babilonese alla cucina molecolare, è diventato non soltanto un aspetto importante per comprendere le civiltà e le epoche, ma metro di paragone per la storia dei valori sociali. Questo libro raccoglie 80 personaggi famosi (condottieri, filosofi, letterati, viaggiatori, papi, sovrani, artisti e celebrità) dal'Età Antica al XX secolo...

Tacuinum SPQR

Nella Roma antica l’alimentazione corrispondeva ad un preciso codice sociale e comportamentale che ne stabiliva regole e valori. Fonti autorevoli riportano che in età Imperiale l’onore di un nobile romano si fondava sulla sua frugalità come sulla sua magnificenza di anfitrione, mentre l’etica di un principe era dettata prima di tutto dalla sua gola e dal suo stomaco...

Tacuinum Etrusco

L'abbiamo chiamato d'archeologia gastronomica, perché non essendo giunta a noi contemporanei, alcuna documentazione letteraria sulla gastronomia etrusca, è solamente dagli scavi, dai reperti, dagli affreschi murali, che si può tentare di dedurre quali pietanze comparissero nelle tavole di 2500 anni fa...

Tacuinum Medioevale

Nella storia della nostra civiltà, si intende con il nome Medioevo quel periodo che va da circa la metà del V secolo (caduta dell'Impero Romano), fino alla fine del 1400 (inizio delle scoperte e delle invenzioni). La storia del medioevo abbraccia pertanto un millennio, ed un quadro delle sue tradizioni non è sufficiente a caratterizzarlo in ogni sua epoca ed area geografica...

Tacuinum Rinascimentale

Il termine Rinascimento, usato per la prima volta dal Vasari, indica l'idea dell'inizio di una nuova epoca di rigenerazione dell'umanità. In questo periodo, che andò dalla fine del XIV sec. alla seconda metà del XVI, si affermarono gli ideali di una nuova vita elegante e raffinata. Grazie al mecenatismo di principi e signori delle corti italiane si aggregarono grandi intellettuali ed artisti che generarono opere immortali...

Tacuinum Templare

monaci guerrieri, campioni di celebrate imprese militari in Terrasanta, nella società medievale si distinguevano anche per l'adozione di un'alimentazione equilibrata e sana. I cavalieri d'ogni casa del tempio si cibavano soprattutto dei prodotti approvvigionati localmente, e in base alla loro Regola il posto d'onore sulla tavola spettava al pane. Venivano privilegiati legumi, pesce, verdure, uova e formaggi, mentre l'uso della carne era limitato a tre volte la settimana...

Tacuinum de' Afrodisiaci

Il Tacuinum de' Afrodisiaci è una pubblicazione realizzata da alcuni autori di questa rivista: Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini. Di afrodisiaci si parlava già nell'antichità. Presso molte popolazioni esistevano rimedi, piu` o meno efficaci, sia per gli uomini che per le donne, atti a stimolare e potenziare sessualità, eccitazione, nonché fertilità e gravidanza...