NOTIZIE


 NOTIZIA DEL GIORNO

Storia delle sorbe e loro uso

Sorbus è il nome con cui i latini citavano questa pianta, avendo tradotto il vocabolo celtico ‘sor’, che significa aspro, con allusione al sapore del frutto. Ne esistono molte specie e varietà, fra le quali l’aucuparia (prendere gli uccelli), i cui frutti venivano utilizzati...

Ingredienti magici e divinatori

Ingredienti magici e divinatori

Queste alcune pratiche magiche utilizzate nella società contadina, ritenute in grado di prevedere il futuro tramite gli alimenti. ALOMANZIA - Divinazione praticata tramite il sale. Una tecnica consiste...

PLATANO o plantano

PLATANO o plantano

Ecco una grossa banana, squadrata e quasi dritta, che quanto a dimensioni domina la banana che siamo soliti consumare e con cui è strettamente imparentata. Diverso anche il modo di gustare il platano, sbarcato...

CILE intense delizie fra le Ande e il mare

CILE intense delizie fra le Ande e il mare

Camminando per Santiago ci si accorge delle stranezze della cucina cilena. Innumerevoli profumi nascono dai vari locali disseminati lungo le vie. Si può sentire l’odore del pollo assado (alla piastra) che si...

Friuli Venezia Giulia: Piccolit e gli altri

Friuli Venezia Giulia: Piccolit e gli altri

Esiste un proverbio friulano che afferma: “Vigna nel sasso e orto nel grasso”. In realtà, quest’ambiente caratterizzato da terreni magri, ha un impasto mineralogico decisamente favorevole alla coltura di...

Cicchetti veneziani

Cicchetti veneziani

Si tratta di uno stuzzichino rompidigiuno, consumato di mattina quando non c'è tempo da perdere. A Venezia il cicchetto è associato indissolubilmente ad una "ombra", ossia un bicchiere di...

Salsa al pomodoro e panini

Salsa al pomodoro e panini

La prima ricetta di salsa di pomodoro è quella contenuta nel “Cuoco galante” di Vincenzo Corrado, consigliata per arricchire carni e pesce, e caratterizzata oltre che dalla presenza di poco olio, da quella di...

Sicilia dal Biblico al Marsala

Sicilia dal Biblico al Marsala

La storia dei vini di Sicilia, terra d’origine della civiltà mediterranea, si intreccia con i miti della religione ellenica. È storicamente provato che i primi coloni greci giunti a Naxos si siano...

Nascita del moderno ristorante

Nascita del moderno ristorante

Il consumo pubblico di cibo è sempre stato al tempo stesso un fatto privato (mangiare) e un evento collettivo (socializzare). L'atmosfera che si crea induce a scambiare qualche parola con chi è prossimo,...

Vita, mercato e norme medievali

Vita, mercato e norme medievali

Per parlare di cucina medievale, bisogna cercare di conoscere l’uomo del periodo che ci interessa. Quest’uomo è un fervente credente, rispettoso del potere religioso, angosciato dalla paura dell’Inferno....

Pane con fichi e prosciutto

Pane con fichi e prosciutto

Io mi domando chi sarà stato l'inventore, ad esempio, dei fichi col prosciutto. Come gli sarà venuto in mente questo geniale accoppiamento. Chi sa quante prove avrà fatto prima di giungere alla...

Marrone di San Zeno DOP

Marrone di San Zeno DOP

Il Marrone di San Zeno DOP presenta una forma ellissoidale con apice poco rilevato e facce laterali in prevalenza convesse. Il pericarpo è sottile, lucido di colore marrone chiaro con striature più scure.

Storia del tè

Storia del tè

Il tè è un notissimo infuso (o tisana) ricavato dalle foglie (spesso miscelate con altre spezie, erbe o essenze) di una pianta legnosa, la "Camellia sinensis". La più antica bevanda...

Ribes frutti di bosco

Ribes frutti di bosco

I frutti di bosco non hanno mai occupato un posto di primo piano nella storia della cucina, forse perché erano un cibo facilmente reperibile e consumato dalla gente di montagna e collina. Troviamo riferimenti...

Salmerino del Corno alle Scale

Salmerino del Corno alle Scale

Parente della trota fario e del salmerino alpino, questo salmonide è stato importato dall’America alla fine dell’Ottocento e si distingue per la livrea sgargiante: le pinne sono orlate di bianco, il dorso...

FILETTO di pecora e MUSTELA sarda

FILETTO di pecora e MUSTELA sarda

La Sardegna è un’isola dai caratteri forti, e i prodotti locali hanno conservato i sapori genuini. Pane fatto in casa, preparato nelle forme più originali a seconda delle ricorrenze religiose, verdure...

 RICETTE


 RICETTA DEL GIORNO

Succo d’uva

Prendete dei grappoli d’uva nera matura, e mettere gli acini in un colino dove vanno lavati bene sotto acqua corrente. In una pentola, versate gli acini e coprite per metà con l’acqua ,aggiungete il succo di limone, e cuocete a fuoco moderato a fiamma non troppo alta per evitare che troppa...

Piatti certificati Ristorante Ferdinando I - San Casciano dei Bagni (SI)

Piatti certificati Ristorante Ferdinando I - San Casciano dei Bagni (SI)

Cuocere i fagioli in acqua con il mazzetto di odori,cubettare le verdure,rosolarle con olio,aggiungere i fagioli cotti con poca acqua di cottura,il concentrato di pomodoro,cuocere per circa 20 minuti,regolare di sale...

Medaglioni di pesce spada

Medaglioni di pesce spada

Ponete quattro delle sei fettine di pesce spada su di una carta oleata imburrata, in modo tale da formare uno strato pressoché regolare. Spennellate con burro fuso. Le due fettine rimanenti tritatele finemente...

Ciammotte in umido dei Monti Lepini

Ciammotte in umido dei Monti Lepini

Dopo aver fatto spurgare le lumache, lavarle con acqua corrente, cospargerle con due manciate di sale e un paio di bicchieri di aceto e mescolarle. Dopo alcuni minuti, quando hanno tirato fuori tutta la bava, lavarle...

Piatti certificati Antica Cantina - Poppi (AR)

Piatti certificati Antica Cantina - Poppi (AR)

Budino di ricotta con verdure fresche di stagione - Svolgimento: Amalgamare gli ingredienti, setacciare la ricotta, ungere con olio gli stampini da budino Infornare per circa 15 minuti a forno moderato.Sfornare i...

Lenticchie agli odori

Lenticchie agli odori

Ingredienti (per 12 persone): 500 gr. di lenticchie secche, 30 gr. di panceta di maiale, 2 spicchi d’aglio, 1 rametto di rosmarino e di salvia, 3 foglie d’alloro, sale, pepe, una radice di zenzero, chiodi di garofano,...

Ranocchi o rane alla moda di Botticelli

Ranocchi o rane alla moda di Botticelli

Come consigliava il Platina rane o ranocchi andrebbero tenuti, debitamente spellati e privati della bile, per un giorno ed una notte nell’acqua fresca. Asciugare bene gli animali, infarinarli e metterli in una...

Puff-puff nigeriano

Puff-puff nigeriano

Miscelare la farina, lo zucchero, l'acqua e il lievito fino ad ottenere un impasto morbido; attenderne la lievitazione per circa 2 ½ ore. Mettere in una casseruola a fuoco basso l'olio vegetale, fino a 5 cm dal...

Piatti certificati Il Cioccolato di Carlo - Monte San Savino (AR)

Piatti certificati Il Cioccolato di Carlo - Monte San Savino (AR)

Fondere il cioccolato a bagnomaria e amalgamarvi l’olio; frullare le mandorle con lo zucchero a velo e il rum; formare col composto delle palline con le mani, infilzarle con un lungo stecchino di legno per immergerle...

Agnello allo yogurt (pirofila di elbasan)

Agnello allo yogurt (pirofila di elbasan)

Tagliate la carne a dadini e fatela rosolare in una casseruaola con 40 gr. di burro. Quando avrà preso colore, salatela, pepatela, bagnatela con un quarto di acqua e lasciatela cuocere fino a quando il liquido...

 Zuppa di fagioli di Sezze

Zuppa di fagioli di Sezze

Non ha rivali. Quella di Sezze è la migliore zuppa di fagioli dei Monti Lepini. Perché? Semplice: ogni paese dei Lepini ha la sua zuppa, il cui sapore, però, anche se gli ingredienti con cui viene...

Risotto ai funghi porcini e nepitella

Risotto ai funghi porcini e nepitella

Rosolare in una pentola 6 cucchiai di olio con gli spicchi d’aglio interi, il peperoncino tritato e la nepitella. Versare il riso e tostarlo fino a rendere i chicchi dorati, quindi sfumare con il vino bianco e lasciar...

Panchon spagnolo

Panchon spagnolo

Ingredienti: Farina di grano, Lievito naturale, Acqua, Sale, Burro, Zucchero, Foglie di verza. Preparazione: Impastare la farina con l’acqua, il lievito e il sale. Ottenere dei pani tondi che vanno avvolti in foglie...

Timballo di pane

Timballo di pane

Esistono svariati e gustosi espedienti per riciclare il pane. Va ricordato che il vezzo di usare il pane "residuo" per realizzare piatti e manicaretti è antico. E, a parte questo, è senza...

Timballo del Gattopardo

Timballo del Gattopardo

L'oro brunito dell'involucro, la fraganza di zucchero e di cannella che ne emanava, non era che il preludio della sensazione di delizia che si sprigionava dall'interno quando il coltello squarciava la crosta: ne...

Piatti certificati Osteria La Vecchia Frasca - Frascati (RM)

Piatti certificati Osteria La Vecchia Frasca - Frascati (RM)

Lessare la pasta in abbondante acqua salata. Soffriggere in olio e cipolla le zucchine tagliate a piccoli cubetti e lo speck tagliato alla julienne. Salare e pepare Sminuzzare i fiori di zucca. Scolare la pasta e...

 I PARTNERS

Esimple 3D realtime technology

 I TACCUINI

Tacuinum Barocco

L'occuparsi e lo scrivere di cucina barocca investe una dimensione culturale legata a formidabili dinamiche sociali e spettacolari, dove si instaura il legame tra la mensa e la cultura, tra il cibo e la politica. Gli aggettivi grandioso, mirabolante o meraviglioso, applicati ad architettura, pittura e musica prendevano vita anche sulla tavola barocca. Era nel banchetto, inteso come teatro per la messa in scena d'espressioni effimere, che predominavano forme e colori stupefacenti.

Tacuinum de' Dolci

In questo libro vi presentiamo storie e ricette dei più celebri dolci italiani: dalla A di amaretti alla Z di zuppa inglese. Ciò che vi narriamo è strettamente legato alla cultura e alle emozioni della tradizione pasticcera: dai dolci di pane d'epoca classica alle torte farcite barocche, per arrivare ai trionfi di creatività del '900. Viaggerete nelle corti, nei conventi, nelle botteghe d'arte bianca per scoprire come abili mani, amalgamando farina, uova, zucchero, creme, spezie o canditi, hanno creato cannoli, sfogliatelle, strudel, sbrisolone o tiramisù Di ciascun dolce vi proponiamo origine, tradizione e ricetta.

Tacuinum de' Hostarie

Con questo volume vogliamo percorrere la storia dell'ospitalità pubblica al fine di presentare i cibi che hanno saziato la "fame" dei viandanti d'ogni tempo: dai commercianti romani ai pellegrini medievali, dagli intellettuali del Grand Tour ai turisti enogastronomici. In questo viaggio di conoscenza la storia delle osterie occupa un posto speciale in quanto riflette la storia della cucina italiana: povera, fortemente diversificata, basata non sulla tecnica ma sulla conoscenza empirica e la trasmissione orale dei saperi. Le oltre 100 ricette storico-tradizionali raccolte nel volume sono di facile esecuzione.

Tacuinum Bizantino

Durante gli oltre mille anni dell'Impero Bizantino, il Mediterraneo fu la via delle arti e dei mestieri, delle scienze e dei metalli, dei tessuti e degli alimenti. La tavola dei bizantini, elaborata sulla tradizione gastronomica del mondo greco e romano, venne arricchita nel corso dei secoli da culture come la longobarda, la persiana e l'araba. Questo regime alimentare irradiò la sua influenza fino a tutta l'Età Moderna...

Taccuino de' Eccellentissimi

Negli ultimi decenni lo studio dell’alimentazione, dal cibo babilonese alla cucina molecolare, è diventato non soltanto un aspetto importante per comprendere le civiltà e le epoche, ma metro di paragone per la storia dei valori sociali. Questo libro raccoglie 80 personaggi famosi (condottieri, filosofi, letterati, viaggiatori, papi, sovrani, artisti e celebrità) dal'Età Antica al XX secolo...

Tacuinum SPQR

Nella Roma antica l’alimentazione corrispondeva ad un preciso codice sociale e comportamentale che ne stabiliva regole e valori. Fonti autorevoli riportano che in età Imperiale l’onore di un nobile romano si fondava sulla sua frugalità come sulla sua magnificenza di anfitrione, mentre l’etica di un principe era dettata prima di tutto dalla sua gola e dal suo stomaco...

Tacuinum Etrusco

L'abbiamo chiamato d'archeologia gastronomica, perché non essendo giunta a noi contemporanei, alcuna documentazione letteraria sulla gastronomia etrusca, è solamente dagli scavi, dai reperti, dagli affreschi murali, che si può tentare di dedurre quali pietanze comparissero nelle tavole di 2500 anni fa...

Tacuinum Medioevale

Nella storia della nostra civiltà, si intende con il nome Medioevo quel periodo che va da circa la metà del V secolo (caduta dell'Impero Romano), fino alla fine del 1400 (inizio delle scoperte e delle invenzioni). La storia del medioevo abbraccia pertanto un millennio, ed un quadro delle sue tradizioni non è sufficiente a caratterizzarlo in ogni sua epoca ed area geografica...

Tacuinum Rinascimentale

Il termine Rinascimento, usato per la prima volta dal Vasari, indica l'idea dell'inizio di una nuova epoca di rigenerazione dell'umanità. In questo periodo, che andò dalla fine del XIV sec. alla seconda metà del XVI, si affermarono gli ideali di una nuova vita elegante e raffinata. Grazie al mecenatismo di principi e signori delle corti italiane si aggregarono grandi intellettuali ed artisti che generarono opere immortali...

Tacuinum Templare

monaci guerrieri, campioni di celebrate imprese militari in Terrasanta, nella società medievale si distinguevano anche per l'adozione di un'alimentazione equilibrata e sana. I cavalieri d'ogni casa del tempio si cibavano soprattutto dei prodotti approvvigionati localmente, e in base alla loro Regola il posto d'onore sulla tavola spettava al pane. Venivano privilegiati legumi, pesce, verdure, uova e formaggi, mentre l'uso della carne era limitato a tre volte la settimana...

Tacuinum de' Afrodisiaci

Il Tacuinum de' Afrodisiaci è una pubblicazione realizzata da alcuni autori di questa rivista: Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini. Di afrodisiaci si parlava già nell'antichità. Presso molte popolazioni esistevano rimedi, piu` o meno efficaci, sia per gli uomini che per le donne, atti a stimolare e potenziare sessualità, eccitazione, nonché fertilità e gravidanza...